Giardini delle meraviglie: quali fotografare per avere il pieno di like

Questi sono i giardini botanici più instagrammati e instagrammabili del mondo. Oasi naturalistiche da raggiungere, esplorare e fotografare

Chiudete gli occhi e immaginate un luogo in cui la natura è assoluta protagonista. Un giardino delle meraviglie, in cui perdersi e immergersi, che sa inebriare e stordire i sensi con i suoi profumi e i suoi colori. Un luogo che celebra la vita e la bellezza che appartiene al mondo che abitiamo.

Ora aprite gli occhi perché questo luogo esiste davvero. E non ce n’è solo uno al mondo, ma ce ne sono tantissimi. E tutti sono unici, straordinari e quasi magici. Bellissimi.

Stiamo parlando dei giardini botanici, che sembrano dei capolavori artistici, che rappresentano la più nobile delle unioni, quella tra uomo e natura. Ed è proprio in queste oasi naturalistiche che vogliamo portarvi oggi per scattare istantanee di immensa meraviglia, per conservarle nelle vostre gallery del cuore, per condividerle e fare il pieno di like.

I giardini botanici più instagrammabili d’Europa

Se è un tour delle meraviglie che vogliamo fare in Europa, allora, non possiamo che aggiungere al nostro itinerario quelli che sono considerati i giardini botanici più instagrammabili d’Europa, soprattutto se l’idea è quella di condividere le fotografie di viaggio per creare un feed straordinario e mozzafiato.

Ad aiutarci a individuare quali sono i luoghi più belli, da vedere e fotografare, ci ha pensato Savoy Stewart che ha preso in considerazione 70 tra i più famosi giardini botanici d’Europa e del mondo per poi analizzare le loro apparizioni su Instagram e individuare i più condivisi in Europa e nel mondo intero.

Al primo posto, con i suoi padiglioni suggestivi e un’infinita collezione di piante e fiori provenienti da ogni parte del mondo, troviamo i Royal Botanic Gardens a Kew. Situato a pochi chilometri dalla città di Londra, questo immenso parco che si snoda per oltre 100 ettari, ospita migliaia di esemplari floristici straordinari. I giardini, frequentati dai cittadini e dai viaggiatori di tutto il mondo, sono gli stessi giardini che hanno stregato Virginia Woolf che proprio qui ha scelto di ambientare uno dei suoi più racconti brevi.

Al secondo posto, invece, troviamo il Parco di Keukenhof e questo non ci stupisce. Il celebre giardino dei tulipani nei Paesi Bassi, infatti, è un tripudio di bellezza che lascia senza fiato. Nonostante sia accessibile per sole 8 settimane all’anno, nel pieno della fioritura dei tulipani, resta una delle mete più raggiunte e fotografate dai viaggiatori di tutto il mondo.

Per conoscere il terzo giardino botanico più instagrammabile d’Europa dobbiamo recarci in Francia. È qui che possiamo entrare nel Jardin des Plantes in Francia. Con la sua superficie di quasi 300 metri quadrati, questo giardino si è aggiudicato il primato di più grande di tutto il Paese. Al suo interno sono presenti sette aree, tra cui una dedicata alle erbe medicinali di uso tradizionale.

Jardin des Plantes Francia
Fonte: 123rf
Jardin des Plantes, Francia

I giardini botanici più instagrammabili del mondo

Se volete spingervi oltre l’Europa, per scattare fotografie incredibili, allora il primo luogo da raggiungere è Singapore. I Gardens by the Bay, infatti, sono i giardini botanici più instagrammati al mondo. Trovarli in cima alla classifica non ci stupisce poi tanto, del resto oltre alle piante e all’acqua che creano un paesaggio straordinario, questo parco ospita anche i celebri alberi giganti che creano un’atmosfera fiabesca e che sono simbolo e cartolina della città-stato.

Al secondo e al terzo posto della classifica mondiale, troviamo due “vecchie conoscenze” che sono, rispettivamente, i Royal Botanic Gardens Kew e il Parco di Keukenhof.

Al quarto posto, invece, troviamo il Giardino Kenrokuen a Kanazawa, uno dei più popolari e frequentati di tutto il Giappone. Conosciuto anche come Giardino delle sei sublimità, questo luogo offre scorci incredibili e paesaggi straordinari che cambiano a ogni stagione e che meravigliano ogni volta.

Al quinto posto troviamo l’iconico Jardin Majorelle, un’oasi di colori e di meraviglie a Marrakech che attira ogni anno migliaia di visitatori provenienti da tutto il mondo. Ideato dal pittore orientalista Jacques Majorelle, che scelse di stabilirsi nella città che aveva conquistato il suo cuore, questo eden naturale vanta una collezione botanica unica incorniciata da sculture e architetture dipinte di blu.

Royal Botanic Gardens a Kew
Fonte: 123rf
Royal Botanic Gardens a Kew

Tra i giardini botanici più instagrammati del mondo: tre sono italiani

Anche l’Italia ha i suoi giardini delle meraviglie, angoli di paradiso che incantano e che attirano ogni giorno migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo. Nella classifica mondiale stilata da Savoy Stewart ci sono anche tre giardini botanici italiani e sono Villa Taranto, l’Orto Botanico di Padova e La Mortella, che hanno guadagnato rispettivamente il 32° posto, il 42° posto e il 48° posto. Scopriamoli insieme.

Villa Taranto

Situata sulle sponde del Lago Maggiore, e adagiata sul promontorio della Castagnola a Verbania, ecco apparire in tutta la sua magnificenza Villa Taranto. I giardini rappresentano nn concentrato naturalistico di meraviglie che permette di fare un viaggio intorno al mondo grazie alle migliaia di piante e specie botaniche provenienti da tutto il mondo e collocate in ogni angolo di quell’immenso parco che si snoda per 16 ettari.

Orto Botanico di Padova

Nella lista mondiale dei giardini botanici più instagrammati al mondo, troviamo al 42° posto l’Orto Botanico di Padova. Fondato nel 1545, è considerato il giardino più antico del mondo che conserva ancora la sua postazione originaria.

L’area, che si estende per poco più di due ettari proprio nel cuore della città, è un vero e proprio paradiso di biodiversità con i suoi 6000 esemplari e le oltre 3000 specie botaniche. Dal 1997, l’Orto Botanico di Padova, è diventato Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.

Giardino Botanico La Mortella

Per conoscere, esplorare e fotografare il terzo giardino della classifica stilata da promontorio da Savoy Stewart, dobbiamo recarci a Forio, nella parte occidentale dell’Isola di Ischia. È qui che troviamo il Museo-giardino commissionato da Lady Walton, moglie del compositore inglese William, all’architetto paesaggista Russell Page.

Il Giardino Botanico La Mortella non ha bisogno di presentazioni. Si tratta di un luogo estremamente suggestivo e affascinante che attira viaggiatori da tutto il mondo, un giardino pittoresco incastonato tra formazioni rocciose e scorci straordinari, che ospita un’incredibile e variegata collezione di piante mediterranee e subtropicali che vivono e convivono insieme a elementi sculturei e architettonici che creano un paesaggio da fiaba.

Giardino Botanico La Mortella, Ischia
Fonte: 123rf
Giardino Botanico La Mortella, Ischia