Sant’Andrea: cosa scoprire su questa meravigliosa isola croata

Al largo di Rovigno si staglia l'isola di Sant'Andrea dove la natura è di casa tra macchia mediterranea, mare cristallino e spiagge di roccia

Nei pressi di Rovigno, l’isola di Sant’Andrea, o Isola Rossa, è una delle mete più affascinanti e popolari della Croazia. Unita all’isola Maschino con un terrapieno, si trova a dieci minuti di barca dal centro città ed è collegata da un servizio di imbarcazioni taxi che partono e approdano al ritorno con intervalli di un’ora circa.

Lo stesso viaggio fino all’isola è molto gradevole, con uno sguardo al mare aperto, alla costa rocciosa, all’isola di Santa Caterina, a Punta Corrente e alla baia Lone.

Bellezza incantevole, spiagge a perdita d’occhio, macchia mediterranea: scopriamo di più su questa splendida isola croata.

isola sant'andrea

Fonte: 123rf

Le spiagge

Vanto dell’isola di Sant’Andrea sono senza dubbio le spiagge, inserite in un contesto unico (dove non ci sono abitanti fissi) e raggiungibili passeggiando all’ombra dei viali alberati.

Il litorale è per la maggior parte roccioso e ricoperto di ciottoli e, sulla sponda occidentale, sono numerosi gli alti scogli da cui tuffarsi nell’acqua cristallina.

I servizi per i turisti sono molti, a partire dall’hotel Istra per arrivare a negozi, bar, ristoranti, campi da tennis, noleggio barche, scuola di windsurf, centro diving, acqua park gonfiabile, centro benessere e pulizia quotidiana della spiaggia a cura del personale alberghiero.

L’isola offre anche una piccola baia riparata dai venti dove le acque sono poco mosse e si radunano molte imbarcazioni. La parte interna è ricoperta di ghiaia e ciottoli ed è adatta ai bambini.

isola sant'andrea spiaggia

Fonte: 123rf

Il castello del barone Hütterott

Non soltanto mare, spiaggia e macchia mediterranea sull’isola di Sant’Andrea ma anche un’importante testimonianza storica: stiamo parlando del castello della famiglia del barone Hütterott che qui visse fino al 1945.

In origine la villa era un monastero benedettino fondato nel VI secolo e ampliato nel XV secolo dai francescani. Il barone lo acquistò e ristrutturò alla fine del XIX secolo.

Oggi, sia il castello che il convento fanno parte dell’albergo Istra. Da ammirare le pareti impreziosite dai dipinti di Kircher, pittore ufficiale della marina austro ungarica.

isola sant'andrea castello

Fonte: 123rf

L’isola Maschino

Collegata con un argine pedonale all’isola di Sant’Andrea è l‘isola Maschino, una delle spiagge più belle e celebri per il naturismo di Rovigno.

Insenature, una folta pineta, spiaggia rocciosa ricoperta di ciottoli: un vero paradiso naturale dove prendere il sole in tutta tranquillità e poi immergersi nelle acque profonde e pulite.

La bellezza del mare e gli incantevoli fondali marini ne fanno anche una meta privilegiata per gli amanti della pesca subacquea.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sant’Andrea: cosa scoprire su questa meravigliosa isola croata