Mauritius, l’isola di chi vuole sognare

Oltre 300 chilometri di coste, con lagune paradisiache, spiagge di sabbia bianca, mare color smeraldo e vulcani

Oltre 300 chilometri di coste, con lagune paradisiache, spiagge di sabbia bianca, mare color smeraldo, una temperatura dell’acqua che varia tra i 22° e 27°C e una barriera corallina da documentario del National Geographic. Questa è l’isola di Mauritius (è una, quindi è sbagliato dire “le” Mauritius), una delle mete tropicali che fanno più sognare gli amanti dei viaggi, delle vacanze relax, del sole e della tintarella. La prima che visiteremo quando #torneremoaviaggiare.

mautirius-spiaggia

Il paradiso di Mauritius @123rf

A seconda della zona dell’isola ci sono spiagge diverse. A Nord si trovano quelle più popolari e da cartolina, come Trou aux Biches, Mont Choisy, Grand Baie. A Est ci sono le lagune dalle acque turchesi. La costa di Belle Mare è tra i punti più belli di questa zona, con la sua bellissima spiaggia di sabbia bianca. La strada costiera che va da Palmar (dove sono concentrati alcuni dei resort più belli dell’isola e dove è stato di recente inaugurato anche il C Mauritius) a Trou d’Eau Douce si snoda fino a Grand Port e termina nel villaggio di Mahebourg.

c-mauritius-palmar

Il C Mauritius Palmar appena inaugurato @Ufficio stampa

Chi sceglie la costa Sud troverà scenari più selvaggi e scogliere su cui s’infrangono le onde dell’oceano. Come Blue Bay, il parco marino dove ammirare i coralli dalla terraferma, o Gris Gris, mentre a Ovest c’è il paradiso di surfer e kite surfer per via delle correnti. Qui si trovano comunque spiagge di sabbia bianca come la famosa Flic en Flac ma è anche la zona migliore dove provare a nuotare insieme ai delfini.

Mauritius è una delle mete predilette dalle coppiette in luna di miele, certo, ma non solo. Oltre alle splendide spiagge – cale, calette e lunghe distese sabbiose – a fare loro da cornice sono le cime delle alture vulcaniche, ricche di una rigogliosa vegetazione quasi primordiale.

Mauritius infatti è l’isola “green” per eccellenza. Nell’entroterra si trovano scenari mozzafiato in mezzo al verde, cascate nascoste (Chamarel, quelle delle “Terre Colorate“, Rochester e Tamarin , piantagioni di tè e di canna da zucchero, giardini tropicali e parchi naturali. Un vero Eden, insomma. Basta seguire le tracce di Charles Darwin, che pare sia stato il primo a raggiungere la vetta di Mont Pouce, la montagna che prende il nome dalla caratteristica forma di pollice all’insù. Dalla cima di quello che è uno dei rilievi più elevati dell’isola (812 metri), si può ammirare un panorama a 360 gradi sulla parte settentrionale dell’isola, inclusa la Capitale, Port Louis. La cima più alta, invece, è quella di Piton de la Petite Rivière Noire (828 metri).

mautirius-montagne-vulcani-laghi

laghi, montagne e vulcani a Mauritius @123rf

Spostandosi più a Sud imperdibile è l’escursione sul monte di Le Morne Brabant, un sito dichiarato Patrimonio dell’Unesco nonché simbolo della liberazione dalla schiavitù in quanto contribuisce a raccontare un pezzo importante della storia dell’isola.

Nelle vicinanze di Curepipe si trova, invece, Trou aux Cerfs, il vulcano dormiente più famoso di Mauritius. Nel centro del cratere, circondato da una vegetazione lussureggiante, si è formato un meraviglioso lago.

Vi è venuta voglia di prenotare subito un viaggio per Mauritius? Intanto provate a vincere un soggiorno pubblicando un video su Intagram con l’hashtag #CostanceWithU. È in palio un soggiorno di sette notti per due persone con trattamento di pensione completa in una delle sette proprietà del gruppo Constance Hotels & Resorts (solo a Mauritius ce ne sono due, Belle Mare Plage e Le Prince Maurice. Anche il trasferimento da e per l’aeroporto è incluso. Bisogna prenotare solo il volo. Il concorso termina l’11 maggio 2020 e il vincitore sarà annunciato il 15 maggio sull’account Instagram.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mauritius, l’isola di chi vuole sognare