Sudafrica: il periodo migliore per visitare questa terra

La primavera è il periodo migliore per un viaggio in Sudafrica, ecco i motivi

Marzo, aprile e maggio sono il periodo migliore per visitare il Sudafrica, non solo per la mitezza del clima, ma soprattutto per la frequenza delle piogge, che, in questi mesi, inizia a diminuire.

Tuttavia, se state programmando un viaggio in Sudafrica, essendo un paese dalla latitudine molto estesa (si va dai 22 gradi e 20 di Beitbridge, il punto più a nord della nazione, ai 34 gradi e 51 di Cape Aghulas, il punto invece più a sud), è fondamentale sapere la località esatta in cui volete andare, al fine di individuare il periodo dell’anno migliore per prenotare.

Se, ad esempio, siete interessati a fare un safari nel Parco Kruger, nella regione del Bushveld, grande altopiano che occupa la zona nord- occidentale del paese, in cui il paesaggio è costituito, per lo più, dalla savana, è bene sapere che qui il clima risulta molto umido in estate (corrispondente al nostro inverno, dato che le stagioni sono invertite) e secco, invece, in inverno. Il periodo migliore per andare in quest’area è, senza dubbio, da maggio ad ottobre, non solo per l’assenza di piogge, ma anche perché la vegetazione, essendo meno fitta, consente di godere meglio della bellezza del paesaggio. Da non dimenticare, la fotocamera con cui immortalare qualche bell’esemplare di animale tipico della savana.

Qualora siate attratti dalla zona costiera, nei pressi di Durban, dove sono dislocate molte delle attrazioni di tipo turistico del Sudafrica, la scelta di quando andare risulta molto più ampia, in quanto il clima è mite tutto l’anno. Chiaramente, anche in questo, caso se volete ridurre al minimo il rischio di piogge, i mesi migliori sono da maggio a settembre.

Per gli amanti della natura, desiderosi di scoprire i mille colori di Città del Capo, nei pressi di Capo di Buona Speranza, primo insediamento dei bianchi del paese, è necessario sapere che in questa zona il clima è di tipo mediterraneo, dunque molto simile al nostro, anche se invertito, con estati calde e secche ed inverni rigidi e piovose. Il periodo migliore per andare in questa zona risulta, quindi, da novembre a maggio, in cui il clima è identico a quello nostro in estate. Tenete, però, presente, che, vista la diversa latitudine, i raggi del sole sono molto più diretti, dunque è facile scottarsi.

Per i temerari che, infine, volessero avventurarsi nell’estremo Sud del Sudafrica, raggiungendo Capo Agulhas (il termine deriva da “aghi”, alludendo agli aghi della bussola), il clima che troverete è di tipo continentale, con estati miti e inverni rigidi e piovosi: il periodo migliore, in questo caso, è gennaio. Questa zona, poco battuta turisticamente, offre invece una grande varietà di paesaggi; molto bella la zona dei vigneti, dove si producono ottimi vini.

Sudafrica: il periodo migliore per visitare questa terra