Cosa vedere a Saint-Raphaël, perla della Costa Azzurra

Saint-Raphaël è una delle località balneari più rinomate della Costa Azzurra: ecco quali sono le attrazioni da non perdere.

Situata ad ovest del massiccio dell’Estérel Esterel, nel dipartimento del Var, la località balneare di Saint-Raphaël si trova a metà strada tra l’esclusiva Cannes e la vivace Saint-Tropez. Questa incantevole cittadina dal meraviglioso litorale è nota soprattutto per le sue spiagge incontaminate e per le sue scogliere rocciose che la rendono il luogo ideale per chi è alla ricerca di una vacanza di pace e relax senza allontanarsi troppo, però, dalla mondanità della Costa Azzurra. Le lunghe distese di sabbia, le ville e gli hotel di lusso sono il fiore all’occhiello di Saint-Raphaël che vanta anche il riconoscimento di stazione nautica d’eccellenza e di qualità della Francia. A partire dal XIX secolo, la cittadina è diventata un centro balneare di grande pregio anche grazie alla creazione della ferrovia che la collega ad altre località già molto conosciute e frequentate da turisti facoltosi Ecco quali sono le principali attrazioni da non perdere per una vacanza indimenticabile.

 

Cosa vedere a Saint-Raphaël tra storia e natura

Passeggiando per il centro storico, tra le viuzze strette ed ombreggiate, si respira ancora un’atmosfera glamour ed elegante. Tra le prime tappe che vi consigliamo di non perdere, spiccano la chiesa romanica di Saint Rafèu del XII secolo e la Basilique de Notre-Dame de la Victorie, ma anche i due porti, quello vecchio con i suoi pescatori e il caratteristico mercatino notturno durante il periodo estivo, e quello più moderno di Santa Lucia: qui ci si può imbarcare per partire alla scoperta delle località vicine o di qualche caletta nascosta della zona.

Non perdetevi anche il Casinò, le residenze di lusso, i giardini dell’epoca vittoriana e alcune ville di particolare bellezza tra le quali spicca Villa Mauresque costruita dall’architetto Pierre Chapoulard e conosciuta per il suo particolare stile moresco. Nei mesi estivi lasciatevi sedurre dalle lunghe distese di sabbia di Saint-Raphaël, attraversando il lungomare fino a raggiungere il porto di Santa Lucia o allontanandovi verso i sentieri che conducono alle scogliere rosse del massiccio dell’Esterel che sovrastano meravigliose calette nascoste alternate a spiagge di sabbia chiara. Una delle attrazioni principali di Saint-Raphaël sono proprio le sue spiagge e per chi ama i ciottoli, la vasta spiaggia del Débarquement a Cap Dramont è sicuramente tra le più belle : deve il suo nome allo sbarco nel 1944 dei soldati di fanteria americani con carri armati e artiglieria pesante. Questa spiaggia è perfetta per le famiglie e anche per chi vuole fare del kayak o altri sport nautici. Di fronte ad essa è possibile scorgere l’Isola d’Oro, un isolotto formato da rocce rossastre, che sembra abbia ispirato Hergé per il suo fumetto Tintin et l’île Noire.

Ai piedi del Cap Dramont, si trova il piccolo porto del Poussaï, mentre al lato opposto la bellissima spiaggia di Camp Long riparata dagli scogli. Da Saint-Raphaël è possibile arrivare, inoltre, fino alle spiagge di Agay, come Baumette, Beaurivage o Rade D’Agay che offrono un bel mix di insenature di sabbia e calette tra le rosse rocce dell’Esterel. Qui, inoltre, si praticano diverse attività sportive e acquatiche, che vanno dal beach volley al surf e allo sci nautico. Percorrendo la Corniche d’Or, che collega Saint-Raphaël a Cannes noterete che gli angoli nascosti si susseguono tra magnifici paesaggi scavati nella roccia che scendono nel mare blu offrendo uno spettacolo unico. Altrettanto bella è la costa da Anthéor, in prossimità del Cap Roux, fino a Le Trayas, un litorale famoso per le sue calette e per le ottime opportunità riservate agli amanti dello snorkeling. La zona vi offrirà anche piacevolissime passeggiate a piedi, a cavallo o in mountain bike nella foresta del Roussiveau o intorno al lago di Ecureuil in un itinerario che alterna piste e sentieri stretti e selvaggi.

 

Cosa vedere nei dintorni di Saint-Raphaël

Da non perdere è il tour sulle Corniche dell’Esterel, che regala agli escursionisti un paesaggio spettacolare e pieno di contrasti lungo un percorso meraviglioso di 30 chilometri da Saint-Raphaël fino a Théoule sur Mer. Considerato eccezionale per la sua vegetazione mediterranea, il sentiero si snoda tra i calanchi e le stupefacenti rocce di porfido rosso che cambiano tonalità ad ogni ora del giorno e che sovrastano le calette bagnate da un mare blu intenso.

Se vi trovate in vacanza a Saint-Raphaël ricordate che merita una visita anche la vicina città di Fréjus con il suo porto e il bel centro storico ricco di monumenti. Viuzze e scorci bellissimi vi condurranno verso l’antica arena o l’acquedotto, vestigia che testimoniano l’importanza che questo centro ricopriva già durante l’Impero Romano. Questo posto viene infatti definito la Pompei di Francia per le tante testimonianze di epoca romana: in particolare l’anfiteatro è uno degli edifici più importanti e fu progettato per ospitare i combattimenti tra gladiatori e tra uomini e animali.

Come raggiungere Saint-Raphaël

Per raggiungere Saint-Raphaël avete a disposizione diverse possibilità: aereo, auto o treno. L’aeroporto più vicino è quello di Nice Côte d’Azur situato a circa 45 minuti, ma potrete sfruttare anche i voli diretti a Tolone – Hyères che dista un’ora di macchina. In auto, dall’Italia si prende l’autostrada A8 fino a Fréjus – Saint-Raphaël per proseguire poi verso il centro città, mentre il treno parte da Ventimiglia e ferma alla stazione di Saint-Raphaël. Una volta raggiunto il centro, è possibile muoversi a piedi o noleggiare una bicicletta, godendo di una vacanza rilassante a contatto con le bellezze dei paesaggi francesi: Saint-Raphaël  è la destinazione perfetta per chi vuole vivere la natura, senza rinunciare a tutti i comfort di un luogo elegante e di classe.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cosa vedere a Saint-Raphaël, perla della Costa Azzurra