Quando organizzare un viaggio in Cornovaglia e cosa vedere

Si tratta di uno dei posti più belli dell'Inghilterra, con le sue spiagge bianche, le alte scogliere e un paesaggio mozzafiato.

La Cornovaglia è una stretta penisola del sud-ovest della Gran Bretagna caratterizzata da un clima che rimane mite tutto l’anno ed è considerata una delle zone più belle dell’Inghilterra. Il territorio è ricco di meraviglie naturali e di caratteristici villaggi di pescatori.

Una delle cose che rendono la Cornovaglia famosa nel mondo è la bellezza dei suoi paesaggi: a perdita d’occhio si susseguono ripide scogliere che si affacciano su spiagge incontaminate o su un mare blu, vaste pianure e vallate ricche di boschi, ma anche villaggi e importanti siti archeologici.

Come arrivare e come muoversi in Cornovaglia

Per raggiungere la Cornovaglia dall’Italia è consigliabile passare da Londra, facilmente raggiungibile utilizzando un volo low-cost, operato da compagnie come Easyjet o Ryanair, oppure con i voli di linea proposti da Alitalia o da British Airways. Una volta a Londra la scelta migliore è noleggiare un’auto, con cui spostarsi liberamente tra le varie località. In alternativa è possibile raggiungere la contea della Cornovaglia con i mezzi pubblici: treni e autobus locali offrono infatti ottime possibilità di collegamento. Attenzione però alla durata del viaggio: che si scelga il treno o l’autobus il percorso da Londra alla Cornovaglia dura dalle 7 alle 8 ore.

L’auto è il mezzo migliore con cui spostarsi in Cornovaglia: potrete anche richiedere delle carte parcheggio settimanali che con 35 sterline vi danno diritto a 90 soste. Se preferite usare i mezzi pubblici ci sono treni che collegano le principali città della contea e una fitta rete di autobus.

Cosa vedere in Cornovaglia

Sono tantissimi i luoghi iconici e spettacolari da visitare in Cornovaglia. Tra meraviglie della natura e luoghi magici, sono davvero molte le località imperdibili. Ma questa contea è anche famosa per le sue bellissime spiagge, caratterizzate da scogliere a picco sul mare, oltre che per i caratteristici villaggi di pescatori, con i loro porti turistici. La costa settentrionale è più selvaggia, quella meridionale viene chiamata Riviera e si caratterizza per le spiagge in ghiaia.

St Michael’s Mount

Bellissima ad esempio St Michael’s Mount, un’isoletta sormontata da uno splendido castello, che quando c’è la bassa marea può essere raggiunta anche a piedi, in quanto è collegata alla terraferma. Come suggerisce anche il nome, è praticamente la gemella di Mount S.Michelle e ne presenta le stesse caratteristiche. Il castello, del XII secolo, è circondato da meravigliosi giardini e da un villaggio caratteristico formato da case in pietra.

Il Castello di Tintagel

Da non perdere neppure le rovine del Castello di Tintagel, un sito legato al mito di Re Artù, che si affaccia a picco sul mare. Tra le scogliere esiste anche una grotta, che è accessibile soltanto per poche ore al giorno, quando la marea è bassa. Attorno a questo sito vi sono parecchie leggende: secondo la leggenda vi nacque Artù, vi visse Merlino e rappresenta comunque un luogo mistico e incantato.

Saint Ives

Tra i posti più magici della Cornovaglia da ricordare Saint Ives, cittadina che nel corso dei secoli ha ispirato decine di artisti nelle loro creazioni. Lungo le strette strade acciottolate del centro si susseguono negozietti e gallerie d’arte, mentre molto pittoresco è il piccolo porto, caratterizzato dalla presenza delle tipica case dei pescatori.

Kynance Cove

Kynance Cove è uno dei punti più spettacolari della zona. Si trova nella Penisola Lizard, situata nell’estremo sud della regione. Da qui si può ammirare un paesaggio simile a quello che si vede in alta montagna: un susseguirsi di pascoli verdi, prati fioriti, ma anche spiagge bianchissime con acque cristalline, sovrastate da enormi faraglioni.

Land’s End

Non può mancare un passaggio a Land’s End, letteralmente, ‘dove la terra finisce’, in quanto un tempo si credeva che fosse veramente il punto finale della terra. Per visitarre la zona si deve arrivare con l’auto alla baia di Sennen Cove, da dove poi si procede a piedi lungo un sentiero a picco sul mare, fino al cartello che indica appunto Land’s End.

Quando andare in Cornovaglia

La Cornovaglia, come tutta l’Inghilterra, è una regione piovosa e piuttosto fredda per buona parte dell’anno. Se volete programmare un viaggio in Cornovaglia preferite i mesi di giugno e luglio, quando le temperature sono più calde e ci sono meno precipitazioni. Il clima della Cornovaglia è sempre imprevedibile, con piogge e schiarite che si alternano nel corso della giornata: attrezzatevi con un ombrello o un impermeabile prima di partire.

Quando organizzare un viaggio in Cornovaglia e cosa vedere