Ecco perché prenotare ora un tour alla scoperta del Titanic

Presto il Titanic non ci sarà più: le ultime immagini subacquee hanno rivelato la sconcertante verità

Il leggendario Titanic potrebbe presto non esistere più, quindi bisogna affrettarsi se si ha intenzione di partecipare ad una delle spedizioni organizzate per visitare il suo relitto. Dalle ultime immagini subacquee è infatti emerso che le sue ultime parti ancora in piedi si stanno letteralmente disgregando.

Il transatlantico inglese, fiore all’occhiello della White Star Line, venne costruito nei primi anni del ‘900 ed effettuò la sua prima (e ultima) traversata partendo da Southampton il 10 aprile 1912, con oltre 1300 passeggeri e circa 900 membri dell’equipaggio a bordo. Appena 4 giorni dopo, il Titanic si scontrò contro un enorme iceberg, dando vita a uno degli incidenti più drammatici di tutti i tempi. Nella notte tra il 14 e il 15 aprile di quell’anno, la nave si inabissò nelle acque dell’oceano Atlantico, a circa 400 miglia dalle coste di Terranova, in Canada. Sono passati oltre 100 anni dalla collisione con l’iceberg, e il relitto del Titanic si trova ancora sul fondale oceanico.

Ma in questi giorni è emersa una verità che ha riscosso grande clamore: il transatlantico si sta sbriciolando sotto l’azione delle correnti atlantiche e dell’erosione del sale. Un team di sub ha effettuato una nuova immersione nei luoghi dell’affondamento, per scoprire le reali condizioni del relitto. L’ultima volta che qualcuno aveva accertato lo “stato di salute” del Titanic era stato ben 14 anni fa. Le foto che gli esperti hanno scattato mostrano come le ultime sezioni della nave rimaste ancora in piedi si stiano pian piano disintegrando. Ruggine, alghe, colonie di pesci: questo è ciò che rimane del leggendario transatlantico, le cui avventure sono state raccontate da James Cameron nel 1997, grazie al film Titanic con Leonardo Di Caprio e Kate Winslet.

Il capolavoro cinematografico ha avuto un tale successo che ha permesso alla nave (e alla sua tragica storia) di entrare nel cuore di milioni di persone in tutto il mondo. Pensare di essere in procinto di perderla per sempre è struggente. Ma è ancora possibile vivere un’esperienza indimenticabile, grazie ai tour organizzati che permettono di raggiungere le profondità marine per visitare il relitto del Titanic. Si tratta di un’immersione difficile e molto costosa, di certo non adatta a tutti (guai a soffrire di claustrofobia, ad esempio). Potrebbe però essere una delle ultime occasioni per portare a casa un ricordo vivido e indelebile dello sfortunato transatlantico.

Ecco perché prenotare ora un tour alla scoperta del Titanic