Animali: le regole per portarli sull’aereo

Viaggiare con il proprio animale è stupendo, ma è importante conoscere le regole che applicano le compagnie aeree, per non incorrere in spiacevoli sorprese

Chi ama viaggiare e gli animali, sa che non c’è nulla di meglio che condividere il piacere di una vacanza con il proprio amico a quattro zampe. Se si sceglie però una destinazione lontana o un’isola, si devono fare i conti con il trasporto del proprio animale domestico a bordo dell’aereo. Anche se le compagnie aeree stanno applicando politiche decisamente più pet friendly rispetto al passato, è importante conoscere bene tutte le regole, per evitare di incorrere in spiacevoli sorprese.

Come prima cosa, è importante sapere che cani, gatti e furetti sono ammessi all’interno degli aeroporti, al guinzaglio e spesso è richiesta anche la museruola. Ogni compagnia aerea applica le proprie regole per viaggiare con il proprio animale domestico, sia in termini di costo del biglietto, sia in termini di accesso all’aereo. In generale però, cani, gatti e furetti devono viaggiare all’interno dell’apposito trasportino o del contenitore indicato dalla compagnia, su tutte le tratte. L’animale non potrà mai uscire dal trasportino durante il viaggio. Entro i 10 kg di peso il cane potrà viaggiare insieme al padrone all’interno della cabina, anche se alcune compagnie riducono il peso a 6 kg. Oltre i 10 kg invece sarà imbarcato in stiva ed effettuerà il viaggio separatamente dal padrone.

In generale è buona prassi informarsi presso la compagnia aerea per capire le condizioni e i termini per il trasporto degli animali, in particolare per quelli che devono essere imbarcati in stiva. Sul trasportino sarà applicato un apposito adesivo che lo contrassegni come animale da compagnia. L’animale dovrà comunque avere il passaporto europeo, il quale certifica che il cane è in regola con tutte le vaccinazioni. Alcune nazioni però, sono particolarmente ferree per l’accettazione degli animali e richiedono addirittura la quarantena, per questo è fondamentale valutare tutte le informazioni prima della partenza. Il costo varia ovviamente, in base alla compagnia e può andare da un minimo di 20 euro per tratte brevi e nazionali, fino a circa 300 euro per cani di taglia grande su voli intercontinentali. Il prezzo medio per trasportare un animale da compagnia si aggira comunque tra i 50 e i 150 euro. Alcune compagnie invece, non ammettono alcun tipo di animale a bordo, ad eccezione dei cani guida che devono essere obbligatoriamente accettati per legge.

Animali: le regole per portarli sull’aereo