I nuovi itinerari dell’Alta Via del Sale tra Italia e Francia

Da luglio 2018 ci saranno otto nuovi itinerari turistici che attraverseranno i paesaggi più belli tra Piemonte, Liguria e Francia

La Via del Sale è un’antica strada che collega l’Italia e la Francia attraversando montagne e passi alpini. A ogni curva è un continuo sconfinamento tra Piemonte, Liguria e Alpi marittime francesi.

Un tempo era una zona di passaggio di pastori, pellegrini, mulattieri, commercianti e viaggiatori che, dal Ponente ligure e dalla vicina Provenza raggiungevano, tramite i passi alpini, il Piemonte e tutto il Nord Europa, dando vita a fitte reti di scambi.

Oggi la Via del Sale è un itinerario turistico, meta di escursioni, di trekking e mountain bike, che permette di esplorare territori ancora incontaminati e ricchi di varietà faunistiche. Ogni anno sono almeno 8mila solo i veicoli che la percorrono.

L’Alta Via del Sale, che collega Limone Piemonte a Monesi, passando per La Brigue e Col de Tende – detta anche StraMil2 – è il tratto più turistico dell’intero percorso ed è una strada ex-militare.

Da qualche anno è in fase di recupero e ogni primavera ne viene aperto un nuovo tratto. Lungo circa 39 chilometri, raggiunge l’altitudine massima di 2.239 metri.

Da luglio 2018 ci saranno otto nuovi itinerari turistici che attraverseranno luoghi come Briga Alta, Ormea, Garessio, Priola, Limone Piemonte, Triora, Pigna, Mendatica, Tende e La Brigue.

Degli otto itinerari, uno solo sarà percorribile da veicoli motorizzati (auto e moto pagano rispettivamente 15 e 10 euro), mentre quattro saranno riservati alle MTB e tre agli escursionisti a piedi, in bicicletta o a cavallo. La Via del Sale è percorribile solo con la bella stagione fino all’autunno.

Limone-Piemonte-bicicletta-alta-via-sale

I nuovi itinerari dell’Alta Via del Sale tra Italia e Franc...