Poppi, il gioiello medievale dominato da uno splendido castello

Al limite tra Toscana ed Emilia-Romagna, il borgo di Poppi propone

Poppi è un antico borgo medievale, in grado di attrarre turisti tra leggende, splendidi reperti storici e paesaggi da sogno.

Poppi è un piccolo comune di origine medievale, sito in una zona di confine. Appartiene alla provincia di Arezzo ma è a pochi chilometri dall’Emilia Romagna. Un antico centro che ha conosciuto il punto più alto della propria storia nel Rinascimento, risultando controllata direttamente da Firenze. Se a ciò si aggiungono i paesaggi naturali tutt’intorno, l’effetto è davvero incredibile.

Poppi

Fonte Foto: 123rf

Non è dunque un caso che Poppi sia inserito, di diritto, nell’ampia lista de “I borghi più belli d’Italia”. Una volta giunti sul posto si resta basiti dinanzi alla bellezza del borgo medievale, totalmente circondato da antiche mura. Nella parte alta sorge il Castello dei Conti Guidi, realizzato tra il XII e il XIV secolo. Questi è a sua volta circondato da mura di cinta, oltre che da un fossato. La sua facciata è caratterizzata da un’antica torre, dalla quale poter ammirare il panorama circostante.

Borgo di Poppi

Fonte Foto: Instagram

L’antico Castello ha un grande valore artistico, oltre che storico. Al suo interno sono infatti custodite svariate opere di assoluto valore. Basti pensare al ciclo di affreschi di Taddeo Gaddi, allievo di Giotto, di origine trecentesca, così come la Rilli-Vettori, antica biblioteca arricchita da manoscritti medievali ed edizioni a stampa risalenti al XV secolo. Altri documenti sono invece parte integrante della Mostra Permanente della Battaglia di Campaldino, con testimonianze atte a far rivivere il cruento scontro tra guelfi fiorentini e ghibellini aretini del 1289.

Castello di Poppi

Fonte Foto: Instagram

Tornando nel borgo, sarà possibile visitare la Badia di San Fedele, che vanta uno splendido campanile, ottenuto da uno dei torrioni delle mura cittadine. Date le antiche origini di Poppi, è quasi naturale la presenza di strutture architettoniche religiose di rilievo. Uno dei maggiori esempi è la Chiesa di Santa Maria Assunta e San Bartolomeo. Si tratta di quanto sopravvissuto al peso del tempo di un’abbazia benedettina, fondata sul finire del X secolo.

Poppi rapisce lo sguardo per le sue tante bellezze, naturali e storiche, ma garantisce anche il raggiungimento di altre località d’interesse, a pochi chilometri. Dall’Eremo dei Camaldoli, dove San Francesco d’Assisi ricevette le stimmate, al complesso della Torre dei Diavoli, dove la leggenda vuole la contessa Matelda adescasse giovani amanti per poi ucciderli.

Torre dei Diavoli

Fonte Foto: Instagram

Se ti è piaciuto il nostro racconto ascolta il podcast: Virgilio e Italia ti guideranno alla scoperta di questo borgo e degli altri 100 borghi del cuore scelti da SiViaggia. Se vuoi puoi ascoltare questi podcast anche dalla tua app Alexa, basta attivare la skill dal tuo smarphone e scoprire i più bei borghi d’Italia. Basterà dire “Alexa, apri cento borghi”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Poppi, il gioiello medievale dominato da uno splendido castello