Cosa visitare nella città di Lecce

Dalle chiese ai monumenti fino agli splendidi dintorni: Lecce è una rassegna di meraviglie, tutte da scoprire.

Lecce è spesso soprannominata “la Firenze del Sud” per la sua grande quantità di splendidi edifici storici e la sua posizione nel “tacco” d’Italia. Scopriamo dunque insieme cosa vedere a Lecce, città rinomata per le sue bellissime strutture storiche come la Basilica di Santa Croce, Porta Napoli e il Duomo, realizzati utilizzando la famosa pietra leccese, morbida e lavorabile, una delle principali esportazioni della città.

Questa città del profondo Sud d’Italia, proprio di fronte all’Albania, è stata abitata sin dai tempi dell’Imperatore Adriano e dell’Impero Romano, mentre in epoche successive è stata conquistata da una miriade di imperi tra cui Saraceni, Longobardi, Slavi e Ostrogoti. Oggi Lecce è una popolare destinazione turistica, grazie al suo fantastico potenziale e alla sua posizione favorevole, a due passi da alcune affascinanti e interessanti mete costiere come Gallipoli. Ecco quindi le migliori cose da fare a Lecce:

Passeggiare per il centro storico di Lecce

Per chi non ha idea di cosa visitare a Lecce, il consiglio è di perdersi fra le strade della città, ammirare l’architettura dei numerosi palazzi storici e, perché no, godersi un buon pasto o un po’ di shopping nei numerosi negozi e ristoranti che affollano la città. L’intera area circostante la piazza è un luogo piacevole da attraversare e le strade adiacenti sono perfette da esplorare nella bella stagione.

Lecce ha diverse belle piazze che presentano un’architettura meravigliosa e la Piazza del Duomo è una delle più affascinanti. Si trova nel cuore di Lecce centro storico, e vanta alcuni splendidi monumenti e strutture religiose, tra cui il Duomo barocco di Lecce con la sua intricata facciata settentrionale e l’opulento edificio della Biblioteca.

A poca distanza del Duomo si trova Piazza Sant’Oronzo, un’altra bellissima piazza aperta con un’architettura interessante e siti fantastici, come la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, l’Anfiteatro Romano e lo splendido Palazzo del Sedile, che presenta un’enorme porta in vetro incorniciata da alcuni intricati lavori in pietra.

Basilica di Santa Croce 

La Basilica di Santa Croce è una delle chiese più conosciute, uno dei luoghi da non perdere nel tuo prossimo viaggio a Lecce. La basilica è rinomata per la sua straordinaria architettura e la splendida facciata barocca. Creata nel XVII secolo, questa chiesa – come la maggior parte dei monumenti cittadini – è realizzata con la caratteristica pietra leccese, che conferisce alla struttura la sua leggera colorazione crema.

La facciata anteriore è davvero mozzafiato e la quantità di decorazioni e opere d’arte è piuttosto sorprendente. Le pareti sono piene di sculture intricate, splendidi rosoni e interessanti statue di pietra, mentre l’interno, pur non essendo così opulento, presenta ancora bellissime opere in pietra e decorazioni religiose.

Cattedrale dell’Assunzione della Virgine 

Situata nella Piazza del Duomo, la Cattedrale dell’Assunzione della Virgine è insieme alla Basilica di Santa Croce uno gli edifici religiosi più importanti della città. Costruita alla fine del XVII secolo, questa cattedrale presenta uno stile barocco simile alla Basilica e ha un’opulenta facciata settentrionale e un bellissimo campanile.

La facciata nord contiene alcune magnifiche statue e sculture in pietra e si affaccia sull’incantevole piazza della cattedrale. In contrasto con la Basilica di Santa Croce, l’interno del Duomo di Lecce è riccamente decorato con una miriade di opere d’arte in oro, archi opulenti e un soffitto che contiene alcune splendide opere d’arte storiche. Inoltre, all’interno della chiesa ci sono dodici cappelle, ognuna delle quali è dedicata a un diverso santo o figura religiosa.

Chiesa di San Matteo 

Tra gli edifici religiosi della città, la Chiesa di San Matteo è spesso sottovalutata e oscurata dalla Basilica e dalla Cattedrale, ma in realtà ha una delle facciate più interessanti e un design unico. Edificata nel 1667, la Chiesa di San Matteo è realizzata in stile architettonico barocco: la particolarità di questo edificio risiede nella sua facciata anteriore, costruita seguendo una linea ad arco e ricoperta da bellissime sculture e statue.

L’interno di questa chiesa è caratterizzato da nove spettacolari altari che presentano raffigurazioni di diverse figure religiose e episodi come la Natività e l’Assunzione. Ogni altare inoltre presenta una fantastica quantità di dettagli e l’intonaco circostante è molto intricato.

Anfiteatro Romano 

Passando agli edifici civili, l’Anfiteatro Romano è il posto migliore a Lecce da vedere per chi ama la storia antica. Questa antica struttura si trova nella parte meridionale di Piazza Sant’Oronzo ed è stata portata alla luce nel 1929.

Edificato nel corso del II secolo d.C., l’Anfiteatro aveva una capacità di 25.000 persone: gran parte delle scale, dei posti a sedere, dei muri esterni e delle colonne sono conservati in ottime condizioni. Oggi è possibile fare il tour dell’Anfiteatro e ammirare da vicino i resti di questa struttura un tempo imponente, percependo immediatamente il senso della magnificenza di questa arena.

