Le cascate più belle della Croazia

La Croazia è famosa per le sue splendide spiagge, ma offre anche parchi nazionali con cascate e bellezze naturali mozzafiato

Natura incontaminata e luoghi selvaggi da scoprire: la Croazia è famosa soprattutto per le sue cascate e i laghi, immersi in contesti naturali unici. Nell’immaginario comune questo paese è legato soprattutto al turismo balneare, grazie al mare limpido e alle spiagge bellissime della Croazia.

In realtà la Croazia nasconde un enorme tesoro fatto di laghi e cascate spettacolari uniche al mondo. Da quelle di Plitvice, situate nel Parco Nazionale, sino a quelle di Krka: scopriamo le cascate più belle, come raggiungerle da Spalato e qual è il prezzo per l’ingresso al parco naturale.

Cascate della Croazia: il Parco Nazionale di Plitvice

Fra la città di Zara e Zagabria, si trova un luogo straordinario. Si tratta del Parco Nazionale dei Laghi, meta irrinunciabile per chiunque organizza un viaggio in Croazia. Quest’ampia zona naturalistica è caratterizzata dalla presenza di ben 16 laghi, collegati fra loro tramite una fitta rete di cascate e canali. I corsi d’acqua sono alimentati da sorgenti sotterranee e da due fiumi: Bijela Rijeka (il Fiume Bianco) e Crna Rijeka (il Fiume Nero). Le acque limpide, di un azzurro intenso, lasciano senza fiato i visitatori, che possono ammirare i laghi camminando su alcune passerelle sospese sull’acqua lunghe 18 km.

L’intero parco naturale è diventato nel 1979 patrimonio dell’UNESCO grazie al suo ecosistema e alla sua straordinaria bellezza. L’area d’altronde si trova immersa in un contesto unico, fra le forme carsiche che creano profonde crepe nella roccia, lasciando affiorare l’acqua. Il parco è diviso in due zone: nella parte superiore sono situati i laghi, circondati dalle foreste e collegati fra loro dalle cascate, in quella inferiore trovano spazio degli specchi d’acqua di minore dimensione.

Oltre alle passerelle di legno, una serie di sentieri consente di esplorare il parco, scoprendo la sua flora. Qui infatti crescono ben 22 specie protette, fra cui diverse piante carnivore e orchidee. Le dimensioni del parco Plitvice richiedono tempo e voglia di camminare, orientandosi con la mappa in cui sono indicati i laghi e le cascate. Solitamente un tour dura dalle 6 sino alle 8 ore con la possibilità di salire anche su trenini e battelli elettrici per godersi meglio il panorama.

Come arrivare? I laghi di Plitvice si possono raggiungere facilmente sia in autobus che in macchina da quasi tutte le città della Croazia, come Zara, Spalato e Zagabria. Il biglietto d’ingresso (che comprende anche i trasporti interni al parco) costa 60 kn nei periodi di bassa stagione e può arrivare ad un massimo di 150 kn nei mesi più affollati.

Cascate Croazia: storia e avventure nel Parco Nazionale di Krka

Fra i parchi nazionali più famosi c’è quello di Krka che offre ai turisti scenari spettacolari, con prati verdi, cascate e fiumi. Quest’area naturale si trova in una zona molto visitata della Croazia a poca distanza da Sibenico e fra Pola e Spalato. L’originale nome del parco deriva da quello dell’omonimo fiume che disegna nel terreno un cammino tortuoso, fra inabissamenti, cascate vertiginose e laghi.

I percorsi da seguire sono numerosi, tutti segnalati dalle passerelle di legno. Il tragitto più semplice è quello che porta a Skradinski Buk compiendo un giro panoramico e passando attraverso le famose cascate di Roški slap. Fra mulini ad acqua e chiesette circondate dal verde è facile perdere la cognizione del tempo e sentirsi immersi in un sogno ad occhi aperti.

Fra i luoghi da vedere c’è soprattutto l’isola di Visovac, su cui è stato costruito un monastero francescano circondato da alberi. Gli altri percorsi durano dalle 2 alle 4 ore e richiedono piccoli supplementi al prezzo del biglietto. Il costo per l’ingresso a Krka è di 30 kn (circa 4 euro) d’inverno e di 96 kn (12 euro) d’estate. Le escursioni più impegnative richiedono un costo che si aggira fra 100 e 130 kn.

Uno dei percorsi più apprezzati è quello a bordo di un traghetto che dura circa due ore, portando i visitatori alla scoperta delle cascate e del ponte che attraversa il fiume. Accanto si trovano le fortezze di Trošenj e Nečven che rappresentano la resistenza dei locali contro l’invasione dei turchi. Il tragitto più lungo invece dura 4 ore e conduce verso l’isola di Visovac e la biblioteca del monastero con tappe fra le varie cascate.

Le cascate più belle della Croazia