Dov’è finito Obama? Sull’isola di Marlon Brando a scrivere le sue memorie

L'ex presidete degli Stati Uniti si troverebbe su un’isola sperduta del Pacifico, famosa perché è appartenuta a Marlon Brando

All’ex presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama piace il mare. Questo lo abbiamo capito ormai. Dopo aver trascorso la sua prima vacanza post-presidenziale su Necker Island, l’isola privata di Richard Branson alle British Virgin Islands, nel Mar dei Caraibi, ora, secondo le indiscrezioni raccolte dal Washington Post, si troverebbe su un’altra isola sperduta nel Pacifico, un’isola altrettanto famosa, perché appartenuta a una star del cinema, Marlon Brando.

Tetiaroa è un’isola della Polinesia e da qualche anno ospita un resort di lusso, The Brando. Questa volta non si tratta di una vera e propria vacanza bensì del buen retiro che Obama avrebbe scelto per raccogliere le idee e scrivere le sue memorie.

Non è un segreto che proprio nel febbraio scorso lui e la moglie Michelle abbiano firmato un contratto del valore di 60 milioni di euro con la casa editrice Crown Publishing Group, una divisione della Penguin Random House, per pubblicare i loro due libri – uno ciascuno -. Secondo il Financial Times pare anche che il contratto sia anche andato all’asta tra gli editori per vedere chi se lo sarebbe aggiudicato.

L’atollo privato di Tetiaroa, nella Polinesia francese, un tempo dimora di Marlon Brando, oggi è un resort extralusso. L’attore se ne innamorò nel 1962 durante le riprese degli Ammutinati del Bounty. Subito dopo sposò la polinesiana Tarita Teriipia, ma fu solo nel ’67 che riuscì a comprare l’isola.

L’atollo è un luogo favoloso anche per gli standard polinesiani, tanto da essere stato per secoli la riserva privata della famiglia reale tahitiana. The Brando è un eco-resort superlusso che è stato voluto proprio dall’attore ed è stato eletto ‘Best Resort in the World’ da Condé Nast. L’atollo è formato da una dozzina di piccole isole che circondano una laguna cristallina 53 chilometri a Nord dell’isola di Tahiti e da un anello di corallo rimasto ancora intatto.

È proprio una vacanza da sogno quella che si può trascorrere in una delle 35 ville dell’isola. Tutte con spiaggia privata e piscina, ce ne sono di diversi tipi e dimensioni a seconda del numero di camere (da 1 a 3). Il soggiorno qui costa circa 24mila euro alla settimana.

Mentre Barack soggiornerà a Tetiaroa finché non avrà ultimato il libro, Michelle dovrà restare a Washington a scrivere il suo per via della scuola delle figlie, soprattutto Sasha che sta finendo le scuole superiori. Si annoierà Barack sull’isola semi deserta tutto solo?

Dov’è finito Obama? Sull’isola di Marlon Brando a scriver...