Museo Faggiano 

Il Museo Faggiano è uno splendido edificio storico-archeologico nel centro di Lecce, nato quasi per caso nel 2001, quando il proprietario dell’immobile, Luciano Faggiano, fu costretto a rompere i pavimenti per effettuare dei lavori di manutenzione: durante i lavori, sotto le fondamenta dell’edificio sono stati ritrovati fantastici reperti archeologici risalenti a 2000 anni fa.

Si è così scoperto che l’immobile era un antico convento di suore, successivamente utilizzato dai Templari come granaio e luogo di sepoltura. Oggi la casa è un vero e proprio sito archeologico, in cui si può camminare tra gli scavi e ammirare i vari manufatti e resti strutturali degli antichi siti.

Castello Carlo V di Lecce 

Il Castello è la principale fortificazione difensiva della città: edificato nel corso del XII secolo, è stato rafforzato e munito di nuove opere difensive durante il regno dell’Imperatore Carlo V (1519-1556), oltre a essere oggetto di profonda ristrutturazione anche negli ambienti interni. L’attuale conformazione presenta la tipica struttura difensiva a quattro angoli, con un’imponente cortina muraria che andava a collegarsi a quattro possenti torri di guardia: i bastioni della S. Trinità e di S. Croce sul lato verso la città, e i bastioni di S. Martino e di S. Giacomo verso l’esterno.

Oggi il castello si trova in condizioni ottime e gran parte delle mura e delle torri sono intatte. Oltre a passeggiare per i giardini, si può scoprire l’interessante Museo della Cartapesta e mostre stagionali contenenti bellissime opere d’arte o mostre storiche.

Porta Napoli 

Come in molte città storiche in Italia, anche Lecce è circondata da un’impressionante cinta difensiva muraria, di cui non si conosce l’effettivo periodo di realizzazione ma che fu potenziata dall’Imperatore Carlo V per proteggere la città dalle possibili invasioni turche.

Oggi è possibile visitare i resti della Mura Urbiche con una piacevole passeggiata, che permette di ammirare Porta Napoli, vero e proprio cimelio di questa rete difensiva e una delle tre rimanenti porte di ingresso alla città.

Originariamente costruito nel 1548 in onore del re Carlo V, il portale presenta un design barocco ed è realizzato in pietra bianca leccese. Il centro dell’arco presenta quattro colonne ornate ed è sormontato da un frontone triangolare che riporta le insegne di Carlo V e Lecce.

Questa porta monumentale è un fantastico pezzo di storia e merita sicuramente una visita quando si cammina per il centro della città.

Villa Comunale di Lecce 

Dopo aver ammirato chiese, musei e palazzi storici, cosa vedere a Lecce centro? Sicuramente la Villa Comunale, il giardino pubblico più imponente di Lecce, un luogo ideale per passeggiare e rilassarsi in una bella giornata estiva, percorrendo una serie di sentieri a griglia fiancheggiati da alcuni fantastici alberi, cespugli e fiori.

Situato nel centro di Lecce, questo spazio pubblico aperto ha quattro ingressi ed è stato costruito nel XIX secolo. Al centro del parco c’è un grande palco per spettacoli circondato da alcune pietre ornamentali. Inoltre, ci sono diverse fontane e laghetti deliziosi, oltre a una selezione di statue e monumenti di varie importanti figure italiane.

Lecce e dintorni

Nelle immediate vicinanze di Lecce i posti da visitare sono molteplici, soprattutto le diverse bellissime spiagge e città costiere che si possono raggiungere in auto o con i mezzi pubblici per un breve day trip.

Otranto ad esempio si trova a soli 40 minuti di auto a sud-est di Lecce ed è un ottimo posto da visitare per una gita di un giorno. Caratteristica principale di questa deliziosa cittadina costiera è il Castello Aragonese, costruito nel XV secolo: le mura di questo castello offrono viste fantastiche della città e del mare. Inoltre la lunga spiaggia di Otranto è perfetta per prendere il sole e rilassarsi in mare.

Un altro bel paese costiero raggiungibile da Lecce è Gallipoli. Questa città è divisa in due zone: la parte principale della città che si trova sulla costa e la piccola isola accessibile da un’unica strada che si protende nel mare. Questa piccola isola è un luogo affascinante da visitare in quanto contiene una miriade di affascinanti strade laterali piene di splendide architetture.

A soli 25 minuti di Lecce, sulla costa orientale, si trova invece la Riserva Naturale delle Cesine, una splendida area naturale coperta in gran parte da zone umide, una delle riserve meglio conservate in Italia.

Per chi ama la natura e la vita all’aria aperta questo è il luogo perfetto da esplorare: in tutta la riserva si possono trovare una miriade di sentieri che conducono a paesaggi mozzafiato immersi in una vegetazione lussureggiante, piscine basse e una vasta gamma di flora e fauna, fino alle distese di sabbia dorata e alle calde acque del mare Adriatico.

Lecce è una città incantevole e interessante, che presenta tante opere da scoprire, ma anche la vicinanza a paesaggi meravigliosi, a pochi chilometri da quelle che in molti chiamano “le Maldive del Salento”: un posto da visitare e ri-visitare, per apprezzare un’atmosfera fuori dal mondo e fuori dal tempo. Non a caso anche Dior l’ha scelta come contesto suggestivo per le sue sfilate.

lecce da vedere

@Shutterstock

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cosa visitare nella città di Lecce