PROMO

Piemonte in libertà: 20.000 km di esperienze da fare all’aria aperta

Una regione sorprendente e perfetta per chiunque ami la natura: viaggio alla scoperta del Piemonte più selvaggio e da vivere ad ogni età

Chiunque ami la montagna non può di certo resistere al richiamo del Piemonte, regione del nostro Paese in cui poter esplorare un sistema di ben 95 aree protette e riserve naturali, che comprende il Parco Nazionale del Gran Paradiso e il Parco Nazionale della Val Grande, la più vasta area wilderness italiana.

Esperienze outdoor in Piemonte: paradiso delle montagne

Il Piemonte è una sorta di museo naturale all’aria aperta in cui lasciarsi andare in facili escursioni o trekking più impegnativi, nordic walking, wildwatching e forest bathing. Ma non solo: qui è possibile dedicarsi anche alle arrampicate su roccia e strade ferrate, a passeggiate a cavallo e a laboratori open air di fotografia naturalistica, oppure inoltrarsi su tracciati per mountain bike, auto o moto.

Del resto, sono 20.000 i km di itinerari e percorsi ciclo-escursionistici presenti in regione. Una serie di tragitti che, uno dopo l’altro, fanno la felicità degli appassionati dell’escursionismo.

Per esempio, chi ama la montagna più pura può viverla in completa libertà lungo la GTA (Grande Traversata delle Alpi). Qui, infatti, si può fare un’esperienza da primato lungo gli oltre 1000 km dell’arco alpino piemontese, con 120 posti in cui fare tappa, dalla Valle Tanaro al Lago Maggiore.

Non da meno è la Grande Traversata delle Langhe, un percorso di oltre 100 chilometri lungo l’antica Via del Sale e dei Feudatari che tocca borghi rimasti fermi nel tempo, boschi rigogliosi, ripide creste e castelli dell’Alta Langa.

Imperdibili anche l’arco delle Alpi Marittime e il Monviso, la Valle di Susa e le Valli di Lanzo, l’Ossola e la Valsesia, dove innumerevoli sono le avventure in parete da sperimentare da soli o da condividere con i propri compagni di cordata.

Lago Fiorenza e Monviso

Lago Fiorenza e Monviso – GettyImages

 

In Piemonte in bicicletta, mille opportunità da vivere

Probabilmente non tutti sanno che il Piemonte è attraversato da strade che hanno fatto la storia del ciclismo italiano e del paesaggio del territorio locale: dal Cuneese al Lago Maggiore, al Lago d’Orta e di Mergozzo, dove un dedalo di ciclovie si snoda sui tratti pianeggianti delle risaie tra Biella, Novara e Vercelli o in salita tra monte e valle.

Basti pensare al circuito Monferrato Bike Friendly che conduce tra castelli, abbazie, terme e gli splendidi paesaggi vitivinicoli Patrimonio UNESCO nell’area di Astigiano e Alessandrino.

Oppure Bardonecchia, alle porte di Torino, che è il cuore di Alpi Bike Resort e che vanta ben 12 seggiovie e telecabine attrezzate per il trasporto bici, 50 percorsi di freeride e centinaia di chilometri per le diverse discipline, oltre a noleggi, officine, bike hotel e scuole di mtb.

Assolutamente ben articolata è la rete di bike park del Cuneese, con due delle principali località regine dell’inverno che, durante la bella stagione, diventano dominio del downhill, all mountain, freeride ed enduro: Prato Nevoso Bike Land dove si corre sulle piste da sci e si utilizzano anche gli impianti di risalita e l’illuminazione notturna, e Limone Piemonte, fulcro del comprensorio sciistico Riserva Bianca, nelle Alpi Marittime.

In Valsesia, invece, è possibile dedicarsi al mondo del gravity e in particolare al Mera Bike Park, nel comune di Scopello.

L’Alto Verbano è la meta ideale per cimentarsi con la mountain bike e più precisamente nel Sando Bike Park, a San Domenico di Varzo, dove sono presenti noleggio, officina, scuola per corsi di enduro, downhill ed e-bike e 2 Baby park.

Sport d’acqua in Piemonte: divertimento assicurato

La mancanza del mare, in Piemonte, non è un problema per coloro che adorano praticare gli sport d’acqua. Gli amanti della vela e del windsurf, dello sci nautico e wakeboard avranno in questa regione la superficie perfetta dei laghi: dal Lago Maggiore e Orta al Lago di Viverone e Avigliana o con il windsurf a 1582 metri sul Lago di Ceresole.

Non rimarranno delusi nemmeno coloro che amano il canyoning, l’hydrospeed, rafting o kayak, che potranno divertirsi in ambienti naturali selvaggi e incontaminati come l’Alta Valsesia e il Cuneese, mentre in Canavese, in provincia di Torino, si pagaia nelle potenti acque della Dora Baltea.

Molo di legno sul lago Viverone

Molo di legno sul lago Viverone – GettyImages

 

Avventure mozzafiato in Piemonte

Il verde è certamente uno dei colori distintivi del Piemonte, e le esperienze da vivere all’aria aperta sono pressoché infinite.

Ne è un esempio la zona Cesana-Claviere, in alta Val Susa, dove ci sono il ponte tibetano più lungo del mondo, 544 metri e con un’altezza da terra di circa 30 metri, e il Parco avventura Chaberton con 7 percorsi aerei sugli alberi.

A ridosso del Lago d’Orta, in provincia di Novara, sorge il Parco Avventura Le Pigne dove si vola tra gli alberi fino a 12 metri di altezza.

Ma indimenticabili emozioni è possibile viverle nel Distretto Laghi con Lago Maggiore Zipline: sul cavo d’acciaio lungo 1850 metri, un minuto e mezzo di divertimento puro, a 350 metri da terra e a 120 km orari.

Sempre sul Lago Maggiore, a Baveno, da non perdere è l’Acquadventure Park, mentre a Rimasco, in Valsesia, c’è il Fun Bob più ripido e adrenalinico di tutta Europa con una discesa da brivido di 1000 metri tra i boschi.

Ponte tibetano di Cesana-Claviere

Ponte tibetano di Cesana-Claviere – Archivio Turismo Torino e Provincia – foto Mirko Usseglio Nanot

 

Percorsi e scenari naturalistici unici

La fascia transfrontaliera tra Piemonte e Francia è collocata tra scenari naturalistici unici ed è ricca di proposte che uniscono allo sport esperienze a tutto tondo.

Sono 16 gli itinerari consigliati e tutti arricchiti da 24 pacchetti turistici che toccano i temi tempo libero- famiglia: bike declinato in cicloturismo classico, ciclismo su strada-grandi salite, MTB, downhill, e-bike e, infine, trekking. Da salite impegnative come quella al Monviso (3.841 mt) al “Tour del gusto” tra noccioleti e vigneti collinari, dalla Via Francigena al Giro dei 5 rifugi del Parco Orsiera: panorami diversissimi, tutti da scoprire.

Pedala, cammina e scopri le chiese con un’app

Il Piemonte è quella regione che vanta centinaia di piccoli e grandi gioielli d’arte tra le montagne maestose e le sinuose colline disseminate nel territorio. Ma quel che più sorprende è che una parte di essi sono collegati da otto itinerari da percorrere in bicicletta o a piedi. “Chiese a porte aperte-Città e cattedrali” è, infatti, un progetto che offre l’innovativa possibilità di visitare luoghi di culto e cappelle di pregio artistico con una semplice app scaricata sul proprio smartphone.

Il Piemonte è una vera esplosione di natura e un pullulare di attività all’aria aperta che rallegrano lo spirito. Per maggiori informazioni e altre esaltanti avventure da vivere in regione, puoi visitare il sito VisitPiemonte, dove troverai tante informazioni utili per programmare il tuo entusiasmante viaggio in questa regione davvero sorprendente.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piemonte in libertà: 20.000 km di esperienze da fare all’aria apert...