Viaggio in Messico: clima e luoghi da visitare a settembre

Se avete in programma un viaggio in Messico a settembre, qui troverete informazioni e consigli utili

Mare trasparente, sabbia bianca, palme sulla spiaggia: il Messico è davvero un paradiso tropicale, degno delle migliori cartoline. Ma non solo, il paese porta con sé il ricordo della cultura maya con le sue piramidi, e nel tempo storia e cultura sono diventate uniche e interessanti, tutte da scoprire. Vediamo che tempo c’è a settembre in Messico e dov’è meglio andare.

Tempo e clima a settembre in Messico

Se guardassimo le temperature, sarebbe sempre un buon momento per godersi un viaggio in Messico, perché lì è sempre estate: i messicani dicono di avere due stagioni, quella calda, che corrisponde al nostro autunno-inverno, e quella ancora più calda, che coincide con la nostra primavera-estate. Tuttavia ci sono alcune cose da sapere prima di partire per il Messico.

Prima di affrontare il lungo viaggio, però, è bene controllare il meteo di settembre del Messico: tendenzialmente non buono. Il caldo è sempre presente, sulla costa il rischio è quello delle piogge frequenti, mentre nell’entroterra – oltre alle precipitazioni abbondanti – avremo anche parecchia umidità e nebbia. L’unico punto in cui potremo trovare bel tempo è al nord, nei pressi della città di Chihuahua.

Se comunque abbiamo già pianificato il viaggio in Messico a settembre, possiamo stare tranquilli almeno sulla questione uragani, il pericolo è molto basso. Inoltre, sebbene il rischio precipitazioni sia molto alto, non è certo al 100%. È possibile che ci siano annuvolamenti e qualche piovasco, ma data l’alta temperatura che si registra in Messico a settembre potrebbe farci piacere, in particolare se siamo in visita ai siti archeologici. Quindi, se avete scelto il Messico a settembre come meta del viaggio di nozze non abbiate paura, non sarà per forza una vacanza rovinata dal maltempo.

Viaggio in Messico: cosa visitare

A volte, guardando la cartina, sfuggono le proporzioni: il paese è enorme e fare un viaggio in Messico per visitarlo tutto richiederebbe davvero tantissimo tempo. Per questo il consiglio generale è quello di scegliere la zona del triangolo dei Maya nel primo viaggio in Messico, in cui il mare da cartolina incontra i siti archeologici più importanti, si può fare snorkeling nei famosi cenotes e non mancano attrazioni, parchi a tema e tutto è a misura di turista.

Chichen Itza e Uxmal

Se vogliamo ammirare le piramide e l’arte Maya, Chichen Itza e Uxmal sono due siti davvero imperdibili. Misteriosi e pieni di fascino ci lasceranno senza parole. Attenzione, sono molto assolati: se il nostro viaggio in Messico è a settembre e dovesse sorprenderci un acquazzone non ci dispiacerà affatto.

Cancun, Playa del Carmen, Tulum

Cancun, Playa del Carmen e Tulum, tre località a pochi chilometri di distanza una dall’altra, meritano davvero di essere visitate per le loro spiagge. Alcune più turistiche, altre più selvagge, saranno in grado di farci dimenticare ogni preoccupazione. Qui possiamo trovare le spiagge più ambite del Messico anche per i viaggi di nozze.

Fare snorkeling nei Cenotes

Abbiamo l’imbarazzo della scelta! Vicino Tulum si trova il Gran Cenote, che è il più grande della zona in cui è possibile affittare il materiale per fare snorkeling.

Xcaret

All’interno del parco a tema di Xcaret una giornata intera vola. Tra ambientazioni dell’Antico Messico, Mariposario e spettacoli notturni riescono a travolgere anche le persone meno entusiaste. Vale la pena visitare questo parco nel proprio viaggio in Messico.

Viaggio in Messico: clima e luoghi da visitare a settembre