Cosa fare a Martinsicuro, bel borgo sul mare d’Abruzzo

Vacanze a Martinsicuro, sul Mare Adriatico, fra spiagge, curiosità storiche e passeggiate in bicicletta.

La cittadina di Martinsicuro è situata nella Val Vibrata, in Abruzzo; a nord confina con San Benedetto del Tronto e Monteprandone, ad est è bagnata dal Mare Adriatico e ad ovest è confinante con il comune di Colonnella. Il litorale abruzzese vanta sette località conosciute per il mare cristallino e la notevole cura delle spiagge, che negli anni hanno ottenuto il prestigioso riconoscimento “Bandiera Blu”, come Alba Adriatica, Roseto degli Abruzzi, Pineto, Silvi Marina e Martinsicuro, che è la prima cittadina che si incontra arrivando da nord.

Martinsicuro, grazie al mare Adriatico che si dona nella sua limpida colorazione turchese, alle dune sabbiose del litorale che tracciano un paesaggio suggestivo, agli stabilimenti balneari in grado di offrire confort e divertimento, è una località che vede il turismo come principale risorsa economica, mantenendo però un’attenzione costante per il territorio, per le sue bellezze naturali e storiche.

La spiaggia di Martinsicuro è il lido principale dell’omonima cittadina. Qui il mare e la sabbia dorata sono serviti da strutture turistiche e abitazioni residenziali. L’accogliente lungomare è orlato da palme e offre esercizi commerciali, chioschi e due aree dunali di notevole interesse naturalistico.

Il mare che bagna Martinsicuro è bellissimo, cristallino e con fondali che digradano dolcemente, ideale per il bagno e per praticare diversi sporti acquatici: sarà fantastico nuotare in queste acque color turchese per poi lasciarsi cullare dal dondolio delle onde che fanno del mare di Martinsicuro il motivo per il quale la località nella stagione estiva è spesso affollata.

Se riuscirete a staccarvi dalla bellezza del mare di Martinsicuro e delle sue gradevoli spiagge, potreste dedicarvi ad una visita del centro cittadino, che sarà in grado di entusiasmarvi altrettanto quanto la zona balneare. A dominare l’abitato c’è il cinquecentesco Torrione di Carlo V, eretto nel 1547 per ordine di Martin De Secura. Attorno a questo edificio concepito in origine per difendere la costa dalle incursioni nemiche via mare, si strutturò nei secoli il resto del paese.

La torre di Carlo V ospita all’interno il nuovo Antiquarium di Castrum Truentinum, che raccoglie reperti ritrovati nella zona del Colle Marzio a partire dal 1991 quando si diede inizio ad una notevole campagna di scavi gestita dalla Sovraintendenza per i beni archeologici dell’Abruzzo. Fra oggetti di età preistorica, della Tarda Età del Bronzo è possibile ammirare una tomba longobarda ritrovata presso il fiume Tronto.

Una volta visitato il Torrione recatevi alla chiesa parrocchiale del Sacro Cuore di Gesù risalente al Novecento; al suo interno custodisce il dipinto absidale di Giuseppe Pauri. Di fronte alla chiesa potrete ammirare “Villa Bernabei” residenza signorile del 1866. Chi ama dedicarsi a qualche attività per tenersi in forma può decidere di percorrere un tratto del percorso ciclabile chiamato Corridoio Verde Adriatico in corso di realizzazione che presto collegherà la foce del Po alla Puglia per un totale di 1.000 chilometri da attraversare in bici fra bellissimi panorami.

Spostandovi da Martinsicuro per raggiungere Villa Rosa, una sua frazione, potreste visitare le fornaci Franchi e Fiore importanti stabilimenti per la produzione di laterizi fino al XX secolo e oggi in disuso. Concedetevi qualche ora di relax su alcune delle spiagge della località che non hanno nulla da invidiare a quelle di Martinsicuro tanto da rendere la frazione rinomata località turistica.

Il clima di questa zona è di tipo mediterraneo; la stagione estiva di Martinsicuro è mitigata dall’azione del mare da cui si leva una gradevole brezza e gli inverni non sono mai troppo rigidi. Se state sognando il mare di Martinsicuro, per raggiungere la città avete varie soluzioni a vostra disposizione. Chi preferisce organizzare il proprio viaggio in automobile dovrà percorrere l’autostrada Adriatica A14 in direzione Ancona se si arriva da nord, mentre se si arriva da sud in direzione Pescara uscendo a San Benedetto del Tronto-Ascoli Piceno, e proseguire sulla SS16 Adriatica fino a Martinsicuro.

Per chi invece ama spostarsi in treno può raggiungere le stazioni di Alba Adriatica distante 6 chilometri da Martinsicuro, oppure quella di San Benedetto del Tronto a 10 chilometri; una volta scesi dal treno potrete proseguire il vostro viaggio verso Martinsicuro usufruendo degli autobus delle Autolinee regionali Arpa. Se vorrete invece raggiungere Martinsicuro viaggiando in aereo, occorre sapere che gli aeroporti più vicini sono quella di Pescara che dista circa 58 chilometri e quello di Ancona a 103 chilometri di distanza.

Cosa fare a Martinsicuro, bel borgo sul mare d’Abruzzo