I 20 luoghi turistici più visitati d’Italia

La classifica annuale stilata da Select Italy

Sono appena stati pubblcati i dati relativi al numero di visitatori nei siti turistici d’Italia. Ecco quali sono i luoghi più visitati del Belpaese.

L’Anfiteatro Flavio o Colosseo viene visitato ogni anno da 5.625.219 turisti ed è il monumento italiano più visitato in assoluto. Se non lo avete mai visitato è ora di farlo, se invece lo conoscete già, forse non sapete ancora per esistono ben 80 ingressi e può ospitare fino a 50mila spettatori.

Gli scavi archeologici di Pompei hanno portato alla luce l’antica città romana sommersa dall’eruzione del Vesuvio del 79 d.C., pare il giorno successivo alle celebrazioni per la festa del Dio del fuoco. Il sito viene visto da 2.457.051 persone ogni anno

La maggior parte dei visitatori che si recano agli Uffizi a Firenze vanno per ammirare la splendida Nascita di Venere del Botticelli. Ben 1.875.785 persone l’anno.

All’Accademia fiorentina invece si va per ammirare il David di Michelangelo, la celebre scultura realizzata in marmo, considerata un capolavoro della scultura mondiale. E’ uno degli emblemi del Rinascimento nonché simbolo di Firenze e dell’Italia all’estero. Ben 1.257.261 visitatori.

Detto anche Mausoleo di Adriano, Castel Sant’Angelo, visitato da 918.591 persone ogni anno, è collegato allo Stato del Vaticano attraverso il corridoio fortificato del "passetto. Secondo la leggenda, un angelo apparve sul tetto di Castel Sant’Angelo brandendo una spada per dichiarare finita la peste del 590.

Il Giardino Boboli è un parco storico fiorentino e viene visitato ogni anno da 710.523 persone. Il punto più bello è quello in corrispondenza della centralissima Fontana del Nettuno

Alle porte di Torino, la Venaria Reale è un Patrimonio dell’Unesco rimasto chiuso per molti anni fino al 2007. Oggi è uno dei luoghi più visitati d’Italia, con 598.548 turisti l’anno. I suoi 80mila metri quadrati ospitano splendide stanze e un giardino favoloso.

Il museo egizio di Torino è considerato il più importante del mondo dopo quello del Cairo. Lo scorso anno sono stati 540.297 i visitatori.

Villa Borghese si trova all’interno della villa Borghese Pinciana. Il museo espone opere di Bernini, Canova, Caravaggio, Raffaello, Rubens e Tiziano. Si può considerare unica al mondo per il numero e l’importanza delle sculture del Bernini e delle tele del Caravaggio. Nel 2013 è stato il nono sito statale italiano più visto, con 498.477 visitatori.

Uno dei palazzi più famosi del mondo, Patrimonio Unesco e set di numerosi film. Il Palazzo Reale di Caserta viene visitato ogni anno da 439.813 persone. E’ circondata da un vasto parco nel quale si individuano due settori: il giardino all’italiana, in cui sono presenti diverse fontane e la famosa Grande Cascata, e il giardino all’inglese, caratterizzato da fitti boschi.

Meglio conosciuto come Ultima Cena, il Cenacolo Vinciano ospita il dipinto più famoso del mondo. Realizzato su parete è opera di Leonardo da Vinci ed è databile al 1494-1498. Viene conservato nell’ex-refettorio rinascimentale del convento adiacente al santuario di Santa Maria delle Grazie. Chi visita Milano non può non prenotare i 15 minuti di visita riservati a ciascuno dei 410.157 turisti.

Un capolavoro del Rinascimento italiano che figura nella lista dei Patrimoni dell’Umanità, Villa d’Este è uno dei siti statali italiani più visitati, con 399.577 visitatori. E’ uno dei migliori esempi di giardini del mondo, con viali alberati, centinaia di fontane e grotte

Palazzo Pitti, a Firenze, ospita diversi musei tra cui la Galleria Palatina, con capolavori di Raffaello e Tiziano. E’ adiacente ai giardini monumentali di Boboli. Viene visitato ogni anno da 386.993 persone.

Insieme a Pompei e a Torre Annunziata gli scavi archeologici di Ercolano formano un unico Patrimonio dell’Umanità dichiarato dall’Unesco nel 1997. Sono ben 327.054 i visitatori annuali. Il tratto del Corso Resina che dagli scavi archeologici arriva fino a Torre del Greco è chiamato Miglio d’Oro per le splendide ville del XVIII secolo allineate ai suoi lati. Da Ercolano parte anche la strada che conduce al Gran Cono del Vesuvio per la visita al cratere.

Il Museo archeologico nazionale di Napoli custodisce gli oltre 1.800 papiri trovati a Ercolano. Viene visitato ogni anno da308.387 persone.

E’ un museo statale fiorentino detto anche Mini-Duomo per via del tetto di mattoni rossi. Le Cappelle medicee sono il luogo di sepoltura della famiglia Medici, ricavato da alcune aree della basilica di San Lorenzo, al quale si accede dal retro della chiesa, in piazza Madonna degli Aldobrandini. Sono 300.894 i visitatori ogni anno.

Alle porte di Roma si trova uno dei siti archeologici più spettacolari del nostro Paese, Ostia antica. Ex accampamento militare, gli scavi di Ostia conservano i resti di parte della città antica, ritrovata nel corso del XIX e XX secolo. Insieme ai monumenti pubblici si sono conservate numerose strutture private che restituiscono l’immagine della vita quotidiana nell’antichità.

Sono ben 279.476 i visitatori che ogni anno si recano all’intero di questo spettacolo regalatoci dalla natura, la Grotta Azzurra di Anacapri. Gli imperatori romani che trascorrevano le vacanze sull’isola sembra la utilizzassero come piscina privata. La caratteristica migliore della Grotta Azzurra è il particolare gioco dei colori creato dalla luce esterna che penetra attraverso la sua parte sommersa, che può variare nelle diverse ore del giorno e col mutare delle condizioni atmosferiche.

Penultimo dei luoghi più visitati d’Italia (265.034 visitatori l’anno), il Museo Archeologico Nazionale di Venezia si trova in piazza San Marco e ospita splendidi capolavori artistici, tra cui alcune sculture greche e le splendide Collezioni Grimani.

Ultima in classifica è la galleria di Brera, a Milano, visitata ogni anno da 249.579 turisti che vengono ad ammirare le sale contenenti alcune delle opere più belle e famose del mondo come il Cristo morto del Mantegna e, la più ammirata, Il bacio di Francesco Hayez.

I 20 luoghi turistici più visitati d’Italia