I luoghi del cuore della regina Elisabetta II

Le case appartenenti alla Famiglia Reale sono ben trenta, ecco le sue preferite

Ngli ultimi anni, Sua Maestà la Regina Elisabetta II non viaggiava molto. Aveva passato il testimone a William e alla moglie Kate che presenzia(va)no a quasi tutti gli eventi ufficiali in giro per il mondo.

Cionondimeno non si può dire che la Regina fosse pigra. Senza fare troppi chilometri, si spostava spessissimo all’interno del Regno Unito, muovendosi tra una proprietà e l’altra. Noi conosciamo solo le più famose, quelle a cui Elisabetta era più affezionata, ma le case appartenenti alla Famiglia Reale sono ben trenta, tra campagna inglese, Scozia e persino Irlanda del Nord.

C’è una casa per ogni occasione: Balmoral – dove è morta – per l’estate, Sandringham per le vacanze di Natale,

Alcune di esse sono state aperte al pubblico dalla Regina stessa e possono essere visitate. Ecco le sei case reali alle quali la Regina Elisabetta II era più affezionata.

Il Castello di Balmoral, la residenza estiva

Balmoral è una proprietà privata di proprietà della Regina (ora di Re Carlo III) che si trova in Scozia, nei pressi di Aberdeen. È tra queste mura che Elisabetta II d’Inghilterra trascorreva la maggior parte delle estati e pare fosse la sua residenza preferita, così come lo era per la Regina Vittoria che l’aveva acquistata nel 1848 e che la definiva “il mio caro paradiso nelle Highlands”. Sarà stata felice Lilibet di aver chiuso gli occhi per l’ultima volta proprio qui.

Balmoral
Fonte: ©Jan Zabrodsky/123RF.COM
Il Castello di Balmoral in Scozia

Nella tenuta di Balmoral, la Regina aveva iniziato ad affittare alcuni cottage e, proprio in queti giorni, per far fronte alla risi economica, aveva addirittura deciso di ridurre i prezzi. Davvero un gesto regale…

Buckingham Palace, il quartier generale

Il Palazzo si trova nel quartiere di Westminster a Londra ed è la residenza reale più famosa. Appartiene alla Corona britannica fin dal 1837. Buckingham Palace è gigantesco. All’interno ci sono 775 stanze, tra cui 19 stanze di Stato, 52 camere da letto, 188 camere per la servitù, 92 uffici e 78 bagni. Il Palazzo può essere in parte visitato dal pubblico in quanto alcune delle sale sono aperte in determinati periodi dell’anno.

Una curiosità: delle 775 stanze che ci sono nel Palazzo Reale una è assolutamente inaccessibile, se non alla Regina Elisabetta. Un palazzo del genere, con la sua storia secolare non può non celare dei segreti. Si tratta della numero 1844 e si trova proprio sotto gli appartamenti di Stato. Vi si arriva attraverso la Grand Marble Hall, un salone d’ingresso interamente rivestito di marmo bianco.

picnic a Buckingham Palace
Fonte: iStock
L’inconfondibile Buckingham Palace a Londra

Deve il suo nome all’anno in cui fu ridecorata, in occasione della visita dello zar Nicola I. È qui che Elisabetta registrava i filmati di auguri di Natale inviati a tutti i sudditi del Commonwealth. Non si conosce la ragione precisa per cui la “room” accolga solamente alcuni ospiti e altri no, ma pare che questa tradizione sia una sorta di “portafortuna”, non solo per la Royal Family, ma anche per i sudditi.

Il Castello di Windsor, la casa di campagna

È la residenza dove si è rifugiata Elisabetta insieme alla sorella Margaret durante la Seconda guerra mondiale. Nella Contea del Berkshire, era divenuta, poi, la casa di campagna dove trascorrere i fine settimana non essendo lontana da Londra. Il castello con il grande parco occupa ben 13 acri.

esterno residenza regina elisabettta
Fonte: 123RF
Il Castello di Windsor

All’interno del Castello di Windsor ci sono mille stanze, il più grande castello abitato del mondo. Da qualche anno è stato aperto al pubblico e può essere visitato. Tra aprile e luglio dal lunedì al sabato si può assistere alla cerimonia del cambio della guardia.

Holyrood Palace, la residenza scozzese

Il palazzo di Edimburgo era la residenza ufficiale della Regina in Scozia ed era dove si fermava in occasione di tutti i suoi viaggi diretti a Nord, che solitamente si svolgevano la prima settimana dell’estate quando si tiene un evento chiamato “Holyrood Week.” In origine era un monastero, fondato nel 1128.

Sandringham, la casa delle vacanze

Tra le residenze estive della Regina Elisabetta, Sandringham, una splendida villa di campagna nella Contea di Norfolk, era sicuramente quella a cui era più legata per motivi sentimentali. Ci andava spesso durante l’estate, ma sicuramente non mancava mai nei mesi di settembre e ottobre in occasione della ricorrenza della morte del padre Giorgio VI che avvenne proprio qui nel 1952.

Sandringham-airbnb
Fonte: 123rf
La tenuta di Sandringham, residenza della Regina Elisabetta

La Famiglia Reale ci viene ogni anno anche a Natale. Famosa è la passeggiata nel giorno di Natale verso alla St. Mary Magdalene Church che viene ripresa da tutti i media.

Era proprio d pochi giorni prima della morte della Regina la notizia che Elisabetta aveva deciso di affittare, per brevi periodi, un cottage all’interno della proprietà attraverso Airbnb. Si tratta del villino destinato al giardiniere della Regina, la Garden House, ma a vederlo sembra proprio una piccola reggia.

Il Castello di Hillsborough, la residenza irlandese

Proprio come per Holyrood Palace in Scozia, anche il Castello di Hillsborough che si trova nella Contea di Down, a Ovest di Belfast, era la residenza ufficiale della Regina durante i suoi viaggi nell’Irlanda del Nord.

È anche la residenza ufficiale del Segretario di Stato dell’Irlanda del Nord. Costruito nel 1770, questa splendida residenza è immersa in un parco di cento acri con meravigliosi giardini. Il castello può essere visitato dal pubblico.

Hillsborough-Castle-irlanda-nord
Fonte: @Donal Maloney - Tourism Northern Ireland
Il Castello di Hillsborough nell’Irlanda del Nord