I migliori quartieri dove dormire a Sarajevo: dove prenotare l’hotel

Ecco quali sono i migliori quartieri dove prenotare l'hotel e dormire a Sarajevo: i punti di partenza più comodi per poter esplorare la città capitale della Bosnia-Erzegovina

Foto di Angelica Losi

Angelica Losi

Content writer & Travel Expert

Per lavoro è Content writer, per diletto viaggia. Appassionata di turismo enogastronomico, fotografa tutto per inscatolare i ricordi e poi li racconta online.

Un mix di tutte le diverse culture che si sono succedute sul suo territorio rendono Sarajevo una città multietnica dalle molte sfumature, ponte tra oriente e occidente. Per tutti questi motivi, oltre che per la bellezza dei suoi angoli, è meta di molti turisti che ogni anno la visitano curiosi di scoprire il suo passato suggestivo. Nonostante il grande rischio di scomparire che ha corso negli anni 90, la capitale della Bosnia-Erzegovina è ancora oggi una città viva che è stata capace di rialzarsi da tutto ciò che le è capitato. Se il nostro programma è quello di una vacanza a Sarajevo sarà utile avere ben chiaro quali sono i quartieri migliori per l’hotel.

I quartieri di Sarajevo migliori per l’hotel

Conoscere i monumenti e i musei da visitare nel luogo delle nostre vacanze è importante sì, ma lo è anche conoscere i quartieri migliori dove dormire in base a quelle che sono le nostre esigenze e i nostri gusti personali. Sarajevo è una città tendenzialmente tranquilla, nonostante il suo passato irrequieto, quindi si può dire che ogni quartiere è ottimo per alloggiare, anche se in realtà quelli migliori fanno parte del centro storico. I quartieri periferici è consigliato evitarli anche perché non hanno luoghi di interesse da visitare e sono meno pratici per spostarsi ma possono essere una scelta top per chi desidera risparmiare. Ma andiamo a scoprire quelli ideali dove dormire.

Baščaršija

Baščaršija è il centro storico di Sarajevo. Piacevole non solo per alloggiare, ma anche per tutte le attrazioni da scoprire come le sue affascinanti strade acciottolate, le moschee, le chiese e i bazar. Tra le attrazioni da non perdere ci sono: la moschea, la chiesa ortodossa, la biblioteca nazionale ed Universitaria di Bosnia ed Erzegovina. Sono numerose le opzioni per dormire; è, infatti, possibile scegliere tra svariati hotel, b&b e ostelli low cost, in modo che ogni turista può avere ciò che desidera. Si tratta di un luogo tranquillo, ma anche divertente perché fulcro della movida della città.

  • Consigliato per: giovani perché ci sono molti locali nel quartiere e nelle vicinanze.
  • Prezzo medio a notte: 40 euro.

Bistrik

Spostandosi leggermente dal centro della capitale della capitale della Bosnia-Erzegovina, si raggiunge Bistrik; il quartiere trova sulle colline che circondano il centro città e offre una vista panoramica su Sarajevo. Situato sulla sponda ​​del fiume Miljacka, rappresenta uno dei quartieri migliori per tranquillità e calma. Da visitare sicuramente: la moschea dell’imperatore e il birrificio Sarajevsko. Bistrik è perfetto per muoversi a piedi e visitare la città.  Gli alloggi che si possono trovare qui sono hotel e pensioni con un’atmosfera più intima e rilassante.

  • Consigliato per: famiglie e turisti che cercano relax.
  • Prezzo medio a notte: 50 euro.

Gorica

Si tratta di un altro quartiere collinare con una vista mozzafiato. Gorica è più lontana dal centro rispetto a Baščaršija e Bistrik, ma è un’ottima base per esplorare tutto ciò che c’è intorno. Non si può partire a piedi da qui per visitare la città perché è lontano dalle principali attrazioni, ma ci sono numerose altre soluzioni come bus e taxi. La distanza dal centro storico è di 35/40 minuti.

  • Consigliato per: famiglie e coppie che desiderano stare lontani dalla movida.
  • Prezzo medio a notte: 65 euro.
I quartieri dove dormire a Sarajevo
Fonte: iStock
Quali sono le zone migliori per hotel per dormire a Sarajevo

Marijin Dvor

Quartiere dall’architettura interessante che si divide tra edifici di stile austro-ungarico, edifici del periodo sovietico, fino a quelli più moderni che fanno di Sarajevo un luogo unico e multietnico. Si affaccia sulla sponda del fiume e propone punti di interesse che non possono non essere visitati. Tra questi c’è sicuramente il Museo nazionale della Bosnia ed Erzegovina. Il centro dista circa 20 minuti, quindi è possibile camminare per raggiungerlo o, in alternativa, prendere bus o taxi.

  • Consigliato per: famiglie e chi dalla sua vacanza cerca la comodità.
  • Prezzo medio a notte: 60 euro.
I quartieri in centro per dormire a Sarajevo
Fonte: iStock
Dove prenotare un hotel per dormire a Sarajevo

Altri quartieri di Sarajevo da prendere in considerazione

Se stai progettando di organizzare una vacanza a Sarajevo evitando il noleggio auto, è importante scegliere una struttura ricettiva in centro e a due passi dai monumenti principali. Oltre ai quartieri che abbiamo già citato, potresti pensare di prendere in considerazione alcuni dei punti di interesse più importanti

Se preferisci una zona più tranquilla, Grbavica è l’opzione migliore. Si tratta di un’area residenziale circondata da numerosi parchi e aree verdi, ideali per rilassarsi dopo una giornata di visite turistiche. Nonostante sia fuori dal centro, è ben collegata e quindi è perfetta per chi visita la capitale in un weekend.

Ami le viste panoramiche? Prenota un hotel o un appartamento a Ciglane. Gode di una vista panoramica dalla collina che ti lascerà senza fiato e non è troppo distante dal Parco Nazionale di Vrelo Bosne, un’oasi di pace e natura.

Se adori fare shopping e cerchi il divertimento della vita notturna, allora dovresti soggiornare nella zona di Ferhadija: si tratta di un’area pedonale considerata il cuore pulsante della vita commerciale e sociale della città. Ristoranti, bar e negozi danno un’impressione estremamente dinamica e ti conquisteranno.