Pompei: i vigneti che conservano una storia antica

Tra le domus antiche i vigneti risplendono sotto i raggi del sole raccontando una storia inedita e lontana. Passeggiare qui è come fare un viaggio nel tempo

Ci sono luoghi affascinanti e suggestivi che per quanto pretendiamo di scoprire, non riusciamo mai a conoscere nella loro totalità perché restano nascosti tra la terra, tra la natura e nei ricordi. E questo è vero soprattutto nel caso dell’antica città di Pompei sepolta nel 79 d.C dall’eruzione del Vesuvio insieme ai suoi tesori più preziosi.

Alcuni di quelli sono ancora visibili nelle tracce lasciate dagli uomini e dalle donne che risplendono sotto i raggi del sole. Altri, invece, sono da ritrovarsi proprio nella terra su cui camminiamo, la stessa che conserva una tradizione enologica di origine antichissima.

Tanto tempo fa, infatti, Pompei svolgeva un ruolo enologico di vastissima portata, un vero e proprio punto di riferimento del vino nel mondo. Le origini di questa tradizione preservata fino ai giorni d’oggi affondano nella cultura degli antichi Greci che si riflette in epoca contemporanea in alcune tecniche ancora utilizzate per la coltivazione.

I vigneti tra le domus di Pompei

I vigneti tra le domus di Pompei

Durante gli scavi moderni, infatti, sono state rinvenute diverse vigne conservate all’interno delle mura, soprattutto nei pressi dell’anfiteatro. Nell’Antica Pompei si produceva il Vinum Pompeianum che veniva invecchiato anche per 25 anni. Oggi, su quella stessa terra, viene prodotto il vino Villa dei Misteri, apprezzato e conosciuto in tutto il mondo.

La produzione di questo vino è frutto di un progetto straordinario avviato negli anni ’90 che si basa proprio sulle antiche tecniche di viticoltura che appartenevano alla città. A occuparsi della gestione dei vigneti che risplendono tra le domus antiche è Azienda Vinicola Mastroberardino alla quale spetta l’onore e l’onore di raccontare Pompei e la lunga tradizione legata a questa terra attraverso un prodotto unico.

I vigneti tra le domus di Pompei

I vigneti tra le domus di Pompei

I vigneti, oggi, interessano tutta l’area dell’antica Pompei e della Regiones I e si estendono tra il Foro Boario, la casa del Triclinio estivo, l’Orto dei Fuggiaschi e la Domus della Nave Europa, per un totale di 15 aree che si snodano in un ettaro e mezzo. Passeggiare tra questi è come fare un viaggio nel tempo, un’esperienza unica immersiva e sensoriale.

La presenza dei vigneti, e la produzione del prestigioso vino, rappresentano oggi un modo per toccare con mano il patrimonio storico, culturale e antico di Pompei valorizzando al contempo il territorio, i paesaggi e i tesori più preziosi di questa magica terra.

I vigneti tra le domus di Pompei

I vigneti tra le domus di Pompei

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pompei: i vigneti che conservano una storia antica