Emozioni insolite in Trentino, all’alba, al tramonto e di notte

Dalla mungitura all’alba sino ai concerti d’alta quota, dai tramonti in malga alle passeggiate notturne: tutti gli eventi che fanno della montagna un luogo magico.

Ci sono momenti della giornata in cui la montagna è ancora più magica. Quali? La notte, innanzitutto. E poi l’alba, e il tramonto. Quando il sole illumina le sue vette e sfiora i suoi profili, quando le ombre si accorciano e poi si allungano, e la natura si colora d’oro. In Trentino, questa magia è possibile viverla a pieno: il romantico tramonto rosa sulle Dolomiti, l’alba coi suoi galli e i campanacci. Ecco quindi cinque proposte per assaporare gli istanti più straordinari che si possano vivere in montagna.

TraMonti. Nella Comano ValleSalus, la zona delle Terme di Comano, per tutta l’estate è possibile ammirare il tramonto con la musica in sottofondo, e con la possibilità di gustare un aperitivo a km zero in location affascinanti: malghe, rifugi, bivacchi, ruderi di castelli arroccati sulla montagna, tra vini e prodotti tipici locali. Il 27 luglio l’appuntamento è col chitarrista Lorenzo Frizzera, già collaboratore di Anna Oxa e di Enzo Jannacci ma profondo amante e conoscitore del jazz. Il 31 agosto, invece, ad esibirsi sarà la giovanissima Martina Iori, violinista e cantautrice, accompagnata dai musicisti jazz Marco Stagni ed Enrico Tommasini. Qui informazioni e prezzi.

Tramonto in alpeggio. Fino al 6 settembre, ogni giovedì, nelle malghe della Val di Sole è possibile partecipare ad escursioni guidate per scoprire, sotto le luci del tramonto, la magia dell’alpeggio. Un’esperienza autentica, che ha il sapore del passato e che permette di ascoltare le storie dei custodi della montagna, fuggendo dalla frenesia della vita di città e regalandosi l’opportunità di rilassarsi, di osservare, di assaporare lentezza e semplicità, di cogliere l’essenza del lavoro antico e nobile dei pastori. Si parte ogni giovedì alle h. 15 e, dopo l’escursione, si raggiunge la malga per sperimentare la mungitura; alle luci del tramonto, infine, si gustano aperitivi e cene a base di prodotti tipici. Qui il calendario di tutti gli appuntamenti.

© Trentino – A. Gruzza

#Albeinmalga. Fino a settembre, il venerdì e il sabato è possibile scoprire l’affascinante e autentico mondo delle malghe, all’alba. Partecipano all’iniziativa una trentina di malghe, coordinate dalle Strade del vino e dei sapori del Trentino, dalle Aziende per il Turismo e dai Consorzi turistici che, aprendo le loro porte al mondo esterno, permetteranno a tutti di conoscere il lavoro che si cela dietro la produzione dei formaggi d’alpeggio. Grazie all’originale iniziativa, è possibile seguire la filiera del latte per intero, partecipare ad escursioni sotto le indicazioni delle guide alpine, attraverso percorsi naturalistici, e concludere il tutto con una ricca colazione dolce e salata a base di prodotti tipici. Tutti gli appuntamenti sono disponibili sul sito.

© Apt Dolomiti Paganella

I Suoni delle Dolomiti. Fino al 31 agosto, venticinque appuntamenti tra jazz, rock, folk e musica classica si susseguiranno nei più spettacolari scenari delle Dolomiti trentine: i musicisti raggiungeranno i piedi, insieme al loro pubblico, i contesti da favola in cui si esibiranno. Ci saranno i migliori esponenti della musica d’autore, ci sarà una leggenda come Graham Nash, e sarà presente anche l’autore di culto Grant-Lee Phillips. Dal 16 al 22 luglio, la manifestazione entrerà nel vivo con la Campiglio Special Week, che darà la possibilità di partecipare a Masterclass sotto la direzione dei musicisti della Kremerata Baltica, e di suonare con loro durante uno dei concerti in quota.

© Trentino F. Modica

Una pausa gustosa. Se poi, tra un alba e un tramonto, si dovesse avvertire un certo languorino, è possibile stendere la tovaglia in Val di Fiemme e avere per tavolo un prato fiorito: basta chiedere il Cheesenic, un pranzo al sacco a km0, disponibile nei ristoranti, nelle malghe e nei rifugi che aderiscono alla Strada dei Formaggi delle Dolomiti. E se le levatacce non fanno per voi, c’è anche la versione serale di #Albeinmalga: è possibile partecipare alla mungitura delle mucche nel tardo pomeriggio, per poi vivere il tramonto in alpeggio e gustare una cena da veri malgari, da smaltire con una passeggiata sotto il cielo stellato. È possibile trascorre in malga anche la notte, per risvegliarsi poi con una ricca colazione a base di prodotti tipici e, magari, partecipare anche alla mungitura all’alba. Nel programma dell’evento è possibile trovare l’elenco di tutte le malghe che aderiscono all’iniziativa.

 

In collaborazione con Trentino

Emozioni insolite in Trentino, all’alba, al tramonto e di notte