Terme in Italia, le più belle per una fuga d’autunno

Per fare il pieno di benessere e relax, non c'è niente di meglio di un soggiorno alle terme

Dopo una settimana ricca di impegni, non c’è niente di meglio che dedicarsi al proprio benessere e relax. Tra le tante possibilità spiccano le terme, sorgenti naturali e acque terapeutiche dove rigenerare corpo e mente lontano dalla frenesia di tutti i giorni.
In più, per la ripresa delle vacanze in Italia, sono stati stanziati 53 milioni di euro per la copertura del Bonus Terme che ha l’obiettivo di incentivare l’acquisto di servizi termali presso determinate strutture.

Il Belpaese, infatti, è ricco di sorgenti termali da Nord a Sud con stazioni che rivestono un’importanza primaria a livello nazionale e internazionale in numerose località turistiche che hanno valorizzato il tema della cura del corpo e delle acque terapeutiche.

Pensiamo, ad esempio, alle Terme di Merano il cui stabilimento termale, alimentato dall’acqua oligominerale della fonte San Vigilio, è realizzato completamente in vetro e offre una vista panoramica spettacolare sulle Alpi.
Attorno a esso non mancano il centro fitness, le saune, il centro SPA e il parco di ben 50000 metri quadri.

Sempre in Trentino, tra Riva del Garda e Madonna di Campiglio, ci sono poi le Terme di Comano, sfruttate già in epoca romana, con l’acqua che sgorga a 27 gradi dalla fonte, immerse in un ampio parco naturale balsamico con sentieri, laghetti e percorsi sensoriali.

In Veneto, luogo ideale per godere di momenti di benessere e cultura sono le Terme di Abano e Montegrotto, soprannominate Terme Euganee per la bellezza del paesaggio che le circonda.
Sono lo stabilimento più grande d’Europa e dispongono di ben 240 piscine termali con acqua salsobromoiodica.

In Emilia Romagna famose sono le Terme di Salsomaggiore e di Tabiano.
Salsomaggiore vanta acqua salsobromoiodica e sulfurea ed è considerato tra i migliori centri termali europei mentre Tabiano è punto di riferimento nazionale per le cure termali.

Nel cuore della Toscana, tra le più grandi terme italiane, ecco Montecatini, autentica oasi di verde dove le acque nascono a una profondità di circa 80 metri.
Nel Parco Termale si fanno ammirare splendidi palazzi in stile liberty e neogotico.
In provincia di Siena da non perdere le Terme di Chianciano, stabilimento unico in Italia basato sulla naturopatia con le Terme Sensoriali del Parco Acquasanta.

Ancora, nel Lazio meritano una menzione le Terme di Fiuggi, conosciute già in epoca medievale e diventate di fama mondiale agli inizi del Novecento.
La più moderna struttura Fonte Anticolana, in posizione incantevole, è perfetta per benefiche passeggiate nel verde del grande parco.

In Abruzzo, rinomate per le proprietà terapeutiche delle tre sorgenti, sono le Terme di Caramanico note già nel XVI secolo. Comfort, eleganza, cure terapeutiche e cucina di livello.

Scendendo al Sud, l’isola di Ischia è uno più importanti bacini termali in Europa con proprietà curative delle sue acque note fin dall’epoca romana. Alle terme e centri benessere si uniscono i parchi termali tra meraviglie architettoniche mozzafiato.

Infine, Terme Vigliatore, in posizione panoramica sul Golfo di Patti in Sicilia, ospita le Terme Fonte di Venere, nel cuore del Parco Augusto, attrezzato comprensorio alberghiero concentrato sull’attività idroterapica.
Il Parco dispone altresì di spiaggia privata con vista sulle Isole Eolie.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Terme in Italia, le più belle per una fuga d’autunno