Vacanza nei dintorni di Izmir in Turchia, spiagge e rovine

Itinerario presso i dintorni di Izmir, spiagge cristalline per il relax, antiche rovine, agorà, teatri e antichi templi dedicate alle divinità del mito

Spiagge cristalline per il relax e le meravigliose rovine delle antiche civiltà del passato. Agorà, teatri e antichi templi dedicate alle divinità del mito. I dintorni di Izmir sono tutti da visitare. La località più bella è senz’altro Cesme il nome che deriva da fontana, per le tante sorgenti d’acqua della zona. È una delle più belle di tutta la Turchia . Mare azzurro e una distesa di campi in cui vengono coltivati anice, sesamo e carciofi e fichi. Qui troverete ristoranti e zone di benessere.

A Cesme c’è la fortezza genovese del XIV secolo, restaurata e modificata dagli Ottomani nel XVI secolo, che domina porticciolo di Cesme a 80 chilometri da Izmir, la città è il parco giochi estivo di Izmir. È una località di villeggiatura famosa per essere il punto di transito per raggiungere Chio. Accanto alla fortezza c’è un caravanserraglio del XVI secolo fatto costruire da Solimano il Magnifico, oggi trasformato in albergo. Mentre la chiesa di Aghios Haralambos del XIX secolo è stata restaurata ed ospita il centro di cultura di Emir Caka.

In città la possibilità di acquistare tappeti e in generale di fare shopping. E la sera la movida è molto vivace, tantissimi i ristoranti, i caffè, i bar e le discoteche che potrete trovare nel lungomare. C’è la possibilità di affittare gli yachts per esplorare la costa meravigliosa dell’isola. A Cesme annualmente si tiene il festival internazionale della canzone al quale partecipano artisti da tutto il mondo. Per chi ama i bagni termali ci sono tante opportunità per dedicarsi alla cura del corpo e al relax.

Da non perdere l’antica Phocaea era un città greca della Ionia, a 60 chilometri a nordovest di Izmir. Oggi è un eccezionale posto turistico moderno e molto animato, accostato su baie profonde. Spiagge limpide e sabbia bianca vi aspettano per la vostra abbronzatura. Inoltre ci saranno le terrazze naturali delle Direne ideali per i loro bagni di sole.

Bergama. Fu un centro di grande cultura. Oggi è uno dei siti archeologici più belli della Turchia, quelli dell’antica città di Pergamo. Nell’acropoli sulla collina sovrastante, rimangono i resto di una celebre biblioteca, un gigantesco teatro e i famosi templi di Traiano e Dioniso, un altare a Zeus, il santuario di Demetra, un ginnasio e infine un’immensa agorà. L’Asclepio, nella parte sud-occidentale della città era dedicato al Dio della Salute Esculapio. Nella cittadina di Bergama potrete vistare il museo archeologico e il tempio dedicato a Serapide, trasformato dai bizantini in basilica. La basilica è una delle sette chiese dell’Apocalisse.

A Dikili c’è un’antica città porto caratterizzata da un’atmosfera di relax non perdetevi una sosta a Candarli per la fortezza Genovese. Ma tra le cose più straordinarie che si possono fare nei dintorni di Izmir è andare a Efeso. Centro importantissimo nell’antichità Efeso ha protetto il grande tempio religioso dedicato alla dea Artemide. Il grande tempio più volte ricostruito oggi mostra le forme della versione del II secolo a.C. ed è considerato come una delle sette meraviglie del mondo antico. Tra le rovine, il ginnasio, i bagni, l’agorà e la biblioteca di Celso.

La città vicina di Selcuk è dominata da una cittadella bizantina che si trova nei pressi della basilica di san Giovanni, costruita nel VI secolo d.C. vicino alla sua tomba. Accanto alla basilica un portone dà accesso alla moschea Aid Isa Bey del XIV secolo d.C. dove si possono ammirare magnifiche collezioni di statue e altre opere trovate a Efeso. Secondo la tradizione cristiana, dopo la morte di Cristo, l’apostolo Giovanni accompagnò la madre di Gesù a Efeso in una piccola abitazione dove rimase fino alla fine dei suoi giorni. Luogo di pellegrinaggio per cristiani e musulmani, la casa fu santificata dal Vaticano e ogni 15 agosto i cristiani celebrano la commemorazione.

Ildiri, un altro piccolo villaggio nei dintorni di Izmir. È l’antica Erythrai, salire sull’acropoli significa godere della magica vista del tramonto del sole sulla baia e le vicine isole. Vicino alla baia c’è il golfo di Gerence, che può essere visitato via terra o via mare. Nei dintorni la natura offre relax e la baia è invece l’ideale per gli sport nautici.

Ilica è un luogo di benessere, un distretto della provincia di Erzurum, che presenta ai turisti una meravigliosa spiaggia di sabbia candida e bianca. La baia è ricca di acque termali e conche marine ed è il paradiso dei surfisti. Ad Ilica la miglior sorgente termale della Baia di Sifne e il meraviglioso campeggio di Pasa Limani. C’è poi Alacati, a 77 chilometri da Izmir, caratteristica città dell’Egeo a sud di Ilica circonadata dai grandi mulini a vento.

Daylan è un villaggio di pescatori conosciuto per le sue acque profonde al nord di Cesme, a circa 90 chiloetri da Izmir. Qui si torva dell’ottimo pesce nei ristoranti lungo la vivacissima zona marina. I turisti sono molto attratti dalla vicina spiaggia di Ciftik per la sua spiaggia finissima e bianca.

Vacanza nei dintorni di Izmir in Turchia, spiagge e rovine