Vita notturna a Città del Messico, antros, cantinas e mariachi

Cosa fare di notte a Città del Messico, tra cantinas e locali by night, la capitale è sicuramente il luogo più vivace di tutto il Centro America.

Dopo aver visto le sue sconfinate bellezze storiche e culturali, Città del Messico offre ai visitatori molteplici opportunità di divertimento. La sera si può scegliere tra i bar più esclusivi, i ristoranti e le discoteche di tendenza, i locali di musica salsa e le tradizionali cantinas e pulquerías.

La “Ciudad” messicana è sicuramente il centro più vivace del divertimento e della vita notturna di tutto il Messico. Non manca l’opportunità di ascoltare musica dal vivo, dalla cubana, qui molto diffusa, al jazz e rock, il tutto pensato per trascorrere una serata indimenticabile. Il cibo è offerto ovunque da venditori ambulanti nei parchi e nelle zone più turistiche della città; ci sono poi  i chioschi nei mercati, per un pranzo all’insegna dello street food, oltre a ristoranti specializzati nella cucina di ogni angolo del mondo. È davvero ampia la scelta per mangiare e bere a Città del Messico e per tutti i gusti.

Le zone di Città del Messico con i locali più “in” sono Coyoacán e San Ángel, oltre naturalmente al vasto centro storico. Se siete in cerca di una serata effervescente, Zona Rosa, nella colonia di Juárez, tra paseo de la Reforma, Florencia e avenida Insurgentes Sur, a una ventina di minuti d’auto dal centro històrico, è quello giusto. Si segnala infatti come il quartiere più gay friendly della città e luogo ideale per chi vuole scoprire il volto più festaiolo ed estroverso della capitale; richiama soprattutto nei weekend tanti giovani da tutto il Paese.

Tra i quartieri più scatenati c’è la Condesa, zona molto cool, specie lungo le Avenidas Amsterdam e Michocan, con tavoli sui marciapiedi e un’atmosfera “europea” e bohémien in mezzo agli edifici art decò, in cui i giovani messicani passano le loro serate tra ristoranti, locali e discoteche. Per i più raffinati, l’ideale è invece Polanco, quartiere a nord del Parco Chapultepec, distante circa 7 chilometri dal centro storico, considerato il più chic e altolocato di Città del Messico, con locali e ristoranti a cinque stelle.

Per gustare l’ottima cucina locale in un ambiente più rilassato, il turista può andare nelle cantinas, con buon cibo e musica messicana suonata dai mariachi. Il centro storico di Città del Messico ne è pieno e alcune hanno più di un secolo di vita. Un buon modo per immergersi nella “mexicanidad”, quel misto di passione, patriottismo e orgoglio che forma lo “spirito messicano”.

La variegata cucina messicana è sempre piccantissima e molto speziata. Le sue specialità sono i prelibati tacos cucinati in mille modi diversi, barbacoa, tortillas, sopas, salsa guacamole, quesadillas e enchiladas. Tra le bevande, diffusissima la birra chiara, la cerveza rubia. La tequila, ottenuta dalla pianta di Agave, è ovviamente la bevanda nazionale, ma sono molto apprezzate anche le bevande a base di frutta e verdura, oppure il mezcal e il pulque, un’antica bibita fermentata e poco alcolica.

Oggi sono numerose le cantinas di Città del Messico, come la Guadalupana a Coyoacán; dal 1928, questa cantina ha attirato molti visitatori, in parte grazie al favoloso bar antico e in parte grazie all’ampio assortimento di specialità messicane come il caldo de camardon, zuppa di gamberetti. Purtroppo, nel 2008 ha chiuso El Nivel, vicino allo Zócalo, che era la più antica e storica cantina della città e ospitava anche un’interessante collezione d’arte.

Che lo consideriate un luogo comune o un dato di fatto, il fatto che il ballo e le danze facciano parte del dna degli abitanti del Sudamerica è dimostrato empiricamente in tanti spazi aperti e chiusi di Città del Messico. Sappiate che nella capitale messicana si può ballare musica latinoamericana praticamente ovunque, magari sorseggiando tequila. Il centro storico racchiude alcune delle location più interessanti di. Uno dei più famosi locali per la rumba e la salsa è il Salon Tropicana con un’orchestra, tre piste per ballare e maestri per farsi accompagnare, per chi si cimenta per la prima  volta con le danze latinoamericane.

Il locale preferito dai giovani attirati dai cocktail caraibici e la musica cubana è senza dubbio il Mama Rumba, in calle Querétaro, nel quartiere Roma, considerato il tempio della salsa a Città del Messico. La discoteca si innalza su due piani e ovviamente offre solo ed esclusivamente musica latinoamericana. Molto diverso dal precedente, il Salon Tenampa è la riproduzione del leggendario locale omonimo, in plaza Garibaldi: luogo per una serata all’insegna della tradizione con la musica tradizionale e i mariachi.

Tra gli antros, locali per metà discoteche e per metà ristoranti, vi proponiamo: Kommä, concept bar-antro in stile europeo che propone house, techno e disco fino alle prime ore del mattino; il club Americana, a colonia Juárez, un ambiente molto cool con  i migliori dj nazionali e internazionali, dedicato a musica house, deep house, techno; e El Colmillo uno degli antros più famosi di tutta la città, situato all’interno di un edificio in pieno stile coloniale anche questo nella zona di Juárez, con musica elettronica house e ottimi drink. El hijio de Cuervo è invece un bar “radical chic” con musica latina, rap, rock in un ambiente dark e modaiolo con vista sulla piazza Jardin Centenario.

Il calendario culturale di una capitale come Città del Messico è sempre più ricco di spettacoli, ma qui l’evento annuale principale è il Festival del Centro Histórico che si tiene normalmente nelle due ultime settimane di marzo. Dal 1985 la capitale celebra la rinascita del suo centro storico, con eventi e occasioni culturali dedicati a danza, musica e teatro con la presenza di grandi nomi internazionali che si esibiscono in chiostri, chiese, cortili e palazzi storici.

La domenica Città del Messico offre poi una vasta scelta tra danza, musica classica, mentre l’Orchestra sinfonica nazionale diretta dal maestro Carlos Miguel Prieto, con sede a brevissima distanza da plaza de la Constitucion, propone un ricco calendario di concerti nel corso dell’anno. Da novembre ad aprile a Plaza Mexico, la più grande arena del mondo, si svolge la corrida secondo la tradizione spagnola.

Vita notturna a Città del Messico, antros, cantinas e mariachi