Boa Vista, il paradiso di spiagge e natura a Capo Verde

Lunghe spiagge bianche, un piccolo deserto e splendidi animali: Boa Verde è l'isola perfetta per una vacanza a tutto relax

Al largo delle coste dell’Africa Occidentale, Boa Vista è un’isola di Capo Verde famosa per la sua straordinaria bellezza naturale: le dune di sabbia, il deserto del Viana coi suoi paesaggi lunari. E, ovviamente, bianchissime spiagge in cui le tartarughe nidificano, prima di immergersi in un mare dalle acque cristalline. Ecco tutto quello che c’è da fare, e da vedere, in quest’angolo di paradiso.

Le spiagge di Boa Vista

A Boa Vista, ovviamente, si viene per il mare. E per le spiagge. Nella zona di Curralinho, a sud dell’isola, la spiaggia di Santa Monica viene spesso paragonata alle spiagge di California e Australia per la sua ampiezza e per la sua sabbia bianca: si estende per 18 km, dinnanzi ad un mare turchese, ed è la casa per le tartarughe caretta-caretta che non è insolito scorgere qui, intente a deporre le loro uova. Ma è anche, Santa Monica, il luogo perfetto per le immersioni e per chi vuole cimentarsi nella pratica degli sport d’acqua, che a Boa Vista vanno per la maggiore.

Un’altra spiaggia molto apprezzata è la spiaggia De Chaves, posta 10 km a sud di Sal Rei e famosa per le sue dune di sabbia bianca. Qui ci si può rilassare prendendo il sole, oppure ci si può divertire tra windsurf e kitesurf, circondati da un panorama da favola. Ci sono poi Praia de Varadinha, col suo alternarsi tra baie di sabbia e insenature con rocce nascoste, e c’è Joao Barrosa, un litorale molto apprezzato dagli albatros e dalle tartarughe marine per via del suo fondale.

Spiaggia de Chaves, Boa Vista

Sal Rei e i villaggi dell’isola

Oltre alle spiagge, a Boa Vista ci sono anche piccoli centri abitati tutti da esplorare. La capitale è Sal Rei, poco più di un villaggio costellato da negozietti di souvenir e da ristorantini tipici. Sulla sua piazza ci si rilassa sorseggiando un cocktail, mentre il lontananza i ragazzini del posto giocano a pallone sulla spiaggia, sotto la luce del tramonto e dinnanzi ad un isolotto che – poco lontano dalla riva – ospita i resti di un antico fortino.

Ci sono poi gli altri villaggi: : Bofareira, Cabeça de Tarafes, Curral Velho (un paese semidistrutto e disabitato), Estância de Baixo, Fundo das Figueiras, João Galego, Povoação Velha, Rabil (la vecchia capitale). Non ci sono grandi attrazioni, qui, ma si respira un’autenticità che ancora il turismo di massa non ha violato.

Le dune di sabbia del deserto di Viana

Parte del territorio di Boa Vista è occupato dal deserto di Viana, che è piccolissimo (un chilometro di larghezza per cinque di lunghezza) ma molto suggestivo. Qui la sabbia chiara si mescola coi granelli di terra nera, e i venti oceanici trasportano ingenti quantità di sabbia dall’Africa depositandoli sull’isola. Il risultato? La creazione di magnifiche dune, che si alternano a sprazzi di vegetazione e a scure rocce vulcaniche.

Il paesaggio è lunare, e unico al mondo. Ecco dunque che il modo migliore per vivere il deserto di Viana è percorrerlo a piedi, con la consapevolezza di essere in tutta sicurezza (del resto, la zona è protetta dal Governo e proibita ai mezzi a motore): i centri abitati sono vicini, e non c’è il pericolo di incontrare animali velenosi.

Deserto di Viana, Boa Vista

Cosa fare a Boa Vista

A Boa Vista, prima di tutto, ci si rilassa tra il mare e la spiaggia. Tuttavia, è possibile vivere l’isola anche in modo più dinamico, dedicandosi allo sport. Sulla sabbia, magari all’alba o al tramonto, si può fare yoga, meditazione o partecipare a lezioni di arti marziali in un contesto da favola; ma sono soprattutto gli sport d’acqua, a trionfare sull’isola.

Gli appassionati di kite surf possono mettere alla prova le loro abilità grazie alle onde che raggiungono i 6 metri, alternate a zone di mare piatto perfette per le acrobazie, mentre i surfisti possono esercitarsi in tutta tranquillità grazie al mare potente e al fondale sabbioso, privo di rocce pericolose.

Oppure, a Boa Vista, ci si può dedicare all’esplorazione dell’entroterra con percorsi di trekking, escursioni in mountain-bike o partecipando a corse o maratone. Ci si può addentrare nel cuore dell’isola da soli, oppure con l’aiuto di guide esperte. Senza dimenticare lo snorkeling, tra tartarughe marine e un’incredibile quantità di pesci.

Il paradiso degli animali

Non è solo un piccolo paradiso naturale, Boa Vista, ma è anche il regno incontrastato di molti animali. A cominciare dagli uccelli (tanto che si può partecipare a uscite di bird-watching). Sull’isola vivono 150 specie di volatili, a cominciare dal martin pescatore dalla testa grigia, una sorta di emblema di Capo Verde. E poi la fregata magnifica, che ha un’apertura alare di due metri e che si riproduce solo a Curral Velho e a Baluarte.

E poi, ovviamente, ci sono i pesci e i coralli, tra cui nuotare facendo snorkeling. Si può vedere il pesce volante intento a saltare fuori dall’acqua, si possono vedere (da lontano) megattere e delfini. E poi crostacei, e specie migratorie, che fanno da Boa Vista un’isola dal pescato enorme.

Escursioni a Boa Vista

E se si volessero organizzare delle escursioni? A seconda della stagione, tante sono le località nei dintorni che si prestano ad una gita. In primavera, ad esempio, si possono organizzare uscite di mezza giornata in catamarano, per vedere le balene; in estate, invece, si può partecipare a uscite in notturna, per vedere le tartarughe caretta-caretta intente a deporre le loro uova.

Infine, noleggiando una jeep è possibile esplorare l’isola di Boa Vista in lungo e in largo, andando alla scoperta del suo entroterra, della sua natura, dei pittoreschi villaggi e della sua cultura, fermandosi per pause golose a base di cibo tipico e per acquistare qualche manufatto artigianale.

Meteo e clima a Boa Vista

Come tutte le isole a nord di Capo Verde, Boa Vista vede il verificarsi di poche piogge, prevalentemente concentrate tra agosto e ottobre, che è anche il periodo più caldo dell’anno. Si tratta però di un fenomeno irregolare: alcuni anni può piovere pochissimo, in altri possono verificarsi periodi di piogge intense capaci di durare anche più giorni di seguito, col conseguente rischio di alluvioni.

A livello di temperature, da luglio a novembre il clima è caldo e afoso (con temperature massime di 35/37 gradi), da dicembre a giugno secco e temperato: in questo periodo, la temperatura media diurna è di 25°, quella notturna di 18°.

Quali sono i mesi migliori per visitare Boa Vista? Nonostante ci si possa recare in vacanza tutto l’anno, i mesi consigliati sono maggio, giugno, la prima metà di luglio e novembre.

Come arrivare

Boa Vista la si raggiunge in aereo. L’unica compagnia aerea ad offrire voli diretti è la NEOS, che parte ogni mercoledì da Milano Malpensa, Roma Fiumicino, Verona e Bologna. Altrimenti, si può volare con altre compagnie aeree via Sal.

Boa Vista, il paradiso di spiagge e natura a Capo Verde