Shopping a bordo degli aerei: perché il duty free shop conviene

Quando si vola si può fare dell’ottimo shopping. Ecco cosa conviene comprare

Spesso quando si è a bordo di un aereo non si fa caso all’assistente di volo che passa lungo il corridoio con il carrello del duty free shop (letteralemnte, “negozio senza imposte”) E spesso, se non per ingannare un po’ il tempo, non si sfoglia neppure il magazine della boutique di bordo. Invece fate male. Perché sugli aerei si può fare dell’ottimo shopping.

Ci sono dei prodotti in vendita che costano meno in aereo che nei negozi, non solo di quelli dell’aeroporto, ma anche di quelli della vostra città. Per esempio, gli adattatori universali, che sono fondamentali per chi viaggia spesso in giro per il mondo, costano meno in aereo. Così come i pesa valigie, utilissimi per non sforare il peso consentito del bagaglio ed evitare di pagare un extra. E anche certi accessori, come gli occhiali da sole o i foulard. Per non parlare poi degli alcoolici che in aereo sono più convenienti. Il motivo è molto semplice: questi prodotti sono venduti esentasse, quindi si risparmia almeno il 10-20% se non di più. I negozi duty-free, infatti, si trovano in zone franche come negli aeroporti (e sugli aerei, appunto), sulle navi da crociera e in certe zone geografiche di confine.

Ma al di là della convenienza, alcuni oggetti in vendita in aereo non si trovano da nessun’altra parte. Certe aziende, infatti, producono accessori in esclusiva per le compagnie aeree che sono in commercio solo a bordo dei loro voli.

Si tratta il più delle volte di marche originarie dello stesso Paese della compagnia di bandiera, un modo per far conoscere il brand anche agli stranieri che volano con quel vettore. Ma non solo ovviamente, perché ci sono marchi che si trovano sui magazine a bordo di aerei di diverse compagnie.

Alcuni accessori, inoltre, sono studiati proprio per chi viaggia in aereo. Possono essere shopper pieghevoli da portare sempre con sé durante una vacanza; pochette multiuso per documenti di viaggio ma anche per riporre il denaro o da indossare la sera come un’elegante clutch; pashmina multi task da usare per proteggersi dal freddo, dal caldo o da indossare sul capo se si visita un Paese musulmano, per esempio, o se piove.

E poi ci sono le mini confezioni di creme, trucchi, profumi, nei formati consentiti a bordo degli aerei (50 o 100 ml) e che non si trovano in nessuna profumeria a terra.

Qualcuno ha già capito che fare shopping in volo conviene. Tanto che certe compagnie aeree hanno addirittura deciso di aprire uno store online sul loro sito per vendere gli stessi prodotti anche senza dover per forza volare. E agli stessi prezzi.

C’è persino chi accetta prenotazioni sul sito, così, una volta saliti a bordo, si potrà ritirare il proprio gadget ordinato in precedenza. E portalo, come dono, a chi si va a visitare dall’altra parte del mondo. Quindi, se quando viaggiate non trovate nessun souvenir interessante, niente paura: in aereo avrete tutto il tempo di fare shopping.

aereo-acquisti-convenienti-duty-free-shop

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Shopping a bordo degli aerei: perché il duty free shop conviene