Come andare all’isola dell’Asinara

Per andare all'Isola dell'Asinara, situata non troppo lontano alla città di Sassari, si possono utilizzare diversi mezzi di spostamento

Per andare all’Isola dell’Asinara è possibile usufruire dei servizi offerti dalle navi che ogni giorno circolano tra i principali porti dell’isola e i maggiori porti italiani situati nella zona. I primari porti di partenza per l’isola sono Porto Torres e Stintino. Trovandosi tra la Sardegna e la Francia, l’isola è ben collegata con vari mezzi pubblici sia francesi, che italiani. Per questo per andare all’Isola dell’Asinara è possibile partire sia dalla Francia, in particolare Corsica, che dall’Italia. Dalla penisola italica è possibile raggiungere i porti di Sassari, Cagliari, Alghero e Castelsardo, dai quali partono varie navi in direzione Porto Torres e Stintino.

Le rotte navali che partono dalle città sopracitate sono di breve durata e permettono ai turisti di godersi il mare a pieno. In alternativa è possibile partire da più grandi porti italiani, come Genova , Napoli o Roma. In questo caso il viaggio per andare all’Isola dell’Asinara sarà più costoso e anche più lungo. Come valida alternativa, i viaggiatori possono prendere in considerazione l’idea di viaggiare verso l’isola per mezzo di un aereo. In questo caso bisogna scendere nell’aeroporto di Alghero. Quest’ultimo è di portata internazionale e ogni giorno è collegato con i principali aeroporti europei.

Qualora non si voglia andare all’isola utilizzando i mezzi di spostamento pubblici, è possibile attraccare presso uno dei moli di Asinara con una propria imbarcazione privata. In tal caso ci saranno dei costi da sostenere per lasciare il proprio mezzo di spostamento nei pressi dell’isola. In compenso la barca avrà tutti i comfort. I principali porti dell’Asinara dispongono di tutti gli oggetti utili per la manutenzione delle barche e vi sono anche diversi servizi extra. Tuttavia, bisogna prendere in considerazione alcune indicazione qualora si voglia andare all’Isola dell’Asinara per mezzo di una barca propria.

In particolare i viaggiatori devono tenere in conto la pericolosità di un tale viaggio. Nella zona ci sono diverse correnti marine, che possono accelerare o rallentare, mettendo in tal modo in difficoltà l’equipaggio. Lo stesso può avvenire anche per le correnti d’aria che circondano l’isola. Per questo è consigliato raggiungere l’isola con un’imbarcazione privata solo nel caso in cui si è davvero esperti nei viaggi marini e il mare sia calmo. In tutti gli altri casi è consigliato utilizzare i mezzi di spostamento pubblici che collegano l’isola con la Sardegna o l’Italia continentale.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come andare all’isola dell’Asinara