La Via degli Dei in trekking e mountain bike

Tra Bologna e Firenze, la Via degli Dei è un affascinante percorso lungo alcuni tratti dell’antica via romana Flaminia Militare.

Ed è un itinerario perfetto per gli amanti del trekking e della mountain bike. Su Vacanzattiva itinerari dettagliati, tappa per tappa, alla scoperta delle bellezze del territorio.

Tappa 1 – Bologna

Antica, vivace, all’avanguardia: Bologna è uno dei luoghi più interessanti che si possono visitare percorrendo la Via degli Dei. Tappa imperdibile in città, Piazza Maggiore: circondata da palazzi medievali e rinascimentali come Palazzo d’Accursio, disegnata da splendidi monumenti come la Fontana del Nettuno e la Basilica di San Petronio, la sua parte centrale (soprannominata “il
Crescentone”) è una piattaforma pedonale leggermente rialzata.

Tappa 2 – Il Ponte di Vizzano

In provincia di Bologna, a Sasso Marconi, il Ponte di Vizzano attraversa il fiume Reno. Passavano da qui, nell’antichità, tutti coloro che intendevano percorrere la strada di collegamento Roma-Firenze con Bologna. Distrutto dal maltempo e dalle guerre, fu ricostruito nel 1926 per agevolare il passaggio di merci e persone; fatto saltare dai Tedeschi durante la II Guerra Mondiale, fu ristrutturato nel 1994. Ma, anche oggi che lo si può percorrere in auto, mantiene il suo aspetto un po’ “traballante”.

Tappa 3 – Il Contrafforte Pliocenico

Non c’è solamente la storia, lungo la Via degli Dei. Ci sono anche le meraviglie naturali. Il Contrafforte Pliocenico, ad esempio, è un insieme di rupi rocciose in pietra arenaria: 15 chilometri nella provincia di Bologna, tra le valli dei fiumi Setta, Reno, Savena, Zena e Idice. Come si è formato? Con la sedimentazione di sabbie e ghiaie che i torrenti appenninici hanno trasportato in un ampio golfo marino, occupante gran parte dell’Appennino Bolognese nei Plicocene (tra 5 e 2 milioni di anni fa). Oggi, centinaia di fossili marini qui incastonati raccontano la sua antichissima storia.

Tappa 4 – Monzuno

In provincia di Bologna, il piccolo comune di Monzuno regala una vista straordinaria sul Monte Venere, posto sullo spartiacque della valle dei torrenti Savena e Sambro. Da qui partono interessanti escursioni su questo monte, ma anche sul Monte Adone e nel vicino Parco Storico Monte Sole, dove – durante la II Guerra Mondiale – si compì un tremendo eccidio per mano dei militi nazi-fascisti.

Tappa 5 – La via Flaminia Militare

Percorrendo la Via degli Dei, si percorre parte dell’antica via Flaminia Militare, la strada fatta costruire dal console Caio Flaminio nel 187 a.C. A piedi oppure in mountain-bike, questa parte d’Italia è un luogo amato dagli escursionisti e da chi è in cerca di un turismo che sia sostenibile e autentico.

Tappa 6 – Il Santuario Madonna dei Fornelli

Già a partire dal Cinquecento, il Santuario della Madonna dei Fornelli (detto anche Madonna della Neve) regalava ai fedeli pace e un panorama straordinario. La chiesa fu eretta per ringraziare la Beata Vergine del pericolo scampato in seguito alla diffusione di una grave epidemia di peste. Oggi è una famosa meta per i viaggiatori spirituali.

 

Tappa 7 – La villa medicea del Trebbio

Ha la forma di uno splendido castello, questa villa posta lungo la Via degli Dei. Costruita nel suo nucleo centrale nel 1184 dai banchieri ‘de Pazzi, ha un perimetro rettangolare e un cortile nel cuore. Tutto intorno, vi sono i vigneti e gli uliveti classici dei paesaggi toscani. A rendere famosa la Villa il fatto che qui fu architettata la congiura contro i Medici, che nel 1478 portò all’uccisione di Giuliano, fratello del più famoso Lorenzo.

Tappa 8 – Il comune di Vaglia

A nord di Firenze, arroccato su di una collina, troviamo il comune di Vaglia. È la sede del Santuario di Monte Senario, ma è anche sede di molti altri luoghi religiosi: dalla chiesa di Sant’Andrea e Cerreto Maggio, costruita nel 1260 sui resti di un antico castello, fino alla chiesa di Santo Stefano a Pescina, al cui interno una terracotta raffigurante San Lorenzo è attribuita a Luca Della Robbia.

Tappa 9 – Il Santuario di Monte Senario

Costruito nel 1234 dai fondatori fiorentini dell’Ordine dei Servi di Maria, il Santuario di Monte Senario è uno dei più importanti luoghi di culto toscani. Recarsi qui significa vedere edifici straordinari: la Chiesa di Santa Maria, riportata allo splendore del Settecento, la Cappella del Santissimo, il Coro e il Convento con il chiosco quattrocentesco e la cisterna medicea.

Tappa 10 – Firenze

Tappa finale della via degli Dei è Firenze. Una delle città più belle d’Italia, più ricche d’arte e di storia, culla del Rinascimento e città natale di artisti e poeti. Tra i luoghi imperdibili, la Cattedrale di Santa Maria Novella, il Duomo con la Cupola del Brunelleschi, la Galleria degli Uffizi, Palazzo Vecchio e Ponte Vecchio.

 

In collaborazione con Vacanzattiva

La Via degli Dei in trekking e mountain bike