In Sassonia, dove il Natale si respira tutto l’anno

Nel cuore della Germania, c’è una regione in cui lo spirito del Natale è vivo 365 giorni l’anno. Ma è a dicembre, che si accende la magia

Il luogo perfetto per respirare il Natale? È la Sassonia. Perché, in questa regione tedesca, moltissime sono le botteghe che realizzano piccoli capolavori dell’artigianato e simboli natalizi esportati poi in tutto il mondo. È come se, qui, Natale lo fosse un po’ sempre. Oggi, che il 25 dicembre è ormai alle porte, tanti sono gli eventi e i mercatini da non perdere. Tanto che è persino nata una App (“Sassonia – Il Paese di Natale”) per destreggiarsi tra luoghi e appuntamenti.

A cominciare dallo Striezelmarkt Dresden, il mercatino più antico d’Europa (la prima edizione risale al 1434) che – dal 29 novembre al 24 dicembre – animerà piazza Altmarkt. A Lipsia, dal 28 novembre al 23 dicembre, 250 stand daranno vita al mercatino più grande della Germania. Ma, in Sassonia, non ci sono solamente le bancarelle. Tantissime saranno le celebrazioni natalizie, a iniziare da quelle nei castelli fuori Dresda, fino ad arrivare alle cittadine di Bautzen, Görlitz e Pulsnitz. Oppure a sud, nei Monti Metalliferi, vicino ai confini con la Repubblica Ceca, dove Grünhainichen, Seiffen e Annaberg-Buchholz regalano l’interpretazione più autentica del Natale.

Perché, in Sassonia, il Natale ha infinite sfumature. C’è l’artigianato con – in Alta Lusazia, ad Herrnut – la Herrnhuter Sterne GmbH che, da oltre 160 anni, realizza la famosa Stella di Natale di carta. E poi la Wendt & Kühn, a Grünhainichen, coi suoi angeli dalle ali a 11 pois, e – a Seiffen e ad Annaberg-Buchholz – le botteghe dell’intaglio e il museo dei giocattoli. Ci sono i castelli, nella Valle dell’Elba e nella Svizzera Sassone: il 16 e il 17 dicembre, al castello di Wackerbarth a Radebeul, si scopre l’arte dell’intaglio; negli stessi giorni, il castello di Moritzburg, propone uno spettacolo natalizio sulla sua terrazza, con il lago ghiacciato sullo sfondo. E poi i mercatini di Natale, le casette di vin brulè, le attività per i bambini: il tutto, circondati dalla storia di magiche fortezze. Per finire con il Natale partenopeo e alternativo di Lipsia. Dal 29 novembre, nel quartiere di Connewitz, si potrà ammirare l’esposizione di presepi “Krippen Welten” provenienti da Napoli, Cracovia e del Portogallo; il 10 dicembre, la sala di concerti ed eventi Täubchenthal aprirà le porte a stand di design, moda, arte metropolitana e cucina esotica. Mentre, dall’8 al 10 dicembre, il polo culturale Kupfersaal ospiterà originali idee regalo realizzate da giovani designer.

Informazioni su tutte le iniziative sono disponibili sul sito di Sassonia Turismo.

In Sassonia, dove il Natale si respira tutto l’anno