Vacanze in crociera, due viaggi in uno

Crociere abbinate a una breve visita di una città: è questa la la nuova tendenza di viaggio. Ecco alcune mete

Abu Dhabi, il terminal MSCCosa c’è di meglio per chi vuole conciliare la comodità del viaggio con il divertimento e la voglia di scoperta se non quella di imbarcarsi su una nave da crociera? Le tappe pianificate del viaggio vengono raggiunte puntualmente, mentre i crocieristi si godono il panorama in relax sorseggiando un aperitivo o immersi in una calda vasca di idromassaggio, senza dover pensare ad altro se non a divertirsi. Arrivati in porto, comincia il secondo viaggio, quello di scoperta: con o senza escursioni prenotate si sbarca e ci si avventura nell’esplorazione dei luoghi tanto comodamente raggiunti.

Una delle ultime mete di tendenza? Il Golfo Persico, alla scoperta delle città più affascinanti degli Emirati Arabi e dell’Oman. Tra i vantaggi la vicinanza all’Italia, che minimizza il jet-lag, l’accessibilità grazie a compagnie aeree tra le migliori al mondo come Ethiad ed Emirates, il caldo e il sole che in Medio Oriente splende anche d’inverno.

Tra le tappe scelte ad esempio da MSC Crociere Dubai, negli Emirati Arabi, dove sorgono gli alberghi più lussuosi del mondo come il Burj-El-Arab, un 7 stelle a forma di vela. La città nel 2020 ospiterà Expo e per l’occasione sta costruendo un nuovissimo aeroporto, che sorgerà tra Dubai e Abu Dhabi. Dubai è la città dei primati: è qui che sorge il Burj Khalifa, l’edificio più alto del mondo, costruito dagli architetti statunitensi Skidmore, Owings and Merrill, all’interno del quale sorge il lussuosissimo Armani Hotel. La città è anche uno dei templi mondiali dello shopping, soprattutto per il lusso e per l’elettronica. Qui sorge anche l’unica pista da sci del Medio Oriente, rigorosamente al coperto.

Si approda poi ad Abu Dhabi, città emergente e capitale culturale del Golfo. Gli architetti più famosi a livello mondiale sono stati chiamati qui per costruire ognuno un museo, senza limiti di budget. Jean Nouvel sta terminando la costruzione del Louvre di Abu Dhabi, a cui seguiranno i musei di Foster, Gehry, Zaha Hadid, Tadao Ando. Da non perdere la visita alla Grande Moschea Sheikh Zayed, una delle più grandi del pianeta. Chi arriva in aereo dall’Italia può imbarcarsi sulla nave dal nuovo terminal crociere MSC di Zayed Port, un mix architettonico tra Oriente e Occidente, e vedersi recapitata la valigia dall’Italia direttamente in cabina.

La navigazione prosegue verso l’Oman e le spiagge di Khor al Fakkan, località degli Emirati dalle spiagge incontaminate. Si approda poi alla magica capitale omanita Muscat, che stata dichiarata la 2° città più pulita del mondo dopo Singapore. Qui, dove le macchine sporche vengono multate, persino nel suq regna un’atmosfera di ordine. La prima visita va dedicata alla moschea, dal pavimento a specchio e dai prati dove crescono ordinatissimi fiori variopinti. Uno sguardo ammirato va rivolto alla fortezza Al-Jalali, uno degli edifici più antichi dell’Oman che risale al 1580, quando venne costruito sul vecchio porto di Muscat.

La nave passa poi nello stretto di Hormuz, nella penisola di Musandam, un pezzo di Oman incastonato negli Emirati, per arrivare a Khasab dove sorge uno dei castelli più belli del Paese. I suoi muri merlati e le massicce torri si stagliano sulle montagne circostanti, offrendo una vista incredibile. Khasab è celebre anche per i suoi fiordi dalle acque incontaminate, dove è possibile nuotare con i delfini.

Vacanze in crociera, due viaggi in uno