Visitare Padova in bicicletta: cosa vedere e che giro fare

Padova in bicicletta si visita molto volentieri. La città è attrezzata con piste ciclabili che la rendono particolarmente fruibile agli amanti delle due ruote

Padova in bicicletta è una città molto bella da visitare. Grazie al recente servizio di bike sharing da poco messo in funzione e alle numerose piste ciclabili che l’amministrazione comunale ha messo a disposizione della comunità, la visita in bici della città è particolarmente consigliata. Di monumenti e piazze da vedere Padova ne è ricchissima. La forte vocazione culturale della località fa da richiamo ogni anno a migliaia di turisti. Tra i tanti luoghi da visitare c’è assolutamente la Basilica di Sant’Antonio, luogo di culto e di interesse per i fedeli, ma non soltanto. Una visita la merita anche la Cappella degli Scrovegni dove sono custoditi degli affreschi di Giotto di una bellezza straordinaria.
Nel centro della città, chiuso al traffico, c’è il Palazzo della Ragione, anche chiamato Salone, che è caratterizzato dalla forma del tetto che ricorda la carena di una nave.

A pochi colpi di pedale si trova il famoso e rinomato Caffè Pedrocchi dove, un tempo, si riunivano intellettuali, studenti e cittadini provenienti anche da lontano. Un giro per Padova in bicicletta non può non passare per una delle piazze europee più grandi in assoluto: si tratta di Prato della Valle. Un luogo suggestivo in cui al centro si trova una piccola isoletta costeggiata da un canale. Il tutto adornato dalla presenza di due ordini di statue che rappresentano artisti, professori, governanti e condottieri che hanno avuto un legame particolare con la città di Padova. Un luogo molto suggestivo in cui si danno spesso appuntamento turisti incuriositi dalla vastità del luogo e dall’originalità della sua composizione.

Se invece preferite visitare le zone più periferiche di Padova in bicicletta, per conoscere più da vicino il contesto in cui è inserita questa sorprendente città, esistono diversi tracciati ad anello che meritano di essere percorsi. Dopo aver montato la vostra bici sull’ auto, potete parcheggiare nella zona della Cappella degli Scrovegni e da qui, in sella, seguire la via d’acqua del canale Piovego: un percorso di 11 chilometri che attraversa il quartiere universitario per poi passare attraverso la Porta Ognissanti. Da qui si abbandonano le mura cinquecentesche per proseguire lungo il canale San Gregorio e poi lungo il canale Scaricatore. L’area è particolarmente indicata per gli amanti dello sport con diverse infrastrutture aperte al pubblico. Insomma, visitare Padova in bicicletta è un’esperienza che merita di essere vissuta.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Visitare Padova in bicicletta: cosa vedere e che giro fare