I luoghi di Dogman, il film di Matteo Garrone girato in provincia di Caserta

Il film che è valso 10 minuti di applausi dal pubblico di Cannes è stato girato a Pinetamare, in provincia di Caserta. Vediamo quali sono i luoghi di Dogman di Matteo Garrone

Dogman” è l’ultimo, applauditissimo film del regista Matteo Garrone, che è valso a Marcello Fonte la Palma d’oro come miglior attore protagonista all’ultimo Festival del Cinema di Cannes.

Il film è ispirato alla storia del “Canaro della Magliana”, Pietro De Negri, un tosatore di cani che, alla fine degli anni Ottanta, si macchiò di un omicidio efferato, uccidendo l’ex pugile Giancarlo Ricci. Garrone ha spostato la vicenda dei protagonisti del suo film dal litorale romano a quello domiziano, location già usata per un altro suo film, “Gomorra”, tratto dal romanzo di Roberto Saviano. Scopriamo quali sono questi luoghi e perché sono stati così fondamentali per la riuscita di “Dogman”.

Il luogo esatto in cui è stato girato il film è il Parco del Saraceno a Pinetamare, una frazione di Castel Volturno, in provincia di Caserta. La frazione è nota anche come Villaggio Coppola, uno degli esempi più lampanti di abusivismo edilizio in Italia.

La costruzione del villaggio è stata iniziata negli anni Sessanta, a opera dei fratelli Coppola, due imprenditori edili di Casal di Principe. L’idea dei Coppola era quella di ricreare la riviera di Rimini sul litorale domiziano, per cui cominciarono a costruire un centro turistico balneare polivalente con 8 grattacieli, diverse villette con vista mare, un centro commerciale, nuove strade, una nuova rete fognaria e una nuova rete elettrica. All’inizio, la zona era molto viva, grazie anche ai soldati della vicina base Nato, che avevano preso casa lì. In seguito al terremoto del 1980, invece, a Pinetamare si è cominciato a costruire in maniera invasiva e dissennata.

Negli anni successivi, la zona ha acquisito un aspetto totalmente diverso, che si è rivelato però determinante per l’ambientazione del film di Garrone: un luogo dal fascino spettrale e desolato, che assomiglia a un far west. Non solo: il regista Francesco Lettieri ha girato qui alcune scene del video di “Gaiola Portafortuna” di Liberato, il fenomeno musicale dell’anno.

Oggi, grazie ad alcuni interventi di riqualificazione ambientale, l’area è in fase di rilancio turistico. Inoltre, il calciatore del Napoli Marek Hamsik ha preso casa proprio nel Villaggio Coppola, diventandone cittadino onorario.

I luoghi di Dogman, il film di Matteo Garrone girato in provincia di Caserta

I luoghi di Dogman, il film di Matteo Garrone girato in provincia di&n...