Premuda, il piccolo gioiello croato tra storia e natura

L'isola di Premuda è poco più di uno scoglio, ma è anche una meta assolutamente da non perdere

Ancora fuori dalle principali rotte croate battute dai turisti, che sono però in aumento, l’isola di Premuda è la destinazione perfetta per chi ama il mare e la natura, e in particolare per chi si diletta in sport quali la vela e le immersioni subacquee. Nonostante le dimensioni davvero ridotte di questa splendida località, sono tante le sorprese che vi attendono.

Premuda è una delle oltre 300 tra isole e piccoli scogli che formano l’Arcipelago zaratino, al largo delle coste della Croazia. Nell’affascinante panorama del mare Adriatico, questo fazzoletto di terra misura appena 9 km quadrati e accoglie meno di 100 abitanti. Eppure, d’estate le strette viuzze del suo villaggio principale (nonché unico insediamento abitato) si affollano di turisti alla ricerca di un posto isolato dal mondo dove godere di un po’ di relax. Spesso Premuda è solo una tappa del tour che porta alla scoperta di alcune delle più belle isole dell’arcipelago: in effetti, sorge a poca distanza da altre perle della Dalmazia quali Lussino e Pago.

La prima cosa che possiamo notare di Premuda è la sua natura incontaminata: spiagge bellissime si affacciano sulle acque cristalline dell’Adriatico, e alle loro spalle il verde la fa da padrone. È il luogo perfetto per chi vuole soltanto trascorrere qualche giornata al sole, intervallando lunghe sedute d’abbronzatura a qualche tuffo in mare. Ma è anche una splendida destinazione per gli amanti degli sport acquatici. Le sue coste sono punto d’approdo per chi desidera esplorare i dintorni in barca a vela, o per chi pratica la pesca sportiva.

premuda

L’isola di Premuda – Foto: iStock

La vera bellezza di questa isola sono però i suoi fondali, dove si cela un paradiso per gli amanti delle immersioni. Nell’insenatura di valle Siroka esiste un sistema sottomarino di grotte chiamato Cattedrale, ricco di caverne e tunnel meravigliosi che attirano sub da tutto il mondo. A qualche chilometro di distanza si trova invece il relitto della corazzata SMS Szent István: fu un vascello da guerra austro-ungarico, che venne affondato da una torpediniera italiana durante la Prima Guerra Mondiale. Solo i più esperti potranno ammirare questa attrazione, che tra l’altro non è accessibile al suo interno.

Rimanendo più vicini alle coste, il fondale è perfetto per fare un po’ di snorkeling. Spugne, coralli e pesci variopinti vi aspettano per regalarvi tante emozioni. Dopo aver trascorso la giornata a fare sport, non c’è niente di meglio di una passeggiata nel centro abitato, tra pittoresche casette di pietra e sentieri acciottolati. Tutt’intorno, ricche foreste si alternano ad uliveti che rappresentano una delle attività principali dei residenti. L’olio d’oliva di Premuda è molto pregiato e davvero buonissimo.

premuda

Uno scorcio della natura di Premuda – Foto: Wikimedia (ph. nikola_pu)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Premuda, il piccolo gioiello croato tra storia e natura