La laguna di Balos, i Caraibi nel Mediterraneo

Sull’isola di Creta c’è una laguna dove l’acqua è talmente trasparente e la sabbia talmente chiara da sembrare caraibica

Sull’isola di Creta c’è una laguna dove l’acqua è talmente trasparente e la sabbia è talmente chiara – bianca tendente al rosa – da ricordare uno di quegli scorci da cartolina che si vedono nelle isole del mar dei Caraibi.

È la laguna di Balos, una lingua di sabbia che unisce il promontorio di Corico a Capo Tigani. Lontano da qualunque centro abitato, l’ultimo insediamento è quello di Kaliviani e c’è solo una struttura turistica in tutta la zona, aperta solo d’estate. Il resto dell’anno è completamente disabitata. Le uniche due costruzioni che si possono scorgere sono una cappella sulle alture di Capo Tigani e le rovine di una fortezza veneziana del XVI secolo sull’isola di Imeri Grabusa.

La laguna si è formata a causa dell’insabbiamento dell’isola di Capo Tigani, che si erge a 117 metri di altezza, che oggi è divenuta una penisola grazie a due lingue di sabbia lunghe circa 400 metri.

Balos-Creta

Wikimedia Commons – @Olaf Tausch

La sua immagine viene spesso usata per promuovere la Grecia, ma anche una qualunque destinazione esotica. Si trova sulla punta Nord Ovest dell’isola e raggiungerla non è semplicissimo. Ecco perché, una volta arrivati, vi sembrerà di stare in paradiso.

Innanzitutto bisogna percorrere una strada sterrata che parte da Kissamos in auto. A un certo punto, però, ci si imbatte in una sorta di check point oltre il quale non è possibile andare se non pagando un pedaggio. La strada sterrata – ma molto più difficile – prosegue e, a velocità ridotta per via delle buche e delle capre che si incontrano lungo il tragitto, giunge fino a un’altura dove è necessario lasciare l’auto per proseguire a piedi. Vale la pena perché il panorama che si gode è incredibile.

laguna-balos-creta

La camminata sotto il sole dura una ventina di minuti ed è assolutamente sconsigliato indossare le infradito, meglio un paio di scarpe da ginnastica se non addirittura da trekking. Al termine della passeggiata sarete arrivati alla laguna di Balos.

Dal porto di Kissamos organizzano anche escursioni in barca da fare in giornata, ma in quel caso si perderà la magia di scoprire pian piano questo luogo incantevole.

laguna-balos-creta-grecia

Il fondale inizialmente è basso e l’acqua calda ed è perfetto per i bambini o per chi ama restare ammollo per ore sotto i sole. Poi il fondale inizia a digradare e diventa sempre più profondo e l’acqua più fresca: è qui che si concentrano gli appassionati di snorkeling alla ricerca delle tartarughe e delle foche monache che vivono da queste parti.

La sabbia, che talvolta sembra rosa, è fatta di conchiglie e di coralli sbriciolati, proprio come quelle caraibiche, che formo delle dune. Una parte della laguna è di sabbia pressata ed è qui che, d’estate, vengono posizionati alcuni ombrelloni per rendere il soggiorno dei villeggianti un po’ più confortevole.

laguna-balos

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La laguna di Balos, i Caraibi nel Mediterraneo