A Napoli, sui luoghi amati da Pino Daniele

Un tour di Napoli alla scoperta del mito di Pino Daniele. Una guida racconta la sua storia per le strade che lo hanno visto crescere

Non c’è modo migliore di celebrare il ricordo di Pino Daniele che conoscerne la storia. A Napoli è possibile prendere parte a un tour dedicato all’artista partenopeo.

Ogni anno il 4 gennaio si ricorda Pino Daniele con svariati eventi previsti nella sua città per ricordarlo, a partire dal celebre bar Gambrinus, in centro, dove gli artisti si esibiscono con alcune cover live.

Via Pino Daniele

È previsto un vero e proprio tour cittadino, “Napule è… i luoghi del cuore di Pino Daniele”, per ripercorrere in parte la sua storia, tra le strade che lo hanno ispirato. Napoli si lascia conoscere da chi ha voglia di percorrere a piedi le stradine ricche di storia, e in questo caso è prevista una lunga passeggiata, per un tour di circa 4 ore che costa 34,90 euro a persona

Pino Daniele era nato e cresciuto nel ventre di Napoli, spostandosi dal Porto a piazza Santa Maria La Nova. Si è formato per le strade del centro storico, così la guida condurrà i fan tra Spaccanapoli, i Decumani, piazza del Gesù e via dei Tribunali, raccontando numerosi retroscena.

spaccanapoli-pino-daniele

L’artista frequentò l’istituto Diaz, che nel 2015 volle ricordarlo e continua a farlo da allora. Sulle sue scale Pino Daniele suonò la sua prima chitarra, muovendo i primi passi verso un sogno.

Il tour prosegue verso il Conservatorio, fino a raggiungere via Donnalbina, nei pressi della quale si trova la via intitolata all’artista, con una raffigurazione della sua chitarra, quasi a ispirare le nuove generazioni.

Nelle ore previste dal tour viene raccontata la storia del cantante, fino a raggiungere la sua modesta casa natale, per poi concludersi con un aperitivo e delle degustazioni di bontà partenopee, cullati dalle note dell’immortale maestro.

Murales Pino Daniele

A Napoli, sui luoghi amati da Pino Daniele