Cosa vedere a Napoli in giornata

Bisogna necessariamente fare una selezione delle tante attrazioni presenti. Ecco tutto ciò che è imperdibile

Coloro che vogliono sapere cosa vedere a Napoli in un solo giorno non possono perdersi alcune attrazioni e punti d’interesse presenti nella città partenopea. Chi giunge per la prima volta a Napoli si troverà di fronte spettacolari architetture, di stile neo barocco e Liberty, ma anche rinascimentale e più moderne.

L’anima di Napoli, rumorosa e colorita come solo gli abitanti della città possono essere, emerge pienamente nelle vie del centro storico, strette e cariche di vitalità. Chi ha programmato una breve toccata e fuga nella maggiore città italiana del Sud Italia non deve dunque mancare una visita dei quartieri più popolari, in particolare di Spaccanapoli. Non si tratta certamente della zona più turistica della città, ma se siete alla ricerca della parte più verace e caratteristica della città questa è la zona che fa per voi. Le proposte per il pernottamento sono numerose e lo stretto budello delle vie si apre improvvisamente verso gli angoli dove viene preparato il cibo da strada partenopeo. Chiasso, odori e colori incredibili sono all’ordine del giorno (e della notte), rendendo Spaccanapoli un quartiere magnifico e molto particolare.

Un viaggio a Napoli non sarebbe tale senza aver prima visitato una delle classiche e celebri pizzerie, un motivo che da solo basterebbe a quanti non sanno cosa visitare. Chi vuole assaggiare la vera pizza napoletana, diventata così famosa da essere stata proposta come patrimonio dell’umanità, deve indirizzarsi verso i locali del centro, dove viene preparata la morbida pasta con alto cornicione esterno, tipica di Napoli. Le pizzerie più celebri della città sono Di Matteo, che è conosciuta per le sue eccellenti fritture, e Starita, piccola locanda situata nei vicoli di Materdei la cui Margherita si dice si addirittura sia la più buona del mondo.

Lo street food napoletano è altrettanto celebre e i banchetti che vendono crocchè, fritture di pesce, sfogliatelle, struffoli e tante altre specialità gastronomiche sono disseminati lungo tutta Napoli, a prezzi decisamente economici. Rimane solo da scegliere il locale più adatto ai propri gusti, chiudendo il pasto in bellezza magari con un gelato artigianale oppure una bella granita. Fate solo attenzione alla linea e a non abusare troppo dei gustosi e ipercalorici piatti partenopei, dato che a Napoli è praticamente impossibile rinunciare ai sapori provenienti dalla strada.

Il folklore è uno degli elementi più conosciuti della città e rappresenta un buon motivo per convincere a visitare Napoli a tutti coloro che non sanno cosa vedere. Il Duomo della città, conosciuto come la cattedrale di Santa Maria Assunta, è scenario ogni anno del cosiddetto miracolo di san Gennaro, in cui avviene la liquefazione del sangue contenuto in un’ampolla. Può essere l’occasione ideale per scoprire una delle costruzioni più belle e interessanti di tutta Napoli, caratterizzata da una sovrapposizioni di stili artistici che vanno dal gotico fino al barocco.

Il carattere della città lo si può ammirare anche negli elementi più spiccatamente culturali, in particolare in uno dei numerosi musei. Uno dei più famosi è senza dubbio il Museo archeologico nazionale, ricchissimo di collezioni con reperti che vanno dal Neolitico fino all’età romana. Le statue e le sculture del periodo greco sono tra le più belle di tutta Italia e ammirando i mosaici si rimarrà letteralmente a bocca aperta di fronte alla complessità e alla qualità delle raffigurazioni. Un’occasione imperdibile che tutti gli amanti dell’arte e della storia in generale non potranno davvero farsi mancare.

Napoli è qualcosa di più di una semplice città, è la vera e propria essenza del Sud Italia. Per scoprire la vita partenopea in tutta il suo splendore bisogna andare a Piazza del Plebiscito, il grande spazio aperto più iconico, nonché principale punto di ritrovo degli abitanti. Affacciato sulla grande piazza si trova il Palazzo Reale, la residenza ufficiale della dinastia borbonica per oltre un secolo, fino all’Unificazione d’Italia nel 1861. All’interno del palazzo si trova l’appartamento dei viceré che controllavano il territorio borbonico, oltre che una superba area verde costituita dai giardini reali.

Per chiudere in bellezza, infine, perché non dedicare una visita a Palazzo di Capodimonte, dove si trovano numerose opere di arte contemporanea appartenenti alla collezione Farnese. Numerose sono le esposizioni presenti, con quadri di Tiziano, Masaccio, Bellini, con opere di Caravaggio e di tanti altri grandi artisti nell’attigua Galleria Napoletana.

Le attrazioni che un visitatore curioso di sapere cosa è bene vedere a Napoli sono dunque molte e consentiranno una conoscenza a tutto tondo della città.

Cosa vedere a Napoli in giornata