Messina, sparita la spiaggia che ispirò Gino Paoli per Sapore di sale

La spiaggia di Sapore di sale inghiottita dal mare a Capo d'Orlando

Capo d’Orlando è stata l’ispirazione per la canzone "Sapore di Sale" di Gino Paoli, e oggi, con le prime mareggiate autunnali, il mare è arrivato a portarsi via tutta la spiaggia.

L’effetto più evidente dell’erosione è proprio a San Gregorio: il mare arriva alla strada lasciando in alcuni punti soltanto un paio di metri di bagnasciuga. Il fenomeno della scomparsa delle spiagge è determinato da tre fattori: la cementificazione dei letti dei torrenti, che ha diminuito l’apporto di sabbia, l’urbanizzazione della fascia costiera particolarmente intensa a partire dagli anni Sessanta e certe opere di difesa del litorale che hanno semplicemente spostato l’erosione.

Gino Paoli dichiarò esplicitamente che "Sapore di sale" fu composta durante una lunga vacanza a Capo d’Orlando, seguita da un concerto in un locale della città nell’estate del 1963. "Sapore di sale, sapore di mare | che hai sulla pelle, che hai sulle labbra": il famosissimo testo ha preso spunto da questa terra e rappresenta, non soltanto il maggiore successo dell’artista, ma anche uno degli evergreen della musica italiana.

Le spiagge di Capo d’Orlando sono di piccoli ciottoli e sabbia. Gli angoli più suggestivi sono la spiaggia in località Testa di Monaco, di sabbia dorata e dai fondali molto profondi, che danno al mare un colore blu intenso e il lido di San Gregorio, una spiaggia di parecchi chilometri segnata da continui anfratti e insenature, proprio quest’ultima, protagonista del testo del cantautore genovese, è in via di erosione per l’avanzare del mare.

Il paese del messinese è nato come borgo di pescatori, oggi invece è un centro a prevalente vocazione turistica, nel comprensorio dei Nebrodi. Dalla vetta più alta del Parco regionale dei Nebrodi, il Monte Soro, si gode un panorama vasto ed indimenticabile: la costa tirrenica e le isole Eolie.

Capo d’Orlando sorge sulle alture settentrionali dei Monti Nebrodi che regalano al borgo una cornice lussureggiante ai colori del mare. Per gli amanti del trekking e della bicicletta esistono sentieri dai quali osservare il panorama di Vulcano, Lipari e Salina all’orizzonte. (GUARDA LA MAPPA)

Messina, sparita la spiaggia che ispirò Gino Paoli per Sapore di ...