Cinque itinerari per visitare Milano in bicicletta

Visitare la città di Milano in bicicletta è facile e vi farà scoprire alcune delle zone più belle e storiche della città

La bicicletta è il mezzo ideale per visitare Milano. Le due ruote infatti sono perfette per evitare il traffico che caratterizza la città e godersi solamente il meglio, fra monumenti, locali e luoghi d’interesse. Ecco dunque cinque itinerari perfetti per girare il Capoluogo lombardo su due ruote e ammirare le sue attrazioni.

In un giorno oppure in una settimana, da soli oppure con tutta la famiglia: scoprire la città meneghina in bicicletta è sempre un piacere, grazie a numerosi itinerari turistici, che arrivano anche fuori Milano e tour che portano alla scoperta delle sue bellezze, storiche e ultramoderne.

La Chiesa di San Giorgio in via Torino, Milano (foto 123rf)

1. Visitare Milano in bicicletta: i Navigli e la campagna lombarda

I Navigli di Milano, centro della movida milanese, sono il luogo perfetto da percorrere in bici. Lungo l’Alzaia Naviglio Grande c’è una strada perfetta che è anche pista ciclabile anche per chi è alle prime armi, completamente pianeggiante e ben asfaltata. Questa zona della città è perfetta per scoprire l’anima più cool di Milano, ma anche il suo passato, immergendosi, una pedalata dopo l’altra, nella campagna lombarda.

Ammirate il paesaggio che cambia e, se ne avete voglia, procedete lungo tutta la ciclabile sino a raggiungere Abbiategrasso, fra casupole e campi. Approfittatene per fermarvi a fare una sosta in una cascina e assaggiare i prodotti tipici. All’ora del tramonto, potete legare la bicicletta a un palo e imbarcarvi su un battello per una romantica crociera lungo il Naviglio. Ecco come prenotarla.

Pista ciclabile lungo il Naviglio Grande da Abbiategrasso a Turbigo (foto 123rf)

2. Visitare Milano in bicicletta: in corso Sempione per un aperitivo

Fra le piste ciclabili più famose di Milano c’è quella che gira intorno a piazza Castello. Prima di partire approfittatene per visitare il Castello Sforzesco in cui è custodita la Pietà Rondanini, ultima opera di Michelangelo, poi salite in sella alla vostra bici e proseguite lungo via Paolo Sarpi – la Chinatown milanese – fino a corso Sempione, dove potrete gustare un aperitivo da milanese doc.

Castello Sforzesco, Milano (foto 123rf)

3. Visitare Milano in bicicletta: i Giardini Pubblici e Villa Necchi

La zona più apprezzata dai ciclisti meneghini è senza dubbio quella fra Porta Nuova e Villa Necchi. Qui si trovano diverse piste ciclabili e il paesaggio è decisamente particolare. Partite da piazza Gae Aulenti, una delle più nuove e famose di Milano, poi costeggiate i Bastioni e i Giardini Pubblici Indro Montanelli, infine entrate a Villa Necchi dove vi attende una visita che vi lascerà a bocca aperta.

Porta Venezia, Milano (123rf)

4. Visitare Milano in bicicletta: Zona Tortona, il quartiere più cool

Ritrovo degli intellettuali e degli artisti, la Zona Tortona è il quartiere perfetto da scoprire in bicicletta. Da Sant’Ambrogio infatti parte una pista ciclabile che vi porterà lungo il parco e in piazza del Rosario. Durante il viaggio approfittatene per fare una sosta presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci, dove sono conservati i disegni del grande maestro, ma anche una collezione delle sue creazioni più geniali.

5. Visitare Milano in bicicletta: fra i grattacieli di CityLife

City Life è il quartiere avveniristico di Milano, dove vivono alcuni fra i vip più amati e discussi nell’epoca dei social, come Chiara Ferragni, reginetta di Instagram, e Fedez. I Ferragnez hanno un appartamento in uno dei palazzi ideati da Zaha Hadid che ormai caratterizza questa zona della città. L’itinerario ciclabile è piuttosto breve, ma efficace per scoprire il nuovo cuore verde di Milano. Da piazzale Giulio Cesare addentratevi all’interno del parco e ammirate i grattacieli che svettano verso il cielo: Torre Isozaki, Torre Hadid e Torre Libeskind (quest’ultima ancora in costruzione).

Milano CityLife (foto Getty)

Visitare i dintorni di Milano in bicicletta

Non solo Milano, anche fuori dalla città ci sono splendidi itinerari da percorrere in bicicletta. Uno dei percorsi più belli è quello che porta fino al lago di Pusiano, per raggiungerlo uscite a Nord della città e superate Machera, Arosio e infine Erba. Lungo il lago, oltre alla natura incontaminata, si può ammirare anche la casa di Giuseppe Parini, arredata con mobili antichi e custode delle memorie del grande scrittore. Al ritorno è possibile rientrare a Milano seguendo un’altra strada che consente anche di vedere Monza. Il percorso è lungo in tutto 80 chilometri e non è adatto a chi è poco allenato visto che presenta numerosi sali-scendi e tratti un po’ difficoltosi, ma ne vale la pena per ammirare il paesaggio.

In provincia di Como si trova invece il lago di Montorfano, piccolo, ma molto caratteristico, perfetto da scoprire in sella alla bici. L’itinerario di 90 chilometri è perfetto anche per chi non è uno sportivo grazie all’assenza di tratti in salita e a strade poco trafficate che si snodano fra i campi e i borghi. Il lungolago è decisamente spettacolare, l’ideale per scattare una fotografia ricordo dopo la fatica della pedalata, fare un pic-nic o semplicemente contemplare le acque placide.

In bici lungo il canale Martesana, che si collega con il fiume Adda e il lago di Como (foto 123rf)

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cinque itinerari per visitare Milano in bicicletta