La Tessaglia, cosa vedere a Est della regione

La regione della Tessaglia è un’ambita meta turistica grazie alle Sporadi, all'immenso patrimonio archeologico e alla natura incontaminata della costa orientale

La Tessaglia è una storica regione della Grecia che si affaccia sul mar Egeo. Conosciuta per essere una regione principalmente pianeggiante, è in realtà protetta a occidente dalla catena montuosa del Pindo. A nord il celebre Monte Olimpo, alto più di 2.900 metri, domina l’intera regione e costituisce uno delle località più amate dai turisti.

È possibile organizzare escursioni e conquistare la vetta di quello che oggi è diventato un Parco nazionale. Impossibile però visitare la regione senza avere ben presente il patrimonio culturale e letterario della Grecia antica. La mitologia greca è in grado ancora oggi di affascinare milioni di lettori e i turisti che si spingono in Tessaglia per ritrovare i luoghi dei miti più affascinanti.

Il nostro punto di partenza per questo itinerario nella parte orientale della regione inizia da Larissa, il capoluogo della Tessaglia che secondo la leggenda è stata la patria natia di Achille. La città di Larissa oggi grande città nel cuore della pianura è uno dei più antichi insediamenti in Grecia, come hanno testimoniato gli scavi archeologici che hanno portato alla luce reperti risalenti al neolitico.

Da vedere, nella zona dell’antica acropoli, il Teatro voluto nel III secolo a.C. da Filippo V, re macedone. Per chi vuole approfondire la storia della regione consigliamo la visita al Museo Diachronico, posto sulla collina di Mezourlo, fuori dal centro della città. Il museo ospita reperti archeologici che vanno dal paleolitico al recente XIX secolo. Interessanti sono anche il Folklore Museum e la Municipal Art Gallery che ospita collezioni di arte moderna.

A nord, tra la grande città e la costa, si trova la Valle di Tempe. Percorsa dal fiume Peneo che sfocia poi nel Mare Egeo, la valle non è stata solo un luogo strategico di passaggio, ma soprattutto un paradiso mitologico celebrato dai poeti greci. Secondo i miti era uno dei luoghi della Tessaglia prediletti dal dio Apollo e dimora di Aristeo, figlio di Apollo e della ninfa Cirene.

Proseguendo in direzione sud-est si giunge nella regione della Magnesia, il cui capoluogo è Volos. La città si trova al centro del piccolo golfo Pagasitiko, il porto è la principale via di accesso alle vicine mete turistiche, ma se si ha un po’ di tempo si possono visitare il Museo Archeologico e il Museo delle Ferrovie. A est si trovano il Monte Pelio e la penisola che si affaccia sul Mar Egeo. Secondo i miti qui risiedeva Chirone, il centauro saggio maestro di dei ed eroi, tra i quali il guerriero Achille. Oggi il Monte è ricoperto da una fitta vegetazione ed è il luogo ideale per escursioni e passeggiate. Nella penisola si trovano anche numerosi villaggi caratteristici e sulla costa si incontrano spiagge bellissime e natura incontaminata.

Principale attrazione turistica della Tessaglia sono le isole Sporadi, poste nel mare Egeo a nord dell’isola Eubea. Le tre isole principali, Sciato, Scopelo e Alonneso sono raggiungibili in traghetto dal porto di Volos e sono ogni anno una delle mete più richieste da migliaia di turisti. Se potete scegliere il periodo in cui visitarle, vi consigliamo di evitare l’alta stagione estiva quando l’elevata presenza di turisti affolla le spiagge e i siti più interessanti.

Le isole sono formate da rocce calcaree e questo rende unico il paesaggio, caratterizzato da rigogliose pinete verdi, rocce bianche e un mare dalle mille sfumature di blu. La più famosa delle isole è Sciato che è stata per lunghi anni un luogo di vacanza esclusivo. Oggi sull’isola sono presenti molte strutture alberghiere che hanno purtroppo mutato fortemente il paesaggio e i panorami.

La costa settentrionale presenta invece ancora degli angoli di paradiso naturale, il modo migliore per visitare queste spiagge selvagge è organizzare un’escursione in barca. Lungo la costa meridionale si trovano numerose spiagge raggiungibili anche con l’autobus e in molte di queste si trovano degli stabilimenti attrezzati per regalare ai bagnanti una vacanza ricca di comfort. Una delle spiagge più frequentate di quest’area della Tessaglia si trova a Aghia Praskevi. Per ritrovare invece uno scorcio della bellezza originaria di quest’isola recatevi a Koukpunaries: qui l’istituzione di un’area protetta che comprende un laghetto oltre la pineta ha fatto sì che la spiaggia si conservasse pressoché intatta.

Alonneso è la più orientale delle tre isole e costituisce un ottimo punto di partenza per visitare le altre piccole isole del mare Egeo. Di formazione calcarea, l’isola è caratterizzata da un territorio aspro a nord, motivo per il quale i principali insediamenti di trovano nella parte meridionale. Da vedere l’antico villaggio di Alonneso costruito in cima a una collina e le numerosissime spiagge e calette del litorale.

Tra Alonneso e Sciato si trova l’isola di Scopelo, la maggiore tra le tre. Da vedere i tradizionali villaggi di Agnontas, Elion e Klima. Grazie alla grande presenza di alberghi e strutture turistiche, l’isola è una delle mete del turismo estivo in Tessaglia. I bagnanti affollano le spiagge dove è possibile rilassarsi e praticare sport acquatici. Ricordate anche di organizzare il vostro itinerario in modo da poter ammirare il tramonto dalle isole. Sarà un’esperienza affascinante e indimenticabile.

 

La Tessaglia, cosa vedere a Est della regione