Tutto quello che c’è da sapere per un viaggio in Sri Lanka

Amata dalle coppie in luna di miele, l'isola di Sri Lanka, circondata dall'Oceano Indiano, offre spiagge da sogno e acque cristalline che poco hanno da invidiare alle vicine Maldive.

L’isola di Sri Lanka è conosciuta soprattutto per essere un meta prediletta dei viaggi di nozze. In effetti, tra villaggi di pescatori, foreste pluviali e antiche rovine, la ‘lacrima dell’India’ (chiamata così per la sua vicinanza al Paese) offre il mix perfetto per chi desidera trascorrere una vacanza completa, tanto più che spesso allo Sri Lanka si abbina una vacanza relax su un atollo delle Maldive.

Preparatevi ad una terra che saprà regalarvi emozioni intense. Un viaggio all’interno di una cultura millenaria, con templi e fortezze che affiorano dalla roccia e dal verde delle foreste. Bagnata dall’Oceano Indiano, è caratterizzata da spiagge incantevoli, ombreggiate dalle palme da cocco e contornate dalle colline lussureggianti, per un totale di 1300 km di costa.

Viaggio in Sri Lanka: clima e quando andare

Lo Sri Lanka grazie alla sua posizione nell’Oceano Indiano può essere visitato durante tutte le stagioni, basta scegliere la parte meno piovosa dell’isola. Le zone balneari più frequentate dai turisti si trovano a Sud, ma attenzione al periodo dell’anno in cui programmare la vostra vacanza: in particolare per lo Sri Lanka, meglio evitare il periodo dei monsoni che potrebbero rovinare il vostro soggiorno.

Il clima dello Sri Lanka è sempre caldo umido e le temperature sono elevate per tutto l’anno. La presenza dell’altopiano al centro dell’isola influisce molto sul corso dei monsoni e sulle condizioni climatiche dell’isola: per questo motivo il periodo migliore per visitare l’isola cambia a seconda della zona che visiterete. I mesi più adatti in generale sono quelli da gennaio a marzo, quando i monsoni sono rari e le precipitazioni scarse. Se volete visitare solo la costa orientale fatelo nel periodo tra maggio e settembre.

Come raggiungere lo Sri Lanka

L’unico modo per raggiungere lo Sri Lanka è in aereo. Le compagnie che volano in Sri Lanka sono numerose e dall’Italia sarà necessario effettuare almeno uno scalo per arrivare a destinazione. Voli diretti partono dagli aeroporti di Dubai o Monaco. Una delle compagnie più utilizzate è quella di bandiera cingalese, la Sri Lankan Airlines.

Una volta atterrati all’aeroporto di Colombo, la capitale dello Sri Lanka, il modo migliore per muoversi è utilizzare i trasporti pubblici. Le strade dell’isola sono strette e piene di curve e può essere difficile guidare in alcune circostanze: per questo motivo è consigliabile affidarsi alla ferrovia e alla fitta rete di autobus che collegano tutte le località principali dello Sri Lanka.

Cosa vedere in Sri Lanka

Oltre alle spiagge di sabbia bianca, l’isola dello Sri Lanka offre paesaggi mozzafiato e località incredibili da visitare. Da non perdere è la ex capitale, Anuradhapura: qui si trova l’albero più antico del mondo, sotto cui si crede che Buddha abbia avuto l’illuminazione.

Merita certamente una visita anche l’attuale capitale dello Sri Lanka. La città di Colombo è la più grande e vivace di tutta l’isola: visitate il quartiere coloniale, Cinnamon Gardens, per poi spingersi fino al centro ed esplorare il mercato di Pettah bazaar.

Una delle destinazioni più amate dai turisti è Sigiriya, un sito archeologico, Patrimonio dell’Umanità. Si tratta di una spettacolare formazione naturale, dominata da una massiccia colonna rocciosa dell’altezza di quasi 200 metri. Viene anche chiamata Roccia del Leone per via della somiglianza dell’entrata alla cittadella con le fauci del felino. Un panorama incredibile per godervi un angolo di Paradiso dell’isola.

Le spiagge più belle dello Sri Lanka

Tra le spiagge più famose, quelle di Tangalle, sono molto ambite da chi pratica immersioni, proprio per la presenza di relitti sommersi nei fondali. Di notte, le spiagge vengono animate dalle tartarughe marine che vengono a deporre le uova.

Altro luogo da sogno è la spiaggia di Mirissa dove si possono ammirare balene e delfini che solcano l’Oceano Indiano. Sulla costa ad est, vicino alla città di Batticaloa, ci sono le spiagge di Pasikuda e Kalkuda, con una sabbia bianca e morbidissima. Per ora sono luoghi ancora poco frequentati dal turismo di massa.

Tra le spiagge più frequentate ci sono invece Nilaveli Beach e Uppuveli. Uppuveli, a 6 km da Trincomalee, è un piccolo e suggestivo centro costiero costituito da una meravigliosa spiaggia di sabbia dorata, qualche centinaio di abitanti e alcune strutture turistiche. Consigliata anche la cucina a base di pesce freschissimo appena pescato. Per molti viaggiatori Uppuveli è la località più bella di tutto l’est dello Sri Lanka.

Nella zona a nord dell’isola ci sono altre spiagge incontaminate e immerse nella natura. Tra queste, le spiagge dell’isolotto di Mannar, pieno di numerose palme da cocco. Un isolotto, che si può raggiungere tranquillamente dall’isola principale attraverso il Ponte di Adamo, un sottile lembo di terra che in parte affiora dalle acque e in parte ne rimane appena sommerso formando una lunga striscia di secche calcaree, uno spettacolo per gli occhi!

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tutto quello che c’è da sapere per un viaggio in Sri Lanka