Belli e trendy, i passaporti diventano un oggetto da collezionare

Ne esistono alcuni davvero incredibili, da conservare come un cimelio: ecco i passaporti più belli del mondo

Quando si parla di passaporti, le notizie si accavallano: sono moltissime le informazioni che riguardano questo importantissimo documento di viaggio, che si tratti della prima volta che lo facciamo oppure dell’ennesimo rinnovo. Ma dietro un semplice libretto (almeno nel suo aspetto esteriore) si celano molti piccoli segreti.

Ad esempio, di recente vi abbiamo svelato quali sono i passaporti più potenti del 2020 – ovvero quelli grazie ai quali si può avere libero accesso ad un maggior numero di Paesi nel mondo. E che dire dei trucchetti per poter ottenere il documento nel modo più veloce possibile? Insomma, abbiamo spesso parlato del passaporto, e in questa occasione vogliamo rivelarvi una curiosità davvero particolare: abbiamo infatti scoperto che ce ne sono alcuni molto belli e originali, dei veri e propri pezzi da collezione.

Partiamo da quello italiano, un piccolo libricino che quasi tutti noi conosciamo da vicino, inseparabile compagno delle nostre avventure in giro per il mondo. Oggi la sua copertina è rossa e non presenta particolarità, ma non tutti sanno che in passato era di tutt’altro colore: fino al 1953 è stato infatti blu, mentre fino al 1966 era verde. Probabilmente, qualcuno lo possiede ancora come un cimelio.

Tra i più belli di sempre, c’è sicuramente il nuovo passaporto norvegese. Pochi anni fa è stato indetto un concorso per progettare il design del documento di viaggio, e ciò che ne è emerso non potrà che lasciarvi a bocca aperta: al suo interno, ci sono pagine animate, illustrazioni luminose che, se esposte ai raggi UV, mostrano l’immensa bellezza dell’aurora boreale. Purtroppo, a causa di alcuni disguidi il passaporto non è ancora stato rilasciato. Stando alle ultime notizie, dopo il settimo rinvio il documento dovrebbe essere introdotto nell’ottobre del 2020.

Anche l’Austria ha dimostrato una certa originalità, in quanto a passaporti. Le sue pagine possiedono ciascuna lo stemma di una provincia, in modo tale da essere ognuna diversa dall’altra. In India, forse, i documenti non sono particolarmente interessanti dal punto di vista del design, ma possono contenere addirittura 60 pagine – a prova di esperto viaggiatore! Mentre la Thailandia sfoggia, in copertina, il suo bellissimo emblema nazionale, il Garuda: si tratta di una divinità sotto le sembianze di aquila, che simboleggia il potere del sovrano.

Il passaporto rilasciato dalla Finlandia vanta, nel margine inferiore di ogni pagina, l’immagine di un alce. Sfogliando rapidamente il libretto, il disegno si anima e l’animale sembra mettersi a correre. Avete mai sentito parlare del Principato di Sealand? Secondo i suoi custodi, la piattaforma artificiale creata dal governo inglese nel corso della Seconda Guerra Mondiale e ancorata a poca distanza dalle coste britanniche, sarebbe una micronazione indipendente, sebbene non riconosciuta da alcun Paese al mondo. Il suo passaporto è completamente nero, una scelta decisamente bizzarra.

Ma il passaporto più bello di sempre è probabilmente quello canadese. Se ad una prima occhiata non sembra avere caratteristiche eccezionali, con una luce diversa ne rimarrete sorpresi. Sulle sue pagine sono infatti impresse delle immagini che ritraggono alcuni dei luoghi più suggestivi del Paese, come ad esempio la sede del Parlamento di Ottawa, le Cascate del Niagara e Capo Spear, il punto più orientale del Canada. Una volta esposte ad una luce UV, mostra però degli effetti speciali: arcobaleni, fuochi d’artificio e cieli stellati compaiono sulle pagine, dando vita alle immagini che vi sono stampate.

Insomma, una volta arrivati alla fine della loro “vita”, questi documenti potrebbero diventare degli oggetti da tenere con grande cura. Saranno non solo un bellissimo ricordo dei nostri viaggi, ma anche dei pezzi da collezione che faranno l’invidia di coloro che possiedono, invece, un banale passaporto senza effetti speciali.

passaporto

Passaporto – Foto: iStock

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Belli e trendy, i passaporti diventano un oggetto da collezionare