La “Signora Bietikow”: la mummia di oltre 5000 anni trovata in Germania

Una mummia di oltre 5000 anni fa è emersa per caso vicino a Berlino, un ritrovamento forse legato al nostro Ötzi, "l'uomo di ghiaccio"

È una scoperta accidentale quella che è avvenuta a Bietikow, nella regione del Brandeburgo che circonda Berlino e non lontana dal confine con la Polonia, che ha portato alla luce i resti della “Signora Bietikow” (“Lady of Bietikow”) una donna che visse, molto probabilmente, tra il 3.400 e il 3.300 a.C. e deceduta intorno ai 40 anni.

La “Signora Bietikow” contemporanea, quindi, di Ötzi, “l’uomo di ghiaccio” i cui resti mummificati furono scoperti nel 1991 in un ghiacciaio alpino, al confine tra Italia e Austria, e oggi conservati al museo di Bolzano, spoglie che attirano al Museo di Ötzi circa 260.000 visitatori all’anno. Tuttavia, l’archeologo Philipp Roskoschinsky ha spiegato che quella di Ötzi fu una scoperta ben più spettacolare poiché “era una mummia naturale”. Ciò significa che non solo le ossa sono state preservate, ma anche tutti i tipi di materia organica, pelle e organi.

Ritornando alla nostra “Signora Bietikow” è importante sottolineare che i suoi resti mostrano che questa donna fu sepolta durante il periodo neolitico, più di 5.000 anni fa, in una posizione accovacciata, una delle più antiche forme di sepoltura dei morti.

Alcuni denti della mummia rivenuta in Germania sono abbastanza consumati, e a tal proposito Bettina Jungklaus, anche lei archeologa, ha descritto nel dettaglio la mascella dello scheletro: “Normalmente c’è dello smalto sulla superficie dei denti. Qui però è molto consumato. Lo smalto è completamente assente e questo ci permette di trarre conclusioni sull’alimentazione: era indubbiamente molto ricco di fibre, molto duro”.

Verranno, chiaramente, condotti ulteriori esami al fine di determinare se la donna provenisse effettivamente da questa regione o se fosse emigrata. Ötzi, “l’uomo di ghiaccio” più o meno contemporaneo alla “Lady of Bietikow”, indossava un copricapo di peli d’orso e legging di pelle di capra. Il corpo di Ötzi era ricoperto da 57 tatuaggi, una delle tracce più antiche della pratica mai scoperte.

Insomma, quella avvenuta a Bietikow è una scoperta assolutamente peculiare e di cui sentiremo parlare ancora per via del suo probabile legame con Ötzi, oltre al fatto che è possibile definirla un vero e proprio evento di serendipità, considerando che è avvenuta per caso durante i lavori di sterro per la costruzione di alcune turbine eoliche.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La “Signora Bietikow”: la mummia di oltre 5000 anni trovat...