Pietracamela, il borgo d’Abruzzo scavato nella roccia

Pietracamela è tra i borghi più belli d'Italia. , nell’area protetta del Parco Nazionale del Gran Sasso

Nato nel XII secolo, Pietracamela è uno tra i borghi più belli d’Italia. Sorge sulle pendici del Corno Piccolo, nel cuore dell’Abruzzo, e mostra uno scenario d’incomparabile bellezza.

Costruito all’interno dell’area protetta del Parco Nazionale del Gran Sasso, sulle pendici della montagna, Pietracamela è completamente immerso nella natura e regala ai turisti scorci mozzafiato. È un pugno di case isolato, costruito su di una roccia del Corno Piccolo. Ed è un magico villaggio di pietra, con gli edifici dei secoli XV e XVI, coi saliscendi angusti sormontati da archetti, i balconi-fienili, i vicoli lastricati, i fondaci ricavati nella roccia e le vecchie fontane.

pietracamela

È, Pietracamela, un borgo che mostra i segni di presenze sparite. Ma che si ravviva per la presenza di visitatori, escursionisti e scalatori. Sono sempre più numerosi coloro che decidono di fermarsi qui, in questo luogo idilliaco che offre la giusta quiete di fronte al Gran Sasso.

Oltre allo straordinario panorama presente, è possibile ammirare l’antica chiesa di San Giovanni, del 1432, e quella di San Rocco, del 1530, con le date scritte sulle architravi dei portali, gli altari lignei e l’acquasantiera cinquecentesca della parrocchiale di San Leucio. I portali delle abitazioni intorno alla chiesa di San Giovanni recano date comprese tra il 1471 e il 1616. A dimostrazione che, qui, tutto rimanda al passato.

pietracamela borgo rose

Anche sulla facciata di una casa in Via Vittorio Veneto sono presenti segni di un passato da non dimenticare: sulle due finestre bifore in pietra, ci sono una testa e una forbice aperta da una parte e – dall’altra – un cavaliere che suona la tromba.

Ma non è solo storia, Pietracamela: il borgo offre la possibilità di fare passeggiate e trekking lungo i sentieri storici, escursioni in mountain bike, ascensioni in quota, alpinismo e roccia alla Palestra degli Aquilotti. Inoltre, è possibile sciare a Prati di Tivo coi suoi cinque impianti di risalita.

Sito all’interno dell’area protetta del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, da Pietracamela si possono ammirare i Monti della Laga con le loro foreste ricche di acque e il Gran Sasso con il Corno Grande. Da qui, inoltre, partono sentieri sino alle sorgenti del Rio Arno, alla Madonnina del Gran Sasso e al Rifugio Franchetti. Uno dei sentieri attraverso il bosco conduce alla frazione di Intermesoli, che ospita alcune case del XVI sec. e una chiesa con portale in pietra e altare ligneo barocco. Altri sentieri portano invece a Tossicia, a Cerqueto e ad Assergi, costeggiando fiumi e percorrendo boschi.

Luoghi pieni di storia, quasi incantati. Che decisamente meritano una sosta.

pietracamela borgo

Pietracamela, il borgo d’Abruzzo scavato nella roccia