La bocca dell’inferno nella metropolitana di Stoccolma

La metro di Stoccolma è stata trasformata in una splendida galleria d'arte in cui scoprire la bocca dell'inferno

la bocca dell'inferno nella metro di Stoccolmafghooi

Fonte: iStock Photos

La bocca dell’inferno si trova nella metropolitana di Stoccolma. Pareti che sembrano appartenere ad una caverna e un colore rosso fuoco: la fermata Solna Centrum offre uno spettacolo impressionante ai suoi visitatori o, per meglio dire, ai viaggiatori che scelgono la metro per raggiungere i vari punti della città. Stoccolma infatti vanta non solo una metropolitana particolarmente efficiente, ma anche molto artistica. Al suo interno si trova la galleria d’arte più lunga del mondo: un universo sotterraneo tutto da scoprire, in cui ogni fermata è qualcosa di unico e inimitabile.

La metro della capitale della Svezia conta 110 stazioni, di cui 90 sono delle vere e proprie opere d’arte. Durante la costruzione delle gallerie le pareti rocciose non sono state ricoperte, lasciando un “effetto caverna” ondulato e molto particolare. Lo stesso che troviamo a Solna Centrum, dove sembra che si sia aperta la bocca dell’inferno. I soffitti sono di un rosso fuoco inquietante, tanto che arrivando i visitatori si sentono catapultati nella dimora del diavolo.

Ogni stazione presenta una particolarità: in quella di T-centralen si trovano centinaia di piastrelle degli anni Cinquanta, mentre in quella di Kungstradgarden è stato riprodotto uno scavo archeologico con splendide colonne romane. Altre fermate presentano sculture futuristiche, altre ancora sono ispirate alla natura incontaminata. Qualunque sia il percorso, prendere la metro a Stoccolma risulta sempre un’esperienza fantastica.

La metropolitana della città venne inaugurata nel lontano 1950, mentre sette anni dopo il Governo decise di trasformarla in una galleria d’arte. In sessant’anni oltre 150 artisti hanno lasciato il loro segno nelle stazioni, decorandole in modo particolare e lanciando messaggi importanti. Da questo punto di vista ogni viaggio sui binari è una scoperta culturale, basta acquistare un biglietto e il gioco è fatto. Esistono diverse formule: non solo i ticket unici o ad ore, ma anche quelli che consentono di partecipare a degli affascinanti tour guidati.

La bocca dell’inferno nella metropolitana di Stoccolma