Tour nelle città delle Marche: Urbino, gioiello del Rinascimento

Itinerario di visita di Urbino, splendida città delle Marche, partendo dal lussuoso Palazzo Ducale fino al suo belvedere.

Una fra le città più affascinanti delle Marche è sicuramente Urbino annoverata fra le più importanti del Rinascimento Italiano tanto che il suo centro storico dal 1998 fa parte della lista del Patrimonio dell’Umanità Unesco.

Arrivando a Urbino uno fra i primi luoghi di visita è il Palazzo Ducale, lo splendido giardino denominato Cortile d’onore vi preannuncerà l’ingresso al Palazzo, ricordato in un famoso documento del XVI secolo di Baldassarre di Castiglione chiamato il Libro del Cortigiano e considerato dal critico storico Kenneth Clark come il “più bel edificio di tutto il Rinascimento”, il palazzo vi accoglierà con la sua magnifica facciata ad archi detta Facciata dei Torricini eretta in onore di Federico di Montefeltro, il palazzo al suo interno custodisce preziose opere di Raffaello, di Piero della Francesca e Giovanni Bellini raccolte nella Galleria Nazionale delle Marche allestita nelle stanze dell’edificio.

Fra i capolavori presenti vi invitiamo ad ammirare La Madonna di Senigallia e La Flagellazione di Cristo dipinto di fama mondiale opera di Piero della Francesca. Tra le stanze del palazzo, è nascosto un luogo privato dove Federico era solito passare del tempo, si tratta dello “studiolo del duca” impreziosito da pregevoli stucchi e pareti rivestite nella parte inferiore da legni intarsiati, attardatevi per osservare attentamente la maestria dell’intarsio, non ve ne pentirete.

Visitate la stanza della biblioteca dove potrete ammirare la famosa Aquila di Montefeltro una rappresentazione del potere di Federico di Montefeltro, la biblioteca ospitava una vasta collezione di libri provenienti da tutta Europa che in seguito venne confiscata dal Vaticano in occasione del passaggio di Urbino al Papato nel 1631. Visitando il Palazzo Ducale di Urbino comprenderete quanto l’arte incida sul patrimonio culturale di una delle città delle Marche tra le più visitate in assoluto.

Nelle vicinanze del Palazzo Ducale potrete visitare il Duomo dedicato a Santa Maria Assunta, salite sul monumentale scalone per arrivare al cospetto della facciata in pietra bianca, all’interno della Chiesa sono presenti delle Grotte che nel corso dei secoli hanno ospitato una Confraternita, inoltre durante il secondo conflitto mondiale vennero utilizzate per proteggere dalle bombe le opere del Tesoro della Basilica di San Marco a Venezia, fra i dipinti custoditi nel Duomo potrete ammirare l’Ultima Cena del Boracci.

Una volta visitato il Duomo proseguite il vostro itinerario percorrendo via Raffaello dove si trova la casa natale del celebre pittore, Urbino è la città delle Marche che vanta i natali del famoso artista, Raffaello Sanzio nacque in questa città nel 1483 e passò la sua infanzia formandosi nella bottega del padre, già pittore alla corte di Federico da Montefeltro, nella camera da letto potrete ammirare la Madonna con Bambino opera realizzata dal giovane Raffaello con l’ausilio del padre.

Per godere di un panorama su Urbino raggiungete la Fortezza Albornoz chiamata anche terrazza verde, da questo punto potrete ammirare le viuzze, le piazze, il Palazzo di Federico, i campanili e le chiese e il vostro sguardo si perderà oltre i colli che cingono la cittadina. Approfittatene per fare qualche fotografia in modo da avere un ricordo di Urbino che probabilmente considererete una fra le città delle Marche più suggestive.

Scendendo dalla Fortezza vi troverete nella Piazzetta del Carmine che ha preservato i tratti architettonici medievali, accedendo alla Scaletta di San Giovanni giungerete in via Barocci dove si trovano due importanti edifici religiosi della città: l’Oratorio di San Giovanni e l’Oratorio di San Giuseppe.

Il primo nonostante una semplice facciata gotica di inizio 1900 nasconde oltre il portone di ingresso un ciclo di affreschi dei fratelli Salimbeni da San Severino, fra i più sorprendenti citiamo La Crocifissione che copre l’intera parete dell’abside, il secondo ovvero l’Oratorio di San Giuseppe vi permetterà di vedere nella Cappella del Presepio una bellissima rappresentazione di presepe a grandezza naturale realizzato in tufo, stucco e pietra pomice.

Urbino è fra le città delle Marche che risentendo molto della vicinanza del mare e degli Appennini anche nella sua gastronomia, la cucina urbinate si riconosce per specialità come la Crescia una sorta di piadina farcita col Salame di Montefeltro, e poi ancora il Prosciutto di Carpegna, il pecorino di fossa e soprattutto la Casciotta un pecorino D.O.P. non potrete lasciare questa splendida città senza averne assaggiato almeno uno.

Tour nelle città delle Marche: Urbino, gioiello del Rinascimento