Visitare Grasse in Francia: la città dei profumi della Provenza

Qualche cenno di storia e spunti curiosi per intraprendere un viaggio alla volta dell’affascinante cittadina provenzale patria dell’arte del profumo.

Grasse è una città della Provenza, nella Costa Azzurra, e si trova non lontano dalla più conosciuta città di Nizza e dai rinomati borghi di Vence e Saint-Paul-de-Vence. Questa località di circa 50.000 abitanti è situata nel dipartimento delle Alpi Marittime ed è considerata la capitale del profumo: infatti, Grasse e i suoi profumi sono conosciuti in tutto il mondo. Facilmente raggiungibile da Cannes, Grasse dista pochi chilometri anche da Antibes e Nizza.

Il suo borgo medievale, come tanti in Provenza, è un suggestivo dedalo di stradine tra davanzali fioriti e piccole botteghe, tra scorci romantici e angoli da fotografare. Rispetto agli altri borghi provenzali, la città di Grasse è soprattutto famosa per essere la città dei profumi e delle profumerie. Scopriamo com’è nata la fama di questa città e i suoi punti di maggior interesse per organizzare una visita.

Grasse: qualche informazione

La bella Grasse si trova in una posizione geografica strategica, tra le colline della Provenza e la celebre Costa Azzurra, a due passi e ben collegata ai centri turistici più frequentati, ma anche in una zona più tranquilla, ai piedi delle montagne. Visitare Grasse è senza dubbio un’ottima idea dall’inizio della primavera fino ad estate inoltrata: in ogni stagione potrete godere di eccezionali panorami, stupefacenti fioriture e percorrere strade panoramiche tra i campi oppure visitare incantevoli borghi antichi e pittoreschi.

L’economia di Grasse, come dicevamo, conosciuta come la capitale del profumo nel mondo, non è sempre stata legata alla profumeria, anzi: in epoca medievale si basava sull’allevamento, il commercio di bestiame e del pellame.

Si deve all’intervento di Caterina de’ Medici, nel XVI secolo, che, promessa sposa al Duca di Orleans, suggerì la produzione di profumi per aromatizzare i guanti delle nobildonne di corte, dando vita a quella che è diventata una tradizione secolare, sviluppatasi nei secoli seguenti fino a divenire un fiore all’occhiello non solo per l’intera regione, ma per l’intera Francia.

La produzione di profumi diede inizio alla coltivazione di piante ricercate oltre a tantissime varietà di fiori, dalle violette ai gelsomini, dalle rose alla lavanda: favorito ovviamente dal clima mite della regione, questo input è la ragione della tradizionale abbondanza di fiori in Provenza, nonché dell’estensiva coltivazione di lavanda che caratterizza e colora le sue colline, a partire proprio da quelle che circondano Grasse, da sempre il cuore della fabbricazione dei profumi.

Grasse: cosa vedere

A Grasse ancora oggi si trovano numerose antiche profumerie, dove si producono alcuni dei profumi più rinomati. All’epoca del maggiore splendore queste profumerie erano circa quaranta e ancora oggi sono uno dei punti di forza dell’economia della città oltre che una delle maggiori attrattive per questa località che si è riscoperta turistica.

Infatti, oltre alle famose profumerie e alle fabbriche-museo dedicate agli appassionati di profumi ed essenze, Grasse possiede un interessante patrimonio artistico e culturale. La vostra permanenza in questa città potrà dunque arricchirsi di visite ad interessanti monumenti e luoghi storici, come ad esempio la cattedrale di Notre Dame du Puy, risalente al XIII secolo, che contiene opere di Rubens e di Jean-Honore Fragonard, famoso cittadino di Grasse che ha dato il nome alla più rinomata profumeria. A Fragonard è dedicata una villa-museo, che si affianca ad altre interessanti mete come il Museo di Arte e Storia della Provenza e l’immancabile Museo internazionale della Profumeria, insieme ai suoi Giardini profumati e organizzati in base alla fragranza, che sono senza dubbio un’attrazione unica di Grasse che merita una visita.

Visitare Grasse in Francia: la città dei profumi della Provenza