Da Portopalo ad Aci Trezza: on the road della Sicilia sud-orientale

La regione italiana che più si presta ad un tour in macchina è la Sicilia: ecco un suggestivo itinerario, tra riserve naturali, borghi e isolotti

Che l’Italia sia perfetta per un viaggio on the road, è quasi scontato. Ma tra tutte le regioni, ce n’è una che particolarmente si presta per un tour in macchina: è la Sicilia, e il motivo è presto detto.

Il mare, i siti archeologici, i piccoli borghi, la natura selvaggia: un viaggio on the road in Sicilia regala una straordinaria varietà di paesaggi. E ogni angolo merita uno stop, per riempirsi il cuore di bellezza. Tra gli itinerari più suggestivi vi è quello che conduce alla scoperta della Sicilia sud-orientale, ed è lì che oggi vi consigliamo di andare.

Punto di partenza è Portopalo, antico borgo marinaro che guarda all’isolotto di Capo Passero, separato dalla terraferma da una striscia di mare lunga 300 metri e poco profonda, percorribile in canoa, in pedalò o approfittando del passaggio di una barchetta di pescatori. Una volta sbarcati sull’isola, ci si potrà godere tutto il fascino esotico di una spiaggia ambrata finissima che scende verso il mare.

Poco lontano vi è un’altra isola bellissima: è l’Isola delle Correnti, che sorge laddove il Mar Ionio incontra il Mar Mediterraneo e che – un tempo – era abitata dal guardiano del faro con la sua famiglia.

Portopalo di Capo Passero

Il viaggio presegue verso Marzamemi, tra i più incantevoli luoghi della Sicilia. A pochi chilometri da Pachino e da Noto, questo colorato borgo marinaro si sviluppa tutto sul mare: attorno all’anno Mille, gli Arabi costruirono qui una tonnara, che fu per molti secoli una tra le più importanti della regione e che la famiglia Villadorata ampliò, quando fece costruire anche la chiesa di San Francesco di Paola e le case dei pescatori.

Ma è tutta bella, Marzamemi. A cominciare da quella piazza Margherita su cui s’affacciano le due chiese, con l’antichissima panetteria “Casa del Forno” e coi porti naturali della Fossa e della Balata a fare da cornice. Location di numerosi film, è uno di quei luoghi da vedere una volta nella vita. Fermandosi la sera, quando le lucine creano un’atmosfera ancor più magica.

Come arrivare e cosa vedere a Marzamemi e nei dintorni

Marzamemi

Ultime tappe di un on the road della Sicilia sud-orientale sono Vendicari e Aci Trezza. La prima è una riserva naturale splendida, con spiagge affacciate su di un mare cristallino (tanto da essersi meritato le quattro Vele Blu di Legambiente). La più famosa è Calamosche, che gli abitanti chiamano “Funni Musca” e che si estende per duecento metri, piccola baia tra due promontori rocciosi. Ma, chi ama le spiagge più selvagge, è alla Marianelli che deve andare: un angolo incontaminato e isolato, racchiuso tra mandorleti, limoneti e dune di sabbia.

Frazione di Aci Castello, Aci Trezza ospita invece piccole chicche come il Museo Casa del Nespolo, due stanze dedicate alla cultura del luogo, dalla letteratura italiana con “I Malavoglia” di Verga al capolavoro cinematrografico “La terra trema ” di Visconti. Per concludere con un tramonto straordinario, col sole che scende sui faraglioni e col cuore pieno di indimenticabili ricordi.

La riserva naturale di Vendicari

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Da Portopalo ad Aci Trezza: on the road della Sicilia sud-orienta...