Palmanova e le altre città fortificate in Italia

Nel nostro Paese esistono ancora esempi di città murate. Ecco quali

In Italia esistono ancora esempi di città murate o fortificate. Si tratta di città che hanno conservato, almeno in parte, la cerchia delle mura di difesa costruita in epoca etrusca, greca, romana, medievale o rinascimentale. La più famosa e significativa è Palmanova, nel Friuli Venezia Giulia, la cui pianta a nove punte è ben visibile dall’alto, se si ha la possibilità di volarci sopra. Ma ce ne sono altre molto belle. Ecco quali.

Palmanova, Udine
Città fortezza costruita
dai veneziani nel 1593, è chiamata la città stellata per la sua pianta poligonale a stella con nove punte. Dal 1960 è monumento nazionale.

Cittadella, Padova
La città, con la sua cinta muraria, sorse nel 1220 e per volontà del comune di Padova. Da allora, gli elementi più caratteristici della cittadina furono proprio l’eccezionalità dell’anello murario e la posizione strategica, ricoperta nell’ambito del territorio padovano.

Sabbioneta, Mantova
Dal 2008 con Mantova è stata dichiarata Patrimonio dell’umanità dall’Unesco. La cittadina, costruita in base ai principi umanistici della città ideale, ospita al suo interno diversi monumenti come il Palazzo Ducale o Palazzo Grande, il Teatro all’Antica o Teatro Olimpico, la Galleria degli Antichi o Corridor Grande, il Palazzo Giardino o Casino, le chiese dell’Assunta, Incoronata, del Carmine, la Sinagoga e lo storico quartiere ebraico, oggi non più abitato da una comunità, con le sue attività di stampa.

Monteriggioni, Siena
È una città-castello e un borgo fortificato che fa parte della Montagnola Senese. Il castello è circondato da una massiccia cinta muraria di forma ellittica dello spessore di 2 metri, intervallata da 15 torri e due porte, che cinge un colle chiamato monte Ala. E’ possibile percorrere due tratti degli antichi camminamenti di ronda sulle mura, dal quale si godono stupendi panorami sul Chianti. La via Francigena passa appena fuori dalle mura.

Montagnana, Padova
Le sue mura costituiscono uno degli esempi più insigni e meglio conservati di architettura militare medievale in Europa. Oltre che per lo straordinario complesso fortificato, la città si fa apprezzare per il tessuto urbano, fatto di vie e di edifici sorti in periodo rinascimentale e, parte, durante la ripresa economica del XIX secolo.

Cittadella di Alessandria
Costituisce uno dei più grandiosi monumenti europei nell’ambito della fortificazione permanente del XVIII secolo, uno dei pochi ancora esistenti in Europa. È l’unica fortezza europea ancora oggi inserita nel suo contesto ambientale originario: non esiste uno schermo di case che chiude la visuale dei bastioni, o una strada ad alta percorrenza a circondare i fossati.

Civitella del Tronto, Teramo
La fortezza di Civitella del Tronto è una delle più imponenti opere di ingegneria militare mai realizzate sul suolo italiano. La fortezza ha forma ellittica e avvolge l’abitato più in basso. Dal punto di vista architettonico il forte può essere diviso in due parti: quella abitativa e quella difensiva.

Corinaldo, Ancona
Le mura di Corinaldo del XIV secolo sono riconosciute come le più intatte, imponenti, fortificate e lunghe (912 m ininterrotti) delle Marche e tra le meglio conservate di tutto il centro Italia. Di per sé costituiscono già un monumento della città e una delle bellezze storico-architettoniche più visitate della regione.

Palmanova e le altre città fortificate in Italia