Cosa vedere nei dintorni di Peschiera del Garda

I dintorni di Peschiera del Garda. Vedere antichi santuari, fortezze militari e insediamenti antichissimi

Un affascinante centro storico racchiuso da una cinta muraria, spiaggette di sabbia e ciottoli sulle rive del lago e ponti e canali per passeggiate in relax. Peschiera del Garda, cittadina turistica sull’estrema riva sud del lago di Garda, è tutto questo e molto di più. Ecco quindi qualche consiglio su cosa vedere se volete trascorrere un piacevole weekend in questa zona.

A mezz’ora da Verona, facilmente raggiungibile anche da Milano e Bergamo, da cui dista rispettivamente 140 e 90 chilometri, Peschiera del Garda è una cittadina di poco più di 10 mila abitanti che unisce al fascino dei borghi antichi l’attrattività di un centro turistico super attrezzato. Con i palazzi antichi e le mura del suo centro storico, le infinite possibilità di svago tra sport acquatici, parchi divertimenti e bellissimi percorsi per trekking e bicicletta, e la bellezza della zona tutt’intorno, la cittadina richiama migliaia di turisti ogni anno, soprattutto nella bella stagione.

Se alloggiate in una delle tante strutture di Peschiera del Garda, come prima cosa dovrete assolutamente vedere il centro storico, la Fortezza, o Rocca, gioiello di architettura chiuso dentro una fortificazione pentagonale fatta di alte mura e possenti bastioni. Tra le stradine e le piazze di questo quartiere potrete ammirare la Palazzina Storica, dove venne organizzata la gloriosa resistenza sul fiume Piave, e la bellissima Caserma dell’Artiglieria. E poi passeggiare sul Ponte dei Voltoni, sopra al Canale di Mezzo, e godetevi il meraviglioso panorama della Rocca dall’alto del camminamento di ronda tra i Bastioni Tognon e Feltrin.

Dopo la visita al centro storico di Peschiera del Garda, poi, se vorrete dedicare il resto del weekend alla zona circostante non avrete che l’imbarazzo della scelta. Appena fuori dal centro abitato, tra il paese e l’autostrada A4, c’è il Laghetto del Frassino. È un piccolo lago, di origine glaciale, di soli 80 ettari di superficie e poco profondo, ma particolarmente importante dal punto di vista naturalistico. Un piccolo paradiso per gli amanti della natura, per la varietà di specie animali e vegetali che si trovano sulle sue sponde.

A poco più di 3 chilometri a sud, al confine con il comune di Ponti sul Mincio, c’è un imponente forte austriaco risalente alla metà dell’Ottocento. Il Forte Ardietti è tutt’oggi conservato integralmente. Al suo interno potrete visitare le gallerie, le camerate della guarnigione e la collezione di pezzi d’artiglieria di tutte le epoche, tra cui 11 cannoni, 12 obici e 2 mortai. Al centro della struttura un cortile, come una piccola piazza d’armi, e tutt’intorno un ampio fossato.

Pochi sanno, poi, che nella zona di Peschiera del Garda si trovano due dei siti palafitticoli preistorici dell’arco alpino, inseriti nel 2011 nell’elenco del patrimonio dell’umanità dell’Unesco. A testimonianza di come il borgo abbia origini antichissime, e fosse abitato già in epoca preistorica, sulle rive del lago si possono ammirare i resti di antichi insediamenti costituiti da palafitte. Si tratta di capanne di paglia, legno o canne, con una piattaforma di legno, poggiata su pali fissati nel fondo.

Di questi siti palafitticoli ce ne sono in tutto altri 111 nella zona delle Alpi, tra Svizzera, Austria, Francia, Germania e Slovenia. Passeggiando tra queste antiche costruzioni, e utilizzando un po’ di fantasia, vi farete facilmente un’idea di come si vivesse in queste piccole comunità in età preistorica, tra agricoltura, allevamento e pesca, in una sorta di museo preistorico a cielo aperto.

Il vostro weekend a Peschiera del Garda potrebbe chiudersi in relax con qualche ora immersi nelle calde acque termali. I parchi terminali in zona sono tanti, e non avrete difficoltà a trovare quello più adatto ai vostri gusti. Prima del meritato relax, però, ecco qualche consiglio per i più sportivi. Le rive del lago offrono infatti la possibilità di praticare gli sport acquatici più divertenti, dal kitesurf alla canoa, dal wakeboard al sup.

Peschiera è inoltre punto d’inizio della pista ciclabile del Mincio, un itinerario molto frequentato, soprattutto in primavera, che con i suoi 45 chilometri circa arriva fino a Mantova. Se siete amanti della bicicletta, quindi, e avete gambe allenate, potrete affittare una bicicletta e percorrerlo tutto. O almeno una parte. Dal viadotto ferroviario sulla riva destra del Mincio, si passa poi alla riva sinistra poco prima del paese di Monzambano, presso la diga di Salionze. La pista è bidirezionale, quindi, se sarete stanchi, potrete decidere di tornare indietro in qualunque momento.

Cosa vedere nei dintorni di Peschiera del Garda