La classifica delle regioni italiane con la migliore reputazione turistica

Dalle recensioni online ai "like" sui social: quali sono le regioni italiane che hanno la miglior reputazione turistica? Ce lo rivela una nuova indagine

Viaggiare è sempre un’esperienza magnifica, ma su cosa dovremmo basarci nello scegliere la meta della prossima vacanza? La reputazione online delle principali destinazioni turistiche italiane è un affare serio: molte persone si rivolgono al web e in particolare ai social network per individuare quelle località che vale davvero la pena visitare, sia per la bellezza dei paesaggi che per l’accoglienza e la qualità delle strutture ricettive. Scopriamo la classifica delle regioni italiane con la miglior reputazione turistica.

Reputazione turistica, le migliori regioni italiane

Dopo un periodo particolarmente complicato a causa della pandemia, il settore turistico è finalmente in ripresa: sono moltissimi gli italiani che hanno ripreso a viaggiare già nei mesi scorsi, e il 2023 è partito alla grande con numerose prenotazioni per le prossime stagioni. Il nostro Paese vanta alcune delle località più belle al mondo, dalle spiagge da sogno prese d’assalto in estate ai piccoli borghi e alle città d’arte. Ma come vengono viste da coloro che si apprestano ad organizzare le proprie vacanze?

L’indice di reputazione turistica, così come individuato da Demoskopika, prende in considerazione il modo in cui le regioni italiane si preoccupano di dare visibilità alle proprie bellezze, ma anche la popolarità delle principali località vacanziere e le recensioni ottenute dal sistema ricettivo sui social e sui portali specializzati. Per stilare la classifica del 2022, gli esperti hanno dunque analizzato oltre 144 milioni di pagine indicizzate, 7 milioni di like e di follower sui social network, 53 milioni di recensioni e quasi 386mila strutture ricettive.

La regione italiana con la miglior reputazione turistica per il 2022 è (ancora una volta) il Trentino Alto Adige, che ha conquistato un indice pari a 117 punti. Tutto merito del primo posto come destinazione più social d’Italia e di una guadagnatissima seconda posizione per l’offerta ricettiva con il gradimento più elevato da parte dei turisti. Medaglia d’argento per la Toscana, un’altra attesa conferma rispetto all’anno passato: è la regione più cercata dai viaggiatori e la seconda tra quelle più popolari sul web, secondo le indagini. Il terzo posto va invece all’Emilia Romagna, che può contare su una grande visibilità istituzionale e un ottimo livello di valutazione del comparto ricettivo.

La classifica completa della reputazione turistica

Il podio non porta dunque alcuna novità rispetto alla classifica dello scorso anno, ma ci sono diverse sorprese per quanto riguarda le restanti posizioni. Le Marche e il Veneto si attestano, rispettivamente, al quarto e al quinto posto, seguite poi dal Lazio, dalla Sicilia, dalla Lombardia, dalla Puglia e dalla Basilicata. Da nord a sud, dunque, l’Italia vanta destinazioni turistiche molto amate dai viaggiatori – anche e soprattutto internazionali. Rimarchevole il successo dell’Umbria, che quest’anno registra il primato della migliore performance rispetto al 2021: ha fatto un balzo in avanti di ben 5 posizioni, passando dal 13esimo al 18esimo posto.

“Cresce la voglia di vacanza consapevole da parte del mercato nazionale e internazionale” – spiega Raffaele Rio, presidente di Demoskopika – “La scelta della destinazione è sempre più condizionata da un flusso continuo di informazioni, positive o negative, condivise principalmente sul web”. Per questo la reputazione online è fondamentale, e può fare davvero la differenza – soprattutto dopo un periodo così difficile per il turismo, caratterizzato ora da una lenta ma costante ripresa